Per la nostra quotidianità, esistono in commercio diari di tutti i tipi. Ci sono i diari di viaggio, quelli per annotare i libri che si sono letti, le ricette fatte o da fare così come i vini assaggiati o da assaggiare, i progressi di un eventuale figlio o la preparazione di un eventuale matrimonio. Ed esiste anche il diario alimentare. Ma di cosa si tratta?

Superficialmente potremmo pensare che un diario di questo tipo serve esclusivamente a tenere sotto controllo il peso. Naturalmente non è così, tanto più che una dieta sana prescinde dal peso: un diario alimentare dovrebbe essere volto al benessere per cui magari, prima di tenerlo, sarebbe bene rivolgersi a un esperto o a un nutrizionista.

Come la dietista Veronica Bignetti, che spiega esattamente perché la dieta non dovrebbe essere dimagrante, ma salutare.

Cos’è un diario alimentare?

Diario alimentare
Fonte: Pixabay

È un quaderno in cui annotiamo la parte relativa all’alimentazione della nostra giornata. Alcuni di questi diari possiedono anche una parte per annotare l’esercizio fisico, ma non necessariamente è presente o non necessariamente dobbiamo utilizzarla.

I diari più completi, e più utili, di questo tipo, consentono l’annotazione dei valori nutrizionali, ovvero per esempio il bilanciamento dei cibi per chi mira a un’alimentazione completa oppure per chi ha deciso di abbracciare un particolare regime alimentare (e non solo, come vedremo tra poco).

Dieta pescetariana: come mangiano e cosa non mangiano i pescetariani

A cosa serve un diario alimentare?

Come spiega Bust, tutti noi dovremmo imparare a sentirci bene nella nostra pelle, ma non sempre è facile lottare contro i problemi di immagine corporea. Per farlo, è utile

  • smettere di seguire i consigli per giungere a un obiettivo che non sempre è realistico;
  • liberarsi dei vestiti che non stanno più;
  • concentrarsi sugli aspetti del nostro corpo che ci piacciono;
  • prendere familiarità con il proprio corpo nudo;
  • scoprire come ci si sente davvero in relazione alle proprie abitudini;
  • annotare come ci si sente in determinate situazioni (per esempio prima delle mestruazioni);
  • fare psicoterapia perché non guasta mai e ci aiuta a sentirci meglio.
Guardarsi allo specchio e body monitoring: perché pensiamo più a piacere che piacerci

Un diario alimentare dovrebbe tuttavia aiutarci a liberarci dalle diete: sono le diete che ci tolgono libertà, mentre il cibo dovrebbe essere un piacere quotidiano da tenere sotto controllo solo in un’ottica salutistica. Dobbiamo infatti impegnarci di più sulla nostra salute e non sul peso.

Non è vero che più magro è più sano: più sano è uno stile di vita equilibrato, soprattutto se soffriamo di alcune patologie, temporanee o soprattutto croniche, o abbiamo scelto un determinato regime alimentare, magari per ragioni etiche.

Esistono infatti numerose patologie, che richiedono un’attenzione scrupolosa verso ciò che si mangia, come diabete (o anche diabete gestazionale), disturbi legati alla tiroide, allergie e celiachia. Il diario alimentare può tornare utile a chi è vegetariano o vegano, in particolare i primi tempi, quando si rischia di commettere qualche “errore” (sì, il tonno in scatola non è decisamente cruelty free).

Vegetariani e vegani inoltre potrebbero aver bisogno di bilanciare i valori nutrizionali, da qui la necessità di scriverli sul diario.

Perché la dieta mediterranea è il miglior regime alimentare di sempre

Come tenere un diario alimentare

Diario alimentare
Fonte: Pixabay

Se nella nostra vita abbiamo mai tenuto un diario lo sappiamo già: anche il diario alimentare richiede costanza. Non possiamo tralasciare nulla, soprattutto se soffriamo appunto di una patologia. Per il resto, le similitudini con altri diari sono molte: possiamo usare un normalissimo quaderno o possiamo usare un diario alimentare tra quelli in vendita, che però presentano delle “gabbie” ben precise da riempire, come per esempio i valori nutrizionali, le calorie e l’attività fisica (ma comunque sta a noi scegliere se farlo o no).

5 diari alimentari da acquistare su Amazon

Abbiamo scelto 5 differenti diari alimentari in vendita su Amazon. Sono tutti diversi tra loro, non solo per la durata, che va da 90 giorni a un anno, ma anche per le possibilità che contengono in termini di attività che possono essere annotate su questi speciali quaderni.

Diario alimentare di Secret Garden Weekly Planner

Diario alimentare di Secret Garden Weekly Planner

Si tratta di un diario per appuntare la propria alimentazione e le attività fisiche svolte: contiene anche aforismi cinici, e per questo si chiama "Quel bastardo del diario alimentare".
5 € su Amazon
Diario alimentare di Diari Carini

Diario alimentare di Diari Carini

Si tratta di un diario alimentare che si può compilare per 90 giorni, annotando alimentazione ed esercizi fisici, per pianificare e trovare la giusta motivazione per i propri desideri.
6 € su Amazon
Diario alimentare di Blackpaper Publishing

Diario alimentare di Blackpaper Publishing

È un diario alimentare della durata di un anno, sul quale annotare non soltanto cibi e attività fisica, ma anche calorie consumate e bruciate e, cosa più importante se si soffre di patologie, valori nutrizionali.
Compra su Amazon
Diario alimentare di Secret Garden Weekly Planner

Diario alimentare di Secret Garden Weekly Planner

Questo diario alimentare dura 90 giorni e contiene una serie di possibilità e attività da spuntare, ma l'obiettivo è il benessere: il nome del diario è infatti Love Yourself, cioè ama te stesso.
5 € su Amazon
Diario alimentare di Mondo Alimentazione

Diario alimentare di Mondo Alimentazione

Questo diario alimentare è stato studiato e approntato da un'equipe di scienziati e mira a correggere alcuni errori alimentari che possono allontanarci dal benessere o far insorgere patologie.
5 € su Amazon

Articolo originale pubblicato il 18 Gennaio 2021

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!