La cattiva salute mentale può accelerare l’invecchiamento più velocemente del fumo, secondo uno studio.

Lo stile di vita e la genetica giocano un ruolo molto importante nella velocità con cui una persona invecchia. La recente scoperta dei ricercatori della Deep Longevity Limited di Hong Kong può finalmente fare luce su una verità troppo a lungo ignorata.

“Per essere più specifici, i processi di invecchiamento di basso livello possono essere influenzati dallo stato emotivo”, ha detto Fedor Galkin, direttore del Scientific Business Development presso Deep Longevity Limited a Hong Kong.

Per studiare l’impatto della salute mentale sull’invecchiamento, Galkin e il suo team hanno sviluppato un particolare “orologio per l’invecchiamento“: uno strumento statistico che misura l’età biologica di una persona anziché l’età anagrafica. Per funzionare questo orologio utilizza esami del sangue, genetici e del DNA.

Il microattivismo può salvare il mondo (e la salute mentale di chi lo fa)?

Il test dell’orologio è stato effettuato su 12.000 persone. Si è constatato che i problemi di salute mentale più dannosi per la salute sono la depressione, i problemi legati al sonno, la solitudine e il sentirsi infelici. Inoltre, i ricercatori hanno incluso nello studio lo stato sociale di una persona: hanno quindi valutato se fosse sposata, single o vedova.

I maggiori impatti negativi sulla salute valutati provenivano dal fumo (ritmo di invecchiamento aumentato di 1,25 anni) e problemi di sonno (ritmo di invecchiamento aumentato di 0,44 anni). Risultati inaspettati per le persone sposate. Il ritmo di invecchiamento di queste ultime è risultato infatti più lento (ritmo di invecchiamento diminuito di 0,59 anni).

I ricercatori hanno anche scoperto che, se combinate, tutte le variabili psicologiche incluse nel loro studio possono accelerare l’invecchiamento di una persona di 1,65 anni, un tasso superiore al fumo.

10 app di auto-aiuto e salute mentale che rendono la vita un po' più facile

“Abbastanza spesso, si pensa che le terapie per la salute mentale facciano solo ‘sentire bene’, ma secondo il nostro studio possono allungare tangibilmente la vita”, ha detto Galkin.

“Spero che questa nuova linea di pensiero persuaderà i governi a prestare maggiore attenzione ai campi della salute mentale e della longevità”.

Cosa fare per prendersi cura della propria salute mentale

Alcuni suggerimenti pratici per prendersi cura della propria salute mentale includono: dare priorità al sonno, svolgere attività rilassanti come la meditazione, uscire con gli amici, fare esercizio, mangiare sano e pensare più spesso in positivo.

“Dico sempre alle persone di fissare un obiettivo molto piccolo, che si può raggiungere facilmente e poi puoi alzare l’asticella con il tempo”, ha asserito la neuropsicologa Stella Panos. “Quindi all’inizio basta semplicemente contattare un amico e poi proseguire su quella buona strada”.

Articolo originale pubblicato il 5 Ottobre 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!