Superjump fitness: cos'è, benefici ed effetti sul corpo - Roba da Donne

Superjump: perché i tappeti elastici fanno bene anche ai più grandi

A idearlo la personal trainer Jill Cooper: il superjump è uno degli sport di ultima generazione più consigliati, perché può essere praticato proprio da tutti.

Se pensate che i tappeti elastici siano un divertimento solo per i bambini evidentemente non avete mai provato il superjump.

Molti di voi forse non conoscono questo nome, ma parliamo di una delle attività fisiche più in voga degli ultimi tempi, in grado di garantire ottimi benefici divertendosi.

Cos’è il superjump e come si pratica

superjump
Fonte: instagram @jillcooper

Con il superjump si fa un allenamento su un trampolino, sul quale si saltella facendo al contempo degli esercizi presi in prestito dall’aerobica. A inventarlo la personal trainer americana Jill Cooper, famosa anche in Italia come volto di moltissime televendite sui prodotti di fitness, nel 2009.

Sul trampolino, dal quale non si scende mai nel corso della sessione, si possono effettuare una molteplicità di esercizi, arrivando fino ai movimenti di arti marziali.  Il programma di allenamento ideato da Jill Cooper prevede otto moduli:

  •  SuperJump Original: è adatto soprattutto ai principianti e a chi non ha mai svolto attività fisica in vita sua. Si tratta di una lezione di aerobica, ma svolta su un tappeto elastico. È un allenamento sicuro per le articolazioni e la colonna vertebrale, che aumenta il metabolismo e mostra risultati visibili già dopo quattro settimane.
  • SuperJump TotalBody: grazie a questo programma ad alta intensità si può tonificare tutto il corpo. SiI basa su circuiti composti da 10/12 esercizi da ripetere più volte, lavorando di volta in volta un’area specifica del corpo.
  •  SuperJump Intensity: è rivolto a quanto vogliono massimizzare i benefici e i risultati con sole due sedute settimanali. Al fine di intensificare lo sforzo si utilizza una banda elastica da usare in aggiunta ai movimenti per aumentare la resistenza.
  •  SuperJump Thunderbell: all’allenamento classico sul tappeto elastico si aggiungono i pesi, e uno speciale manubrio, chiamato “thunderbell”, che può essere impugnato in vari modi.
  •  SuperJump HotDance: ci si allena seguendo coreografie.
  • SuperJump Kombatt: è un allenamento dedicato ha chi è appassionato di sport da combattimento, e prevede passi di calci e pugni che ricordano i movimenti delle arti marziali.
  • SuperJump Junior: pensato per i più piccoli, questo allenamento è progettato su tre livelli in base all’età, con diversi gradi di lavoro e gioco: I bambini sviluppano simmetria, equilibrio e coordinazione neuro-muscolare.
  • SuperJump Core Stability: è adatto per sviluppare i muscoli del core (addominali, obliqui, trasversi e lombari) e, di conseguenza, la stabilità di tutto il corpo.

Effetti positivi e benefici del superjump

L’allenamento sul tappeto elastico permette di attivare il sistema linfatico, con un’azione drenante, e stimolare il metabolismo, aumentandolo del 14% circa.

Agisce inoltre sui muscoli, tonificandoli, dato che stimola le fibre muscolari 90 volte in più rispetto a un training a terra, e, con un allenamento costante, si può avere un corpo ben modellato. Ma il superjump aiuta anche a eliminare le tossine, migliorando il sistema immunitario.

Consente inoltre di bruciare un elevato numero di calorie: una lezione di un’ora, che è la durata media dell’allenamento, permette di consumare tra le 450 e le 800 calorie (fermo restando che le cifre possono cambiare non solo in base all’intensità dell’allenamento, ma anche in base a peso o età).

Le controindicazioni del superjump

superjump
Fonte: web

In realtà non esistono molte controindicazioni o aspetti negativi del superjump; in generale, tra gli sporti di nuova generazione il superjump è senza ombra di dubbio fra quelli che possono essere praticati da tutti, senza per forza avere una particolare preparazione fisica.

L’unico accorgimento opportuno è indossare le scarpe giuste, per evitare cadute: in questo caso, il vostro istruttore saprà sicuramente consigliarvi il giusto paio da scegliere per iniziare il vostro modulo di allenamento.

Per fugare qualsiasi dubbio, potete inoltre chiedere un parere al vostro medico curante, che vi indicherà se il superjump è lo sport che fa per voi, e ovviamente quale modulo seguire, in base anche ai risultati cui aspirate. In ogni caso, ricordatevi sempre di procedere per gradi, senza esagerare, e di divertirvi.

La discussione continua nel gruppo privato!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...