logo
Stai leggendo: Olio di canfora, toccasana contro il mal di schiena e non solo

Olio di canfora, toccasana contro il mal di schiena e non solo

L'olio di canfora è noto soprattutto per essere un buon rimedio naturale contro il mal di schiena, ma oltre a questa ha anche moltissime altre proprietà
olio di canfora

Odore particolarmente intenso e pungente, colore giallo paglierino, ingrediente di diverse pomate, lozioni e unguenti dalle tantissime proprietà benefiche: scopriamo come sfruttare al massimo l’olio di canfora, che si presta a molteplici utilizzi. In primis, è noto per le sue proprietà balsamiche e antinfiammatorie: non a caso, è molto impiegato nell’aromaterapia.

Piccola curiosità: un tempo si pensava, nella credenza popolare, che calmasse il desiderio sessuale: i monaci erano soliti portarne un sacchetto appeso al collo, per garantirsi una massima osservanza del voto di castità.

Olio di canfora: cos’è e come si ottiene

L’olio di canfora è ricavato dalla Cinnamomum camphora, una pianta sempreverde della famiglia delle Lauracee capace di vivere fino a 200 anni e di raggiungere l’altezza di 25-30 metri. Si trova soprattutto in Cina e Giappone, in quantità minori in Indonesia e Cina.

L’olio essenziale si ottiene per distillazione in corrente di vapore dal legno della sua corteccia. La forma iniziale è quella di cristalli. Questa forma grezza viene sciolta in alcol e olio e poi raffinata attraverso successive sublimazioni.

Olio di canfora: proprietà e benefici

olio di canfora
Fonte: iStock

Uno degli usi per cui l’olio di canfora è particolarmente noto, è quello legato al mal di schiena. Le sue proprietà distensive e rilassanti sulla muscolatura, infatti, ne fanno un toccasana, così come anche in situazioni di malessere al sistema osteoarticolare, visto che è anche un buon antinfiammatorio e analgesico. Basta aggiungere una decina di gocce nella vasca da bagno per godere dei suoi benefici. O ancora meglio, è sufficiente massaggiarlo sulla parte dolorante, per aiutare a gestire distorsioni, contusioni, strappi muscolari. Per gli stessi motivi, è anche un ottimo defaticante dopo l’allenamento e un ottimo preparatore dei muscoli all’attività fisica.

Accanto all’azione positiva sulla muscolatura, non si può non fare menzione anche della sua azione tonificante, utile in caso di stanchezza o bassa pressione: se ne consiglia in questi casi l’utilizzo soprattutto al mattino, per fare il pieno di energie e affrontare così al massimo la giornata.

Nei soggetti con sintomi influenzali svolge una piacevole azione balsamica, mucolitica e decongestionante sulle vie respiratorie: basta inalarlo, in caso di raffreddore, tosse o sinusite.

In caso di pelle grassa, si può realizzare facilmente una lozione rinfrescante, aggiungendo otto gocce di olio essenziale di canfora in 200 ml di acqua distillata. È poi sufficiente applicare il prodotto aiutandosi con un batuffolo di cotone o con un dischetto sulle zone del viso interessate da acne o brufoli, massaggiando delicatamente.

Olio di canfora: controindicazioni

Al pari di altri oli essenziali, anche quello di canfora può avere controindicazioni: è infatti leggermente tossico, se usato in dosaggi eccessivi. Se ne sconsiglia l’uso alle donne in gravidanza e ai soggetti con tendenza epilettica. Inoltre è meglio tenerlo lontano anche dalla portata dei bambini e degli animali domestici, per evitare che lo ingeriscano.

A tal proposito, il suo odore lo rende un nemico di tarme e insetti. Non a caso è un alleato anche nelle faccende domestiche, da aggiungere ai detersivi per la pulizia delle superfici e per allontanare ospiti indesiderati dagli spazi. Ottima anche per tenere i topi lontani dai garage o dalle cantine: basta spargerne un po’ negli angoli.

Possibili effetti collaterali in caso di ingestione di grossi quantitativi di canfora, sono nausea, vomito e giramenti di testa. In caso di utilizzo topico eccessivo, possono fare la loro comparsa dermatiti, irritazioni nonché allergie respiratorie. Meglio consultare un medico soprattutto in merito a possibili controindicazioni legate all’interazione con altri farmaci assunti in modo continuativo.

Olio di canfora: dove si compra

L’olio di canfora si trova nelle erboristerie, nelle farmacie, nei negozi dedicati al bio, ma può anche essere acquistato comodamente da casa attraverso i principali shop online.

Oltre a essere venduta in forma di olio essenziale puro al 100%, in commercio ci sono anche diversi prodotti a base di olio di canfora, come l’olio corpo per massaggi e la crema per ematomi, dolori articolari e muscolari.
Esistono anche gel specifici per gli sportivi ad azione termogenica riscaldante che preparano i muscoli alla performance.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...