diredonna network
logo
Stai leggendo: Per Combattere i Dolori Basterebbe una Molletta da Bucato sull’Orecchio

L'herpes genitale è un'infezione sessualmente trasmissibile. Quando siamo più a rischio?

Alopecia femminile: quando la calvizie è donna

Lingua a carta geografica: cos'è e come si cura

Spasmofilia, la "malattia invisibile" di chi è sempre stanco

Depurativo antartico: il segreto della dieta tisanoreica

La dieta senza glutine fa dimagrire, fa male o fa bene?

"Qual è la differenza fra Balfolic e Prefolic?"

La sindrome di Stendhal: l'attacco di panico per eccesso di bellezza

Piastrine basse: sintomi, cause e rimedi

"Il vaginismo può essere influenzato dallo stress?"

Per Combattere i Dolori Basterebbe una Molletta da Bucato sull'Orecchio

Quando siamo colte da mal di testa, dolori articolari o indigestione abbiamo mai pensato di applicare una molletta sull'orecchio? In effetti il metodo potrebbe sembrare strano, ma stando alla specialista in riflessologia Helen Chin Lui può essere addirittura miracoloso. Andiamo a vedere di cosa si tratta!
orecchio mal di testa
Fonte: Web

Tutte sappiamo quanto possa essere fastidioso, nella migliore delle ipotesi, un mal di testa (e per chi soffre di emicrania può essere anche molto più che fastidioso). Naturalmente lo stesso vale per dolori come indolenzimenti e contratture muscolari, alle giunture o alle articolazioni e anche per quelle noiose difficoltà di digestione che ci rendono difficile riprendere il lavoro dopo la pausa pranzo.

Tornando al mal di testa, noi donne, purtroppo, tra sbalzi ormonali, ciclo e cambiamenti vari ed eventuali ne siano particolarmente soggette. Certo, niente di mortale, ma ci sono persone che non sopportano per niente il mal di testa e che quando ne soffrono non riescono quasi nemmeno a tenere aperti gli occhi. Tuttavia c’è una teoria che sostiene che, quando soffriamo di mal di testa, possiamo farcelo passare non solo senza assumere farmaci, ma senza nemmeno abbandonare la nostra sedia, per esempio mentre siamo in ufficio. Come? Con le orecchie. Sì, detto così sembra strano. Precisiamo meglio: con delle mollette da bucato da appendere alle orecchie.

Naturalmente è più che legittimo essere scettiche. Non nascondiamo di esserlo anche noi, ma nondimeno andiamo a vedere di cosa si tratti.

L’idea è della specialista in riflessologia Helen Ching Lui, che scrive:

Ogni orecchio contiene una mappa completa dei riflessi del corpo: si tratta di parti anatomiche ricche di terminazioni nervose e connettori multipli al sistema nervoso centrale.

E visto che, quali che siano i nostri dolori – un mal di testa o un indolenzimento della spalla – non possiamo sempre metterci a fare esercizi e stretching nel bel mezzo dell’ufficio, tanto vale provare con una molletta, no? Male non può fare e, se proprio non dovesse fare nemmeno bene… be’, ricorreremmo nostro malgrado ai “vecchi” antidolorifici.

Naturalmente, lo diciamo sempre, anche il metodo più efficace per noi non dovrebbe mai e poi mai essere applicato senza aver avuto prima un consulto medico, almeno del medico di base.

Ciò detto, vediamo quali sono le parti del corpo sulle quali si può andare ad agire positivamente solo utilizzando una molletta o la punta delle dita.

1. Schiena e spalle

Fonte: Littlethings.com
Fonte: Littlethings.com

La parte superiore dell’orecchio (quella contrassegnata nell’immagine dal numero 1, è direttamente connessa alla schiena e alle spalle; applicarvi una mollettina da bucato per circa un minuto dovrebbe aiutare a ridurre le tensioni. Questa tecnica dovrebbe essere provata più volte nell’arco della giornata per diminuire in modo consistente o relativamente tale i dolori a schiena e spalla.

2. Organi interni

Fonte: Littlethings.com
Fonte: Littlethings.com

Appena più in basso, il nostro orecchio, nel punto contrassegnato dal numero 2, è direttamente collegato agli organi interni. Ovviamente, se soffriamo di diversi dolori interni dovremmo lasciar stare le mollette e rivolerci immediatamente a un medico. Ma per indolenzimenti o disagi minori facciamo pressione su questo punto con una molletta o con la punta delle dita. Dovrebbe darci il sollievo che stavamo cercando.

3. Dolori e rigidità delle articolazioni

Fonte: Littlethings.com
Fonte: Littlethings.com

Il punto successivo, il numero 3, è strettamente legato e dolori e rigidità delle articolazioni. Anche in questo caso, un po’ di pressione con una molletta o con le dita possono regalarci un po’ di sollievo, ma naturalmente i dolori cronici richiedono un consulto medico.

4. Naso e gola

Fonte: Littlethings.com
Fonte: Littlethings.com

La parte inferiore centrale dell’orecchio, contraddistinta dal numero 4, è collegata a naso e gola ed è quella che ci può aiutare quando siamo alla ricerca di sollievo da un raffreddore, da una leggera infezione alle vie respiratorie alte o da un mal di gola che stenta ad andarsene.

5. Digestione

Fonte: Littlethings.com
Fonte: Littlethings.com

Appena al di sopra del lobo dell’orecchio si trova il punto più comunemente associato con la digestione. Utilizzare una molletta per esercitare pressione può aiutare ad alleviare i problemi digestivi e di stomaco minori. Se siamo persone che soffrono spesso di acidità o disagi allo stomaco, potremmo addirittura utilizzare questo metodo in ottica preventiva.

6. Mal di testa

Fonte: Littlethings.com
Fonte: Littlethings.com

La parte inferiore dell’orecchio è collegata infine con due delle principali parti del corpo, ossia testa e cuore. Applicando pressione sul lobo possiamo lavorare per migliorare la salute del cuore e per alleviare dolori o pressioni indesiderate alla testa: si tratta di un metodo particolarmente efficace nel caso di mal di testa.

I metodi sono così facili che non ci resta che provare, care amiche. Voi cosa fate quando siete colte all’improvviso da indigestione e mal di testa e volete cercare sollievo senza prendere farmaci?