logo
Stai leggendo: Pap test, cos’è e quando si esegue

Pap test, cos'è e quando si esegue

È un esame che desta sempre grandi dubbi. Ma è semplice, non fa male ed è molto efficace per la diagnosi precoce: ecco tutti i vantaggi del Pap test.
Pap test

Pap test è il nome che si dà a un esame di screening alla ricerca di eventuali tumori alla cervice dell’utero. Il nome esteso è per la verità “Test di Papanicolaou”, dal nome del suo inventore, Georgios Papanicolaou, considerato il padre della citopatologia, cioè del modo in cui le malattie possono essere riconosciute già a livello cellulare – importante per la diagnosi precoce in caso di tumore.

In Italia, questa pratica è stata avviata grazie a un suo allievo, Mario Tortora, fin dagli anni ’50. Si tratta di un test fondamentale per questo tipo di tumori femminili, anche se limitato al tumore al collo dell’utero – anche quello causato di HPV, cioè papilloma virus, per il quale, comunque, esiste anche un esame specifico che in alcune occasioni è consigliato insieme al Pap test.

Pap test: cos’è?

Pap test
Fonte: Pixabay

Si tratta di un esame affine alla colposcopia – che tuttavia viene raccomandata in caso di esito positivo. In pratica, il pap test consiste in un prelievo di cellule dal collo dell’utero, con una cosa che si chiama spatola di Ayre e un tampone cervicale. Non fatevi ingannare dal nome: la spatola in questione è davvero minuscola, tanto che l’esame viene somministrato anche alle donne in gravidanza se ce n’è bisogno, sebbene lo si esegua di solito dopo il quinto mese, perché potrebbe causare perdite ematiche, che potrebbero essere confuse con i sintomi di qualcos’altro (come una minaccia d’aborto per esempio). Le cellule prelevate saranno quindi analizzate al microscopio da un patologo o da un citologo, non dallo stesso ginecologo che le ha prelevate.

Pap test, fa male?

No, non fa male. Neppure l’infermiere più maldestro del mondo potrà farvi male – tanto più che di solito il Pap test viene effettuato comunque da un ginecologo, anche quando vi recate gratuitamente presso una sede Lilt che effettua questo servizio di concerto con la vostra Asl di riferimento. Magari qualche vostra amica vi avrà spaventata in tal senso, ma cercando di restare razionali: quanto male può fare una specie di cotton fioc nella vostra vagina per pochi secondi?

Pap test, quando farlo

Pap test
Fonte: Pixabay

In Italia, si comincia a fare il Pap test a partire dai 25 anni. Da quell’età in poi, ogni Asl manda una lettera per avvisare le donne che devono fare questo esame di screening, specificando che possono eseguirlo secondo le modalità che preferiscono, quindi nel pubblico, nel privato o, come dicevamo prima, negli ambulatori della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori.

Dopo aver eseguito il test per la prima volta, si è invitate a ripeterlo ogni 3 anni, secondo quanto consigliano le linee guida europee e la Commissione Oncologica Nazionale. Se si vuole stare più sicure, o perché si è state soggette a rapporti sessuali a rischio Hpv, oppure perché si è riscontrata una certa famigliarità con questo tipo di tumori, si può anche incrementare la frequenza dell’esame.

Pap test negativo

Quando il Pap test è negativo significa che potete stare tranquille per quanto riguarda il tumore alla cervice uterina – ma ci sono altri esami da fare se temete altri tipi di tumori all’utero. Negativo significa che non ci sono lesioni, infiammazioni, né infezioni. E che con questo esame ci si rivede tra tre anni.

Pap test positivo

Pap test
Fonte: Pixabay

Quando il pap test è positivo, vedrete sul referto una serie di sigle che stanno a significare la lesione, l’infiammazione o l’infezione riscontrata. Per esempio, se leggete Ais, vuol dire che è stato trovata la presenza di cellule ghiandolari sospette per adenocarcinoma del collo dell’utero, per esempio.

Non vi spaventate: chi ha eseguito il test vi aiuterà a leggere i risultati e a consigliarvi ulteriori esami. In primis vi sarà chiesto di ripetere il pap test e farne uno dedicato per l’Hpv. Per le lesioni particolarmente gravi, sarà invece indicata la colposcopia o la biopsia.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...