Massaggio lomi lomi: come si esegue e i benefici - Roba da Donne

Massaggio lomi lomi: i segreti di un massaggio sciamanico d'amore e libertà

Nato nelle isole hawaiane, il massaggio lomi lomi punta al raggiungimento del benessere del corpo passando prima per quello della mente.

Il massaggio lomi lomi è di tradizione hawaiana ed è una tecnica che è stata tramandata di generazione in generazione dagli sciamani, i cosiddetti Ka Huna (letteralmente “i custodi del segreto”). Erano molto più che semplici sacerdoti, persone dedite alla conoscenza, amanti della libertà e della pace, sia guide spirituali che guaritori.

A loro era affidato il compito di tramandare le tradizioni, di conservare i valori e i saperi, di portare avanti la conoscenza senza mai dimenticare la consapevolezza delle origini. Eseguivano le tecniche di manipolazione nei riti di guarigione, nei riti religiosi, nei riti di passaggio ed erano eventi veri e propri, che coinvolgevano anche la comunità a loro affidata, che partecipava accompagnando il rituale con danze e canti.

I Ka Huna hanno messo a punto questa tecnica basandosi su una filosofia simile a quella dei massaggi orientali. Punta infatti al raggiungimento del benessere fisico attraverso il raggiungimento del benessere psichico: essere in pace con se stessi e in armonia con l’ambiente circostante sono condizioni ritenute essenziali per la salute del corpo, imprescindibili. La tradizione vuole che il massaggio lomi lomi venga eseguito per ristabilire l’energia vitale dell’individuo, chiamata “mana“.

Massaggio hawaiano lomi lomi: cos’è?

Dalle Hawaii il massaggio lomi lomi è giunto fino in Occidente ed è ampiamente diffuso in Europa. Chi lo pratica lo ritiene molto più di un massaggio, ma un modo per ricongiungere la propria interiorità all’esteriorità del mondo circostante, ristabilendo un equilibrio che si riflette a sua volta sulla salute. L’obiettivo è conferire all’individuo un benessere psicofisico frutto proprio di uno stato di armonia fra corpo, mente e ambiente.

Massaggio lomi lomi: come si esegue?

Il massaggio viene effettuato da professionisti che conoscono la tecnica di manipolazione di base e che sanno applicarla al meglio sul paziente. Per questo, di solito l’esperto preferisce avere un colloquio preliminare con la persona, per conoscerne i disturbi fisici e i malesseri emotivi che avverte. In questa sede è bene anche informare di eventuali condizioni che potrebbero portare l’insorgenza di controindicazioni e l’eventuale assunzione di farmaci o allergie o patologie specifiche. Soprattutto in questo caso, è bene avere anche un parere medico, prima di sottoporsi alla seduta.

Una volta avuto un quadro chiaro della condizione emotiva e fisica, si può procedere con l’esecuzione della tecnica vera e propria. Il trattamento si studia in modo specifico sulla persona, concentrandosi sulle parti del corpo che risultano maggiormente coinvolte dalle problematiche soggettive dell’individuo.

Difatti, secondo la tradizione hawaiana a cui questa tecnica attinge, sentimenti ed emozioni sono strettamente legati a determinate parti del corpo. L’amore e il dolore si concentrerebbero a livello del cuore, panico ed eccitazione agirebbero più sulla zona dello stomaco e così via.

Il massaggio vero e proprio si può eseguire o su classico lettino o su pietre di basalto riscaldate per favorire la sensazione di rilassamento e benessere. Solitamente la persona è in posizione prona (a pancia in giù): la manipolazione comincia dal alto sinistro del corpo e dall’alto, dunque il massaggiatore parte dalla nuca per poi scendere verso schiena, braccia, mani, gambe, piedi. Poi si passa alla parte destra e infine la manipolazione viene effettuata anche in posizione supina (dunque a pancia in su), sempre prima a sinistra e poi a destra. Talvolta il massaggio lomi lomi può essere anche effettuato contemporaneamente da due operatori. Per agevolare la manipolazione si impiegano oli e burri naturali, così da facilitare lo scorrimento delle mani sul corpo.

La vera tecnica di tradizione hawaiana prevedere che nel muoversi intorno all’individuo, il massaggiatore esegua la danza tradizionale hawaiana, la Hula. Ma questa prassi non è stata esportata al di fuori delle isole hawaiane, dunque è molto raro in Occidente imbattersi nella “danza” del massaggiatore.

Massaggio lomi lomi: benefici

massaggio lomi lomi
Fonte: iStock

Benessere per il corpo e per la mente: il massaggio lomi lomi ha benefici in entrambi i casi. Innanzitutto:

  • contribuisce a ritrovare l’armonia con l’ambiente circostante;
  • trasmette ottimismo e serenità;
  • migliora la consapevolezza di sé;
  • infonde calma e tranquillità;
  • contribuisce al raggiungimento dell’equilibrio psichico.

Inoltre, i sostenitori del massaggio lomi lomi ne lodano altre capacità a livello fisico, non supportate da studi scientifici ma frutto delle esperienze di chi lo pratica e di chi vi si sottopone:

  • migliora la circolazione linfatica e sanguigna;
  • allevia tensioni muscolari e migliora la mobilità articolare;
  • migliora le funzionalità dell’apparato respiratorio;
  • stimola la digestione;
  • migliora la funzionalità dell’apparato respiratorio.

Massaggio lomi lomi: controindicazioni

Benché sia una tecnica abbastanza sicura, ci sono alcune specifiche condizioni in cui questo tipo di manipolazione potrebbe risultare poco indicata. Dunque meglio evitare il massaggio lomi lomi in caso di:

  • patologie e disturbi cutanei (eczemi, dermatiti, ustioni);
  • stati influenzali;
  • patologie cardiovascolari;
  • gravidanza;
  • stati infiammatori acuti;
  • patologie intestinali;
  • mestruazioni o sindrome premestruale;
  • patologie renali;
  • debilitazione;
  • patologie infettive.
La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...