Negli ultimi anni si parla sempre più ampiamente di alghe, e in particolare di quelle verdi-azzurre, grazie ai numerosi benefici che apportano all’organismo. Una delle più complete e benefiche è l’alga Klamath.

Raccolta nel lago che porta lo stesso nome, questa alga contiene sostanzialmente tutti gli elementi importanti per il benessere del corpo, tra cui vitamine, proteine, minerali e molto altro. Vediamo meglio cos’è e quali sono le proprietà dell’alga Klamath.

Cos’è e dove si trova l’alga Klamath

L’alga Klamath è una microalga di colore verde-azzurro, appartenente alla specie aphanizomenon flos-aquaeViene specificato il colore perché anche i pigmenti dell’alga hanno proprietà benefiche. Prende il nome dall’omonimo Lago Klamath che si trova in Oregon, negli Stati Uniti. Il lago si trova all’interno di un grande parco, ed è circondato da montagne che riversano materiale vulcanico e minerali sul fondo, dove si sviluppano le alghe.

A differenza di altre microalghe marine o che vengono riprodotte in allevamenti artificiali, la Klamath viene raccolta direttamente dal lago. Prima di entrare in commercio, viene essiccata e polverizzata in modo da poter essere consumata. Molti la consigliano in sostituzione a integratori di vitamine o altri componenti, proprio perché contiene la maggior parte degli elementi di cui il corpo è composto, e di cui ha bisogno per funzionare al meglio.

Alga Klamath: proprietà e benefici

L’alga Klamath fa molto bene alla salute dell’organismo, poiché contiene molti ingredienti essenziali per il benessere. Questa è proprio l’eccezionalità della Klamath rispetto ad altre alghe in commercio. È costituita infatti da proteine nobili, in grande quantità, anche fino al 70%; da tutti i sali minerali presenti in natura, grazie alla quantità di minerali nell’acqua in cui si trova.

Inoltre, contiene 20 aminoacidi, di cui 8 essenziali, tra cui l’arginina, ritenuta importante per il sistema immunitario, la salute cardiovascolare, la fertilità e la costruzione del tono muscolare.

Nell’alga Klamath si trovano un gran numero di vitamine: in particolare, le vitamine A, C, E, H e K, oltre che tutte quelle del gruppo B, tra cui quella in maggior quantità è la vitamina B12. Questa vitamina ha un ruolo importante in diverse funzioni del corpo, dalla formazione degli eritrociti al funzionamento del sistema nervoso, oltre che alla sintesi di proteine e acidi nucleici e il metabolismo dei grassi. È formata inoltre da Omega-3 e Omega-6, carotenoidi, clorofilla, AFA-ficocianine ed enzimi.

Le proprietà sono numerose, e riguardano tutto l’organismo, dal cuore ai reni, alla digestione. Un superfood antiossidante e benefico, che agisce su tutti gli apparati fondamentali dell’organismo. Vediamo alcune delle maggiori proprietà dell’agla Klamath.

Antiossidante e in favore del sistema immunitario

La principale proprietà dell’alga è quella antiossidante, perché contiene importanti antiossidanti endogeni naturali, tra cui il glutatione e SOD, oltre ai carotenoidi e betacarotene presenti nei pigmenti. Per questo, la Klamath aiuta a sconfiggere i radicali liberi e lo stress ossidativo e contrastare così l’invecchiamento cellulare.

Alimenti antiossidanti: esistono davvero dei cibi che non fanno invecchiare?

È considerata anche antitumorale, poiché contiene la clorofilla, che depura il corpo dai metalli pesanti, pesticidi e inquinanti. Il pigmento verde aiuta nella disintossicazione del corpo legando a se le tossine e i radicali liberi, in modo da eliminarli. Non ultime, le AFA-ficocianine sono potenti antiossidanti, come riportato sul sito di Humanitas, anche se non ancora riconosciute ufficialmente dall’EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare).

Proprietà antinfiammatorie

Le stesse AFA-ficocianine fungono da ottimi antinfiammatori, risultano infatti efficaci contro infezioni di diversa natura. Anche gli Omega-3 presenti nell’alga hanno una funzione regolatrice e antinfiammatoria. L’azione di sostanze contenute negli Omega-3 come le maresine e le neuroprotettine danno un’azione contro l’infiammazione di tipo sistemico, che causa malattie cardiovascolari, autoimmuni e neurodegenerative. Proprio per la sua capacità di ridurre i radicali liberi e le infiammazioni, l’alga assume una significativa funzione per favorire la salute del sistema immunitario.

