logo
Galleria: Prosopagnosia: la malattia di Brad Pitt e Enrica Bonaccorti, cantata da Caparezza

Prosopagnosia: la malattia di Brad Pitt e Enrica Bonaccorti, cantata da Caparezza

La prosopagnosia è un disturbo che compare in un brano di Caparezza: molte persone ne sono afflitte, anche tra le celebrità.

A tutti noi sarà capitato, almeno una volta nella vita, di non riconoscere persone che abbiamo già visto molte volte. Succede per varie ragioni: può darsi che non incontriamo quella persona da molto tempo, che abbia cambiato look o che semplicemente si trovi in un posto in cui non siamo soliti vederla.

E, quando accade, possiamo provare un profondo imbarazzo e purtroppo ci sono molte persone a cui capita di frequnte. Sì, ci sono persone a cui accade sempre: il fenomeno di chiama prosopagnosia.

Si tratta di un deficit percettivo nel sistema nervoso centrale: quando si ha la prosopagnosia, non si riesce a riconoscere il volto delle persone, i loro tratti di insieme. La condizione è nota fin dal XIX secolo, quando si iniziò a studiarla.

Prosopagnosia, di che cosa si tratta

Il termine viene dal greco ed è composto da «prosopo-» cioè volto e «-agnosia» ossia ignoranza, perché è appunto un’impossibilità a riconoscere la faccia delle persone. Il deficit può variare da persona a persona e fino al XX secolo si pensava che si trattasse di un disturbo raro – mentre oggi si ritiene che fino al 2% della popolazione mondiale potrebbe esserne affetta.

A volte, il riconoscimento esiste solo a livello inconscio: se a chi è colpito da prosopagnosia si mostrano i volti di famigliari o amici, potrebbe non riuscire a dire di chi si tratta ma al tempo stesso riuscire a dare una risposta emotiva alle foto di quei volti, come attesta lo studio dal titolo Autonomic recognition of names and faces in prosopagnosia: A neuropsychological application of the guilty knowledge test.

Possono essere colpiti da questa condizione anche persone affette da disturbi dello sviluppo, come autismo e sindrome di Asperger.

Prosopagnosia, i tipi

Ci sono tre tipi di prosopagnosia: la prosopagnosia appercettiva, in cui non si riconoscono le persone dai volti ma da altre caratteristiche come la voce o i vestiti; la prosopagnosia associativa in cui si comprende se un volto è differente dall’altro, ne si può individuare età e genere, ma non se ne riconosce l’identità; la prosopagnosia dello sviluppo che è congenita e variabile nel tempo.

Esiste un test online per coloro che sospettano di avere la prosopagnosia: si risponde a queste domande, dopo di che, avuto il risultato, si valuta di consultare un neurologo.

Sfogliate la gallery le leggere le dichiarazioni di chi ne è affetto, compresi volti molto noti della tv e del cinema:

Prosopagnosia: la malattia di Brad Pitt e Enrica Bonaccorti, cantata da Caparezza

Prosopagnosia: la malattia di Brad Pitt e Enrica Bonaccorti, cantata da Caparezza
Foto 1 di 10
x
Rating: 3.2/5. Su un totale di 5 voti.
Attendere prego...