logo
Stai leggendo: Dieta Plank: i segreti della dieta che fa perdere 9 chili in due settimane

Dieta Plank: i segreti della dieta che fa perdere 9 chili in due settimane

La dieta Plank ha l'obiettivo di far dimagrire in due settimane, accelerando il metabolismo grazie al suo apporto iperproteico. Funziona davvero, o è solamente un rischio per la salute di chi vuole perdere peso il prima possibile?
dieta plank

La dieta Plank (o Planck) è un genere di dieta iperproteica, che promette di far perdere 9 chili in 14 giorni, grazie a un menù molto rigido e poco vario, composto quasi esclusivamente da proteine. La dieta Plank elimina dalla dieta quotidiana per due settimane lo zucchero, abbassando anche drasticamente i livelli di vitamine e gli altri elementi fondamentali per il fabbisogno della persona.

Prende il nome da Marx Planck, lo scienziato scopritore della teoria quantistica vissuto tra l’800 e il ‘900. Da lui deriva solamente il nome, poiché non c’è nessuna correlazione tra il personaggio e questo tipo di dieta alimentare (per questo oggi si elimina la C da Planck). È una dieta molto aggressiva e poco precisa nella sua esposizione, infatti non ci sono differenze nel menù a seconda del peso di partenza, dell’età, del sesso, dell’altezza della persona. Pertanto, prima di iniziare la dieta Plank, è necessario e importante rivolgersi a un dietologo o al proprio medico.

Riguardo a questo tipo di dieta ci sono diverse perplessità, legate soprattutto alla salute del corpo e al mantenimento della perdita di peso nel tempo. La dieta Plank si impegna affinché il peso raggiunto nelle due settimane rimanga invariato per circa 3 anni, grazie ad una dieta di mantenimento, lavorando su una modifica generale del metabolismo con un basso il livello di zuccheri e carboidrati.

Il menù della dieta Plank

Il menù ufficiale della dieta Plank è lo stesso per tutti. Secondo le regole, il menù va seguito alla lettera per avere il risultato desiderato, e ripetuto a partire dall’ottavo giorno.

  • Giorno 1
    Colazione: caffè non zuccherato
    Pranzo: due uova sode e spinaci poco salati
    Cena: una bistecca grande alla griglia o tre bistecche di manzo fritte, insalata e sedano
  • Giorno 2
    Colazione: caffè senza zucchero e un po’ di pane
    Pranzo: una bistecca, insalata e frutta a piacere
    Cena: prosciutto cotto a piacere
  • Giorno 3
    Colazione: caffè senza zucchero e un po’ di pane
    Pranzo: due uova sode, insalata e pomodori
    Cena: prosciutto cotto a piacere e insalata
  • Giorno 4
    Colazione: caffè non zuccherato e un po’ di pane
    Pranzo: un uovo, carote crude o bollite, formaggio svizzero
    Cena: frutta a piacere e uno yogurt
  • Giorno 5
    Colazione: caffè non zuccherato e carote con limone
    Pranzo: pesce al vapore e pomodori
    Cena: una bistecca con contorno di insalata
  • Giorno 6
    Colazione: caffè senza zucchero e un po’ di pane
    Pranzo: pollo alla griglia
    Cena: 2 uova sode e carote
  • Giorno 7
    Colazione: tè non zuccherato con succo di limone
    Pranzo: una bistecca alla griglia e frutta a piacere
    Cena: pasto a piacere

Per quanto riguarda le bevande, la dieta Plank dice di bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, ed eliminare del tutto alcol e bibite zuccherate e gasate.

La dieta Plank funziona?

dieta plank
Fonte: Web

La dieta Plank sembra funzionare davvero in termini di perdita di peso, ma non fa bene come si crede. La medicina è d’accordo sul fatto che la dieta Plank non è salutare, in quanto, come sostiene la nutrizionista Maria Assunta Coppola è sbilanciata e dannosa e contiene meno una percentuale minima del fabbisogno giornaliero di una persona. È inoltre una dieta ritenuta dagli esperti molto approssimativa: non indica quantità o dosi specifiche nel menù, non include attività fisica di nessun genere, ed è contraria a tutte le regole per una corretta alimentazione e un sano stile di vita.

Essendo una dieta quasi del tutto priva di calorie, i chili calano in poco tempo e per questo viene raggiunto l’obiettivo della perdita di peso dai 6 ai 9 chili in poche settimane. Tuttavia, esistono molti rischi dovuti alla carenza di alimenti fondamentali per l’organismo: aumento del colesterolo “cattivo”, gotta, calcoli, tendenza ad ingrassare appena sospesa la dieta, riduzione del tono muscolare. Altre possibili patologie di rischio sono ipoglicemia, acidosi, disidratazione, carenza nutrizionale di vitamine, grassi insaturi, sali minerali e fibre. Inoltre, durante il periodo di dieta Plank applicata, si può incorrere a crampi dovuti alla fame, debilitazione e disturbi del sonno.

Per questi motivi è importante consultare il dietologo o nutrizionista, ma in medicina è difficile che venga consigliata questa dieta molto di moda invece sul web e pertanto considerata una “dieta fai da te”. Il suo successo e la longevità sono dovuti alle molte testimonianze positive che si trovano online.

Esperienze e testimonianze sulla dieta Plank

La dieta Plank non sembra essere una moda passeggera. Sono infatti ormai decine di anni che si sente parlare di questa cura “lampo” che fa calare di peso in così poco tempo. Sul web esistono molti siti e forum nei quali le testimonianze positive superano di gran lunga quelle negative. Non è dato sapere se siano testimonianze reali o meno, ma sembra che le lamentele sorgano soprattutto per quanto riguarda il mantenimento, mentre quasi il 100% delle persone che raccontano la loro esperienza, sostengono di aver davvero perso dai 6 ai 9 chili promessi in due settimane.

Nel sito web dedicato alla Dieta Plank vengono citate persone che sostengono di stare bene e di aver avuto un risultato efficace: anche in questo caso tuttavia, finita la dieta, hanno continuato con altri tipi di diete affidandosi ai medici professionisti. Sono molti i commenti di chi sostiene di aver perso effettivamente peso, ma di aver sofferto di gravi mal di testa e di pancia, e di non essere stato bene.

Sembra dunque che la dieta Plank possa essere un metodo drastico e aggressivo per riuscire a perdere quei chili di troppo, ma da applicare solamente per due settimane, e lavorando su un sistema più sano ed efficace per mantenere la linea ottenuta e ricaricare l’organismo con gli elementi carenti.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...