Proprietà di vitamine e sali

La ricca presenza di sali minerali e vitamine fa sì che quest’alga regali ulteriori benefici. La vitamina D e i sali minerali aiutano a rinforzare le ossa, e dunque contro l’osteoporosi e altre condizioni simili. Il ferro e la vitamina B12 sono invece utili contro l’anemia. Infine, questi elementi sono nutrienti per la cute, pertanto possono aiutare a rendere i capelli e la pelle più belli, sani e resistenti.

Proprietà anti-neurodegenerative

Un’altra importante proprietà benefica dell’alga Klamath è la sua capacità anti-neurodegenerativa. Pare infatti che gli estratti antiossidanti e bioattivi contenuti nella microalga possa prevenire danni alla memoria e lesioni neuronali nel cervello, causati proprio da patologie neurodegenerative. In particolare, si parla dei carotenoidi, flavonoidi, acidi fenolici, steroli e acidi grassi polinsaturi.

Contro il diabete e il colesterolo alto

Ancora, altri studi hanno rilevato un’importante azione nella gestione del livello di glucosio nel sangue. In particolare, ridurrebbe la produzione di glicemia a digiuno e la glicoglicemoglobina, e in questo modo sarebbe d’aiuto ai soggetti con diabete. Gli omega-3 invece aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

Antistress

Grazie all’azione benefica completa, e alla presenza di diversi antiossidanti, l’alga Klamath pare abbia una funzione anti-stress e antidepressiva. In uno studio pubblicato su National Library of Medicine effettuato su 30 donne in menopausa è stata somministrata per due mesi a metà gruppo l’alga Klamath, mentre all’altra metà nulla.

Al termine del periodo non c’erano cambiamenti a livello ormonale, ma sono emerse differenze nella qualità della vita, nell’umore e nella presenza di ansia, atteggiamenti depressivi e stress.

Alga klamath: come assumerla?

alga klamath
Fonte: Web

L’alga Klamath viene essiccata e polverizzata prima di essere messa in commercio, in modo da ridurre al minimo il sapore, non molto gradevole. Si può trovare in forma di polvere, in capsule o compresse. Si consiglia solitamente la polvere, poiché si può diluire in acqua creando dei veri e propri infusi, con la quantità più adeguata.

Nonostante non abbia controindicazioni assolute, è sempre una buona idea consultare il medico o il farmacista prima di assumere la microalga, in qualsiasi forma. I naturopati ritengono molto utile ed efficace l’alga Klamath, e consigliano un dosaggio di 2/3 grammi al giorno, se in polvere, oppure 2-3 compresse.

L’assunzione è preferibile nelle ore giornaliere, non di sera, quindi la mattina o il pomeriggio, per un periodo di circa 3 mesi. Si può inserire nell’alimentazione, creando drink energetici o da aggiungere ad altre ricette, oppure come integratore da assumere in altri momenti. Nelle erboristerie o online è facile oggi trovare integratori di alga Klamath in tutte le sue forme da acquistare, a prezzi che vanno dai 20 ai 40 euro all’incirca.

Le controindicazioni all’alga klamath

L’alga Klamath non presenta di per sé controindicazioni e non sono considerate tossiche per l’essere umano. Tuttavia, esistono dei dubbi riguardo la possibile contaminazione di microcistine. Sono delle sostanze nocive che si trovano nelle falde acquifere e nelle acque dolci, un problema che riguarda tutto il mondo, poiché possono creare gravi problemi a livello epatico.

L’alga Klamath messa in commercio è comunque fortemente controllata, in modo proprio da evitare la contaminazione di microcistine. Di conseguenza, il consiglio è di seguire sempre le indicazioni e i dosaggi sulle confezioni o consigliati dal medico. I prodotti acquistati nei negozi certificati, anche online, sono sicuri e controllati, e non comportano quindi effetti collaterali negativi per l’organismo.

Un altro dubbio, a cui fare attenzione, riguarda i disturbi della tiroide: in realtà, la quantità di iodio presente nella Klamath è infinitesimale, tanto che si può dire che non faccia male. In ogni caso, è preferibile rivolgersi al proprio medico.

È fondamentale infine ricordarsi che non si tratta né di un medicinale, né di un prodotto miracoloso. Le proprietà benefiche che abbiamo elencato sono sicuramente un aiuto importante. Tuttavia, è bene non pensare di sostituire i pasti con l’alga Klamath, che non è abbastanza.

Può integrare e aiutare il benessere, ma non fornisce il fabbisogno nutrizionale giornaliero. E soprattutto, non deve servire per perdere o guadagnare peso, perché non è un alimento, e se si decide di iniziare ad assumerlo deve essere per una scelta personale di stare meglio, non per arrivare a pesi forma irreali e dettati dall’opinione degli altri.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!