Iperidrosi facciale, quando il viso suda troppo. Cause, disagio sociale e rimedi

Quando il volto suda in maniera eccessiva, si parla di iperidrosi facciale, che può essere il sintomo di un fenomeno più ampio: ecco di che cosa si tratta.

Prende il nome di iperidrosi facciale un fenomeno o un sintomo che colpisce alcune persone, provocando una sudorazione eccessiva sul volto: un fenomeno medico e legato alla salute, ma che purtroppo si lega anche a questioni legate al disagio sociale e al body shaming.

Iperidrosi facciale e disagio sociale

Al netto della questione che inerisce la salute, si tratta infatti di qualcosa che provoca un grande disagio sociale: il sudore è associato nel senso comune a cattivo odore (anche se il sudore fresco, soprattutto sul volto, molto raramente presenta un cattivo odore), fastidio nei confronti di chi non riesce a contrastarlo e cattiva considerazione derivante da un’estetica che, secondo un falso mito, è strettamente legata solo a emotività o stili di vita non esattamente sani.

Iperidrosi facciale: le cause

Humanitas riporta che l’iperidrosi in generale colpisce il 2-3% degli italiani: tra questi, nel 30% circa dei casi la causa è ereditaria. Per stabilire l’origine del disturbo basta quasi sempre un esame del sangue. Le cause principali dell’iperidrosi facciale, oltre alla famigliarità, sono secondo Humanitas e l’Ospedale Niguarda di Milano:

  • una reazione fisiologico-emotiva;
  • lo stress;
  • una patologia sistemica, come l’ipertiroidismo, per esempio;
  • un’infezione cronica;
  • la terapia ormonale;
  • una disfunzione ormonale, per esempio in menopausa;
  • assunzione di determinati farmaci.

Si comincia a percepire il problema già nell’adolescenza – dice Antonio Costanza, responsabile di Dermatologia in Humanitas – quando si presenta un’eccessiva sudorazione nelle mani, poi è il turno di ascelle, piedi e viso. Per identificare le aree in cui si produce più sudore, si può procedere con un test che misura la quantità di sudore sulle mani: le zone interessate appariranno scure.

Iperidrosi facciale: i sintomi

Più che individuare i sintomi dell’iperidrosi, va compreso che è l’iperidrosi essa stessa un sintomo. E che viene distinta in:

  • iperidrosi primaria, quando il sintomo non sembra essere legato a nessuna patologia in particolare;
  • iperidrosi secondaria, quando invece è legata a malattie croniche, come diabete, gotta, ipertiroidismo, o che colpiscono l’apparato cardiocircolatorio oppure l’apparato respiratorio.

Iperidrosi facciale: come si cura?

Iperidrosi facciale
Fonte: Pexels

Il sito di Humanitas spiega come sia abbastanza comune ricorrere a rimedi come deodoranti, creme, gel e salviette che riducono gli effetti dell’iperidrosi.

Ma c’è anche chi ricorre a pratiche che possono essere effettuate solo da ospedali o cliniche specializzate e accreditate. Tra queste ci sono le iniezioni di tossina botulinica, che blocca all’origine la muscolatura delle ghiandole del sudore, per impedire il rilascio di aceticolina. Questo rimedio, che ha effetto dai 4 ai 6 mesi, non è però dedicato all’iperidrosi facciale, ma solo a quella che colpisce ascelle, mani e piedi. Secondo il Niguarda, sebbene si tratti della terapia probabilmente più nota, molto spesso è inefficace e presenta “esiti poco soddisfacenti anche nel breve termine”.

Tuttavia, in pratica, quella scena de La grande bellezza in cui veniva usato il botulino con un’iniezione su una suora che voleva combattere l’iperidrosi era assolutamente realistica e non frutto di fiction.

7 soluzioni al fastidio delle "cosce che sfregano" in estate
8

Il sito di Gavazzeni illustra invece come esistano diverse tecniche chirurgiche che possono chiudere il nervo simpatico toracico, sezionare il vergo o asportare il ganglio: si tratta di un’operazione che, con le dovute diversificazioni, si effettua per contrastare una volta per tutte la sudorazione eccessiva di volto, ascelle, mani e piedi.

L’Ospedale Niguarda di Milano specifica che si tratta di una tecnica mini-invasiva che prende il nome di simpaticofrassi bilaterale videotorascopica: vi si ricorre moltissimo non solo perché rappresenta una cura definitiva ma anche perché non è molto invasiva (teniamo presente che in passato la chirurgia contro l’iperidrosi veniva effettuata con un’operazione a torace aperto).

Sudorazione notturna: le possibili cause e i rimedi

Iperidrosi facciale: rimedi e prodotti

In vendita su Amazon esistono alcuni prodotti che promettono di contrastare l’iperidrosi facciale. Molti di essi tuttavia non riportano sufficienti recensioni per prendere una decisione in merito alla scelta. Contro altri tipi di iperidrosi (ascellare o palmare) invece, acquisti e recensioni sulla piattaforma sono molto più diffusi. Prima dell’acquisto e dell’utilizzo è comunque bene parlare con il proprio medico di famiglia o lo specialista che ci sta seguendo.

Neat 3B Gel Face Saver

Neat 3B Gel Face Saver

Si tratta di un gel antitraspirante che si applica sul viso per evitareo ridurre la sudorazione facciale: dopo l'applicazione, si può stendere anche un trucco cosmetico.
12 € su Amazon
Pro
  • Si può applicare più volte in un giorno
  • Adatto a tutte le persone indipendentemente dal genere
  • Impedisce agli occhiali di scivolare
Contro
  • Non agisce sulle cause del problema
  • Fastidioso da indossare
  • Non adatto a tutte le persone in base alla pelle
KaSa roll-on, antitraspirante facciale

KaSa roll-on, antitraspirante facciale

È un prodotto che protegge dalla sudorazione facciale, possiede una testina a sfera per facilitare l'applicazione ed è in una comoda confezione da viaggio.
22 € su Amazon
Pro
  • Odore neutro
  • Applicato la sera, fa effetto entro la mattina dopo
Contro
  • Brucia
  • È una soluzione temporanea
  • Va applicato ogni sera
Perspi-Guard salviette antitraspiranti

Perspi-Guard salviette antitraspiranti

Sono salviette pensate per l'iperidrosi, che si possono usare per viso, ascelle, mani e piedi: si possono portare con sé, ma hanno una lunga durata e basta usarle due volte alla settimana.
12 € su Amazon
Pro
  • Funzionano anche quando fa molto caldo
  • Non dà problemi prima del trucco
  • Efficacia a lungo termine
Contro
  • L'utilizzo reiterato diminuisce l'efficacia
  • Pizzicano
  • Prodotto costoso
Focallure New Face Oil Control

Focallure New Face Oil Control

Si tratta di una cipria cosmetica che riduce l'effetto dell'iperidrosi e al tempo stesso la si può usare per truccarsi: la confezione è pratica da portare in viaggio.
11 € su Amazon
Pro
  • Rende armoniosa e uniforme la pelle del viso
  • Funziona come in descrizione
Contro
  • Nessuno
La discussione continua nel gruppo privato!