diredonna network
logo
Stai leggendo: Dieta: colazione e pranzo abbondanti aiutano a perdere peso

Come eliminare una verruca plantare (e non farla tornare)

Finalmente la prima città al mondo che offre assorbenti gratis alle donne

Tonsille criptiche: cosa sono, sintomi e cure, naturali e non

Tremore alle mani: non è sempre Parkinson. Ecco cos'è.

A ogni dolore fisico corrisponde un dolore emotivo: la mappa delle emozioni

Rash cutaneo: perché compare e cosa fare

Perché il Web è arrabbiato con questa modella incinta che fa sport

Ti senti sola? Per stare meglio devi parlarne, ma solo con una donna

Utero setto e gravidanza: è possibile restare incinta?

Dieta: colazione e pranzo abbondanti aiutano a perdere peso

Smentita la regola dei 6 spuntini al giorno per dimagrire.Pare che il vecchio detto: "mangia a colazione come un re, a pranzo come un principe e a cena come un povero" sia molto più efficiente.
dieta-dna

 

Una ricerca presentata al meeting dell’American diabetes association (Ada) svoltasi a Chicago dimostra che colazione e pranzo abbondanti, aiutano a perdere peso, molto più che i 6 piccoli pasti raccomandati da chi sta a dieta.

In questo modo ci si assicura un calo maggiore dell’indice di massa corporea, ovvero il grasso rispetto all’altezza e il peso. Lo studio è stato condotto da un istituto di medicina sperimentale di Praga, Repubblica Ceca e supporto del Ministero della salute Ceco. 

Una ricerca effettuata su 52 persone affette da diabete di tipo 2 e in sovrappeso, divise in due gruppi: le calorie assunte in una giornata erano le stesse solo che un gruppo le ha consumate a colazione e a pranzo, mentre il secondo le ha suddivise in 6 spuntini diversi durante la giornata. Le diete son durate circa 12 settimane e chi ha mangiato abbondante a pranzo e cena ha perso una media di 1.23 punti dell’Indice di massa corporea, rispetto allo 0.82 degli altri.

”I nostri risultati supportano il detto antico ‘mangia a colazione come un re, a pranzo come un principe e a cena come un povero’ per vivere a lungo. La frequenza dei pasti e’ importante e gli orari migliori sono fare una colazione fra le 6 e la 10 del mattino ed un pranzo fra le 12 e le 16. Due pasti al giorno portano ad una calo di grasso nel fegato e ad un incremento della sensibilita’ all’insulina maggiore rispetto a quando si spezzano i pasti e si diluiscono nell’arco della giornata”  ha dichiarato Hana Kahleova, direttrice della indagine:

”Saltare la colazione e mangiare di più nella giornata è sbagliato anche perchè  il deposito dei grassi è maggiore nel pomeriggio e alla sera dopo la cena, il segreto è invertire l’ordine e consumare i cibi soprattutto al mattino e a pranzo”.