logo
Stai leggendo: “La mia malattia mentale è un superpotere o tornado: non mi nascondo più”

"La mia malattia mentale è un superpotere o tornado: non mi nascondo più"

Leanna ci ha raccontato cosa significhi vivere con il disturbo bipolare, e perché si sta impegnando tanto per sensibilizzare le persone sui disturbi mentali.
Questo contenuto fa parte della rubrica “A passo di ansia”

Mi sono state diagnostica un paio di cose prima che ricevessi la diagnosi di disturbo bipolare. Mi è stata diagnosticata prima l’agorafobia, il disturbo d’ansia sociale e disturbo d’ansia generalizzato, e il disturbo ossessivo compulsivo. Ho sicuramente quelle cose, ma non mi sono resa conto che erano parte di qualcosa di più grande.

È stato al mio ritorno all’Università che, dopo aver fatto un test per il deficit di attenzione, alla fine mi è stato diagnosticato il disturbo bipolare. Mi ci sono voluti ancora due anni da quel test iniziale per ricevere una diagnosi completa. E a quel punto mi è stato diagnosticato anche il deficit d’attenzione e iperattività. Ho visto circa quattro o cinque dottori diversi, fino a quando non ho trovato un fantastico medico generico che ha fatto la diagnosi e mi ha prescritto dei farmaci, salvandomi letteralmente la vita.

Descrivo sempre la mia malattia mentale come un tornado o un superpotere. È molto meno intenso quando viene tenuto sotto controllo dai farmaci, ma sembra letteralmente un tornado. Ci sono un sacco di alti e bassi e periodi di mania e di depressione. All’inizio ero spaventata, e a volte lo sono ancora.

Non è facile dire che sentimenti mi generi il mio problema: penso di avere sentimenti contrastanti a riguardo. Cerco di essere il più positiva possibile e di “usarlo” in modo positivo, ma questo mi rende triste. A volte mi arrabbio molto per il fatto di averlo, e mi chiedo perché mi sia stata data questa malattia, ma cerco di non pensarci troppo perché mi fa sentire depressa. Mi concentro su ciò che mi dà o mi concentro sul prendermi cura di me stessa.

Ho impiegato due anni per scrivere un libro, e sono molto felice che tra poco verrà pubblicato. È la storia completa della mia vita e delle mie lotte con la salute mentale, senza nascondere nulla. Speriamo che questo possa aiutare sia le persone che hanno malattie mentali, che quelle che non ne hanno, per comprenderle meglio.

Voglio che amici, familiari e persone care capiscano cosa succede quotidianamente a chi soffre di disturbo bipolare. Voglio anche rendere meno spaventoso per le persone parlarne, spiegare loro che va bene e non fa così paura, è solo un’altra condizione di salute, come qualsiasi altra cosa.

Con i seminari intendo aiutare le persone a condurre una vita di grande successo con un problema di salute mentale. Il mio podcast mira a raggiungere un pubblico simile e ad aiutare gli altri a far fronte alla loro malattia e a diffondere consapevolezza sul sistema di salute mentale. Qualsiasi cosa io faccia, cerco sempre di cambiare la conversazione sulla salute mentale, contribuire a migliorare il sistema sanitario e aiutare le persone a capirla meglio.

Questa è la testimonianza di Leanna Bliss, su Instagram missbliss199: sul suo account parla spesso e volentieri dei suoi problemi di salute mentale, ed è diventata portavoce di chiunque abbia disturbi psichici, attraverso libri e seminari in cui invita tutti a riflettere sugli stereotipi ancora esistenti rispetto a questo argomento.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...