diredonna network
logo
Stai leggendo: Mangiare Cioccolato Riduce L’Accumulo Di Grasso Sui Fianchi

Depurativo antartico: il segreto della dieta tisanoreica

La dieta senza glutine fa dimagrire, fa male o fa bene?

Sonnambulismo, 6 cose da sapere su chi cammina nel sonno

Alimenti lassativi: quali sono e come assumerli

L'herpes genitale è un'infezione sessualmente trasmissibile. Quando siamo più a rischio?

Lingua a carta geografica: cos'è e come si cura

Spasmofilia, la "malattia invisibile" di chi è sempre stanco

"Qual è la differenza fra Balfolic e Prefolic?"

La sindrome di Stendhal: l'attacco di panico per eccesso di bellezza

Piastrine basse: sintomi, cause e rimedi

Mangiare Cioccolato Riduce L'Accumulo Di Grasso Sui Fianchi

Per molte di noi, o direi pure la maggior parte, questa notizia sarà assolutamente accolta come una meravigliosa novità, ed un consiglio utile per eliminare qualche chiletto in più.
(foto:Web)
(foto:Web)

È delle ultime ore, la pubblicazione di uno studio dell’Università di Granada, sulla rivista Nutrition che sottolinea come il consumo (moderato) di cioccolato può aiutare l’eliminazione del grasso accumulato su pancia, fianchi e non solo.

Grazie alla particolare combinazione di grassi e molecole antiossidanti aiuterebbe infatti ad evitare l’accumulo del grasso viscerale, vale a dire quello che si concentra nel dettaglio sulle zone critiche come i fianchi appunto, e che viene eliminato con difficoltà nonostante diete ed attività fisica.

Il cioccolato dovrebbe essere nella variante “nero fondente” (superiore al 70%) che pare, stando a questo studio ha un effetto immediato di riattivazione del metabolismo, e persino conseguenze positive sulla salute del  cuore (infatti il consumo di circa 45 gr di cioccolato al giorno, consente di proteggere il nostro organismo e di evitare di incappare in ictus o infarto).

Altro effetto assolutamente positivo dell’assunzione quotidiana di questa piccola quantità di cioccolato (e ciò è risaputo da tempo),  è altresì un grande beneficio al sistema nervoso centrale, e non di meno all’umore.

Per coloro tra voi che ancora restano scettiche nei confronti di questa notizia, vale la pena sottolineare che i ricercatori hanno potuto dimostrare quanto il loro studio sia fondato attraverso un  monitoraggio di 1.500 adolescenti ripartiti in ben sei paesi dell‘Europa (ndr – nome ufficiale del progetto di ricerca: HELENA (Healthy Lifestyle in Europe by Nutrition in Adolescence) che alla fine del periodo di “dolce” trattamento hanno dimostrato fisicamente tutti i benefici positivi di questo semplice e prezioso segreto nutrizionale.

Coraggio dunque, donnine, correte tutte a fare scorta di tavolette di cioccolato!