logo
Stai leggendo: Sudorazione notturna: le possibili cause e i rimedi

Sudorazione notturna: le possibili cause e i rimedi

La sudorazione notturna è un problema sicuramente fastidioso che provoca un eccesso di sudorazione indipendentemente dalla temperatura corporea o dell'ambiente in cui ci si trova. Può essere talmente intenso da provocare un risveglio tra cuscini, lenzuola e indumenti bagnati e anche con una sensazione di freddo.

La sudorazione notturna è un problema sicuramente fastidioso che colpisce moltissime donne indipendentemente dalla loro età. Questo sintomo si manifesta mentre si dorme e può essere talmente intenso da provocare un risveglio tra cuscini, lenzuola e indumenti bagnati e magari anche con una sensazione di freddo.

Per prima cosa bisogna distinguere tra ciò che accade naturalmente al corpo in caso di temperatura elevata, che sia temperatura dell’ambiente o del corpo (quindi magari in caso di febbre alta) e i sintomi che invece si manifestano indipendentemente da queste temperature.

Se si soffre frequentemente di sudorazione notturna, che impedisce un riposo corretto e magari è associata ad altri sintomi, è bene, per prima cosa, cercare di capire come varia questo fenomeno di giorno in giorno, per associarlo alla sua più probabile causa e poi parlarne col medico.

Che il corpo regoli autonomamente la sua temperatura è normale: anche durante l’inverno è consigliato dormire in stanze con una temperatura non superiore ai 18 o 19 gradi, evitare le trapunte eccessivamente pesanti e aerare bene la camera da letto.

Un discorso a parte va fatto invece nel caso in cui siano i bambini a soffrire di sudorazione notturna. Se gli episodici sono sporadici, e non sembrano legati ad altri fattori, come la febbre o il cibo consumato per cena, può essere che la causa sia semplicemente un sonno agitato. Se gli episodi sono ricorrenti è meglio rivolgersi a un pediatra.

Le cause della sudorazione notturna

sudorazione notturna
Fonte: web

Le cause più comuni della sudorazione notturna portano ad episodi transitori, non allarmanti, che si risolvono spontaneamente non appena si modificano le condizioni scatenanti. Può essere infatti che un eccesso di sudorazione sia la conseguenza di una situazione passeggera, come un momento di cambiamenti ormonali.

Anche il cibo che si è mangiato la sera, l’aver abusato di alcol, il sovrappeso, un eccessivo esercizio fisico e una situazione di tensione emotiva o ansia possono provocare la sudorazione notturna.

Altra causa scatenante molto comune può essere l’assunzione di alcuni farmaci, soprattutto se a base di ormoni, antidepressivi e ipoglicemizzanti. Sicuramente moltissime persone avranno avuto esperienza diretta di quanto, a seguito dell’assunzione di alcuni anti influenzali, tra cui il paracetamolo, si sudi di notte.

La sudorazione notturna è diffusa tra chi soffre di ipertiroidismo o diabete. In questo caso, chiedere al medito di valutare un diverso dosaggio dei farmaci e dell’insulina può risolvere il problema.

Esistono anche malattie gravi che tra i loro sintomi possono avere la sudorazione notturna, come alcune patologie neurologiche, le infezioni, le malattie cardiache, le malattie autoimmuni e alcune forme tumorali, tra cui i linfomi e la leucemia.

La sudorazione notturna durante il ciclo mestruale

Il progesterone, con i suoi sbalzi, può causare la sudorazione eccessiva. Per alcune donne questi episodi coincidono con il periodo del pre-ciclo e avvisano dell’arrivo delle mestruazioni. Può capitare in questi casi di avere anche una temperatura corporea leggermente più alta del solito.

Per altre donne gli episodi coincidono invece proprio con il momento del ciclo mestruale. Anche in questi casi, non è il caso di allarmarsi perché questi episodi sono considerati fisiologici ed è sufficiente affrontarli semplicemente curando la propria igiene.

La sudorazione notturna in menopausa

La menopausa è conosciuta soprattutto per le tipiche vampate di calore, che arrivano improvvise e possono presentarsi anche di notte, provocando una eccessiva sudorazione. La causa è sicuramente il cambiamento ormonale che caratterizza questa fase della vita.

Il rimedio può essere la terapia ormonale sostitutiva, previo parere del proprio medico, ma si può anche affrontare il disagio seguendo gli altri consigli utili dati per gli altri problemi della menopausa: seguire una corretta alimentazione, bere molto, evitare il sovrappeso, indossare abiti leggeri, morbidi e freschi e scegliere con cura i prodotti migliori per la propria igiene personale, come ad esempio i deodoranti.

La sudorazione notturna in gravidanza

Sono sempre gli sbalzi ormonali a causare questi brutti scherzi al sistema di termoregolazione del nostro corpo.

Inoltre, se consideriamo che l’ansia, lo stress e gli stati emotivi alterati, che con la gravidanza vanno a braccetto, causano le sudorazioni notturne, è facile capire quanto questi episodi possano essere frequenti e fastidiosi.

Capita purtroppo di dover convivere con questa situazione fino al parto. Bisogna preoccuparsi invece di curar bene la pelle, che è più sensibile durante la gravidanza, tenendola asciutta e pulica con detergenti non aggressivi e indossando abiti realizzati in fibre naturali.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...