Pratica millenaria e divenuto molto di moda negli ultimi anni in tantissime versioni diverse, lo yoga è sicuramente una delle discipline più praticate, soprattutto da chi, oltre al benessere fisico, va alla ricerca di un tranquillità e di un’armonia interiore concreta e duratura. Una pratica che può essere svolta da chiunque a livelli diversi e in cui è possibile cimentarsi ovunque, anche sul posto di lavoro grazie allo yoga da ufficio.

Una disciplina che, quindi, si adatta anche a situazioni quotidiane in cui sembra impossibile muoversi, per esempio la propria scrivania. E che, porta con sé tantissimi benefici per il corpo e per la mente e un livello di benessere generale utile ad affrontare la giornata lavorativa e, più in generale, la propria vita quotidiana.

Ma cerchiamo di capire meglio cos’è lo yoga da ufficio, come si esegue e con quali vantaggi.

Eye yoga, i benefici e gli esercizi dello "yoga degli occhi"

I benefici dello yoga da ufficio

Come detto, quando si parla di yoga da ufficio, si fa riferimento a una specifica variante o meglio a un adattamento della pratica yoga. In particolare, questa viene svolta per lo più da seduti, sfruttando la postazione lavorativa (solitamente quella da ufficio), eseguendo gesti semplici, poco dinamici ma di sicuro effetto, capaci di rilassare corpo e mente e di muoverlo in maniera dolce, tanto da poterli praticare senza nessun ostacolo, anche vestiti in modo formale.

Una serie di esercizi che si possono eseguire in diversi momenti della giornata, da quando state aspettando che si accenda il vostro computer, a quando avete deciso di staccare per una pausa caffè, fino anche durante l’attività lavorativa stessa, potendo beneficiare dei vantaggi insiti nella pratica anche in questa versione più “comoda”.

Tra i benefici dello yoga da ufficio, infatti, ci sono:

  • una maggior flessibilità della colonna vertebrale;
  • allungamento muscolare;
  • maggior mobilità articolare;
  • prevenzione di eventuali dolori alla cervicale o alla schiena causati dalla cattiva postura;
  • maggior livello di concentrazione;
  • aumento della calma e miglior gestione dello stress;.

Insomma, un vero pieno di benessere di cui poter godere in modo semplice e alla portata di tutti. Ovviamente optando per gli esercizi e le asana migliori da svolgere comodamente e in autonomia anche in questa particolare condizione.

Anukalana yoga: fluidità e armonia per il benessere fisico e mentale

Esercizi di yoga da ufficio

Tra le posizioni più comuni dello yoga da ufficio e che potete provare fin da subito, quelle maggiormente praticate si eseguono comodamente seduti sulla propria sedia, senza quindi dover cambiare posizione se in quel momento non è possibile farlo. Tra queste ci sono senza dubbio:

Jathara Parivartanasana o Torsione

Si parte seduti sulla sedia e si porta la mano destra sopra lo schienale, mente la sinistra la si posiziona nella parte più esterna della gamba destra. Da qui si effettua una torsione con il busto, portando lo sguardo sopra la spalla destra e mantenendo la posizione per alcune respirazione, calme e controllate. Poi si esegue la stessa cosa dall’altro lato.

Uttanasana o Piegamento del busto in avanti

Sempre da seduti, si allungano le gambe in avanti, tenendo i piedi poggiati a terra e le gambe leggermente divaricate. Da qui, si porta il busto in avanti fino a toccare, se possibile, le gambe, avendo cura di tenere testa e braccia morbide e neutrali. E ovviamente senza forzare la posizione.

Virabhadrasana

Stando seduti di lato sulla sedia (verso la parte sinistra), si tiene la gamba sinistra sulla sedia con il piede poggiato a terra, mentre allo stesso tempo si allunga la gamba destra all’indietro. Da qui si portano le mani sulla gamba sinistra distendendo bene la schiena e cercando di mantenere la posizione per alcune respirazioni prima di passare all’altro lato.

Eka Pada Rajakapotasana Variante

Un esercizio ottimo per chi lavora in posizione eretta (ma utile anche per chi lavora seduto cogliendo l’occasione per alzarsi). Per farlo si parte in piedi e si porta la caviglia destra sulla coscia sinistra, poco sopra il ginocchio, avendo cura di tenere il piede sinistro bene a terra e flettendo il busto in avanti. Per facilitare il tutto è possibile appoggiare le braccia alla scrivania o anche sulla gamba destra.

Allungamento del collo

Punto debole di molti di noi, il collo tende spesso a contrarsi e irrigidirsi a causa delle tensioni accumulate e della cattiva postura prolungata nel tempo. Per evitare che questo accada è possibile sollevare la testa inspirando e poi riportare il mento verso il torace, abbassando lo sguardo espirando. Poi, tenendo le braccia morbide lungo i fianchi senza muovere le spalle, si avvicina l’orecchio destro in prossimità della spalla destra (senza forzare e senza sollevare la spalla stessa). Tenendo la posizione per qualche respirazione prima di tornare a quella di partenza.

Esercizi semplici che rendono lo yoga da ufficio una valida possibilità per prendersi cura di sé anche quando non ci sembra possibile farlo.

10 insegnamenti di Tao Porchon Lynch, l'insegnante di yoga più anziana del mondo

Yoga da ufficio: consigli per praticarlo

Per poter beneficiare davvero della pratica, è però necessario eseguire ogni esercizio con qualche accorgimento.

La prima cosa da ricordare, quindi, è quella che lo scopo principale dello yoga da ufficio (e dello yoga in generale) è di alleviare le tensioni, le contratture posturali, calmare la mente e alleggerire la giornata lavorativa. In poche parole, non bisogna in alcun modo strafare.

Le diverse asana non devono essere portate al limite, non si deve mai sentire dolore, non esiste nessuna competizione e nemmeno una tempistica prefissata per ogni posizione o per l’intera durata della pratica. Il tutto, infatti, deve essere svolto in modo armonioso, delicato, gentile con il proprio corpo, al solo scopo di regalargli benessere e rilassamento.

Altra cosa importante riguarda la respirazione, elemento indispensabile per la corretta esecuzione degli esercizi e fonte di benessere per corpo e mente. Fate attenzione a come respirate, in modo lento e controllato, ossigenando bene i tessuti e immergendovi completamente nella pratica dello yoga da ufficio.

Cosa che deve essere fatta anche ponendo massima attenzione e concentrazione a ciò che state facendo. Vi state dedicando pochissimi minuti e in questo breve lasso di tempo il punto focale siete solo voi e il vostro benessere. Prendetevi questo tempo e godetevelo pienamente, senza distrazioni e senza le fretta di terminare, restando consapevoli dei movimenti che state facendo e del motivo per cui li state eseguendo.

Articolo originale pubblicato il 15 Luglio 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!
  • Yoga