logo
Stai leggendo: Dolicocolon, l’anomalia del colon che provoca dolore e stitichezza

Dolicocolon, l'anomalia del colon che provoca dolore e stitichezza

Il dolicocolon è una malformazione congenita del colon che provoca dolore addominale e stitichezza. Con qualche accorgimento è possibile imparare a gestire i sintomi.
dolicocolon

Il dolicocolon è una rara anomalia del colon caratterizzata da un allungamento anomalo che porta ad avere diversi problemi. Si tratta di una patologia congenita che spesso nemmeno si sa di avere, almeno fino alla comparsa dei primi disturbi.

Il dolicocolon si manifesta per lo più nelle persone molto magre e questo perché causando il malfunzionamento del colon tende a far perdere peso: le pareti intestinali si assottigliano e si allungano e smettono di funzionare in modo corretto. Il dolicocolon colpisce prevalentemente il colon discendente, il colon traverso e il sigma: in questo caso il termine più specifico è dolicosigma.

Dolicocolon: le cause

Il dolicocolon è una malformazione congenita che spesso non ha cause specifiche, è semplicemente un problema con cui si viene al mondo e che negli anni si manifesta con disturbi più o meno gravi. Può però manifestarsi in soggetti sani dopo un forte dimagrimento, quando si perde molto peso in pochissimo tempo: in questi casi le pareti del colon si assottigliano ma la lunghezza resta la stessa e questa condizione porta a un attorcigliamento del colon che causa vari disturbi come mal di pancia e forte stipsi.

A volte il dolicocolon è un disturbo secondario che si presenta come conseguenza di altre patologie come il mixedema o delle intossicazioni, in particolare alla morfina o al piombo. In alcuni casi il dolicocolon viene causato anche da diete disordinate, bevande gassate e da un uso smodato di farmaci e integratori. A questi comportamenti si può porre rimedio facilmente prima che si degeneri nella patologia al colon.

Dolicocolon: i sintomi

I sintomi del dolicocolon non sono molto specifici; solo mettendo insieme disturbi fisici, storia clinica del paziente e anamnesi è possibile arrivare alla diagnosi. Il campanello d’allarme dei problemi al colon sono due: il dolore nella parte bassa della pancia (ma senza riuscire a indicare un punto specifico) e la stitichezza che non passa e non si affievolisce neanche con i rimedi naturali come alimenti ricchi di fibre e persino con l’utilizzo dei lassativi.

In alcuni casi tra i sintomi c’è anche la pancia gonfia, ma questo cambia da persona a persona. Tra i sintomi che contribuiscono alla diagnosi ci sono il dimagrimento repentino, le smagliature nella pancia e la perdita di tono muscolare. Quando la diagnosi arriva molto tardi i sintomi sono più gravi e tra questi ci sono il blocco e l’inibizione della peristalsi, e la formazione dei fecalomi (masse dure e secche di feci disidratate causate dalla stipsi cronica) che possono causare delle sub-occlusioni intestinali. La diagnosi viene fatta tramite i raggi x effettuati con il clisma opaco con il liquido di contrasto.

Dolicocolon: rimedi e terapia

Dolicocolon rimedi
Fonte: web

Al momento non esiste una terapia specifica per il dolicocolon: si fa in modo di contrastare i sintomi e prevenire i disturbi che si manifestano. Nei casi meno gravi non si deve fare nulla se non fare attenzione alla dieta ed evitare il cibo spazzatura e un’alimentazione sregolata. Quando i sintomi sono più seri ci si deve attenere a delle regole alimentari molto rigide, fare attività fisica che incentiva la peristalsi, assumere integratori e, al bisogno, utilizzare dei lassativi perché bisogna assolutamente evitare il ristagno delle feci.

Dolicocolon: la dieta

La dieta consigliata per il dolicocolon prevede alcuni accorgimenti che servono a controllare l’insorgenza dei disturbi. È consigliabile bere almeno 2 litri di acqua al giorno e consumare frutta e verdura ricchi di acqua e fibre. Per mantenere attivo il transito intestinale sono molto utili anche gli alimenti che contengono fermenti lattici vivi come lo yogurt magro ma vanno bene gli integratori. Nei casi di forte stipsi si possono assumere anche degli integratori a base di fibre vegetali come guacamano o fucus o a base di alghe.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...