diredonna network
logo
Stai leggendo: La Dieta Perfetta Per Combattere I Dolori Mestruali Con il Cibo

"Come posticipare il ciclo in vista delle nozze"

Dieta ingrassante: quali alimenti devo mangiare?

Dieta detox: "Non voglio perdere peso ma vorrei purificare il mio corpo"

Lista dei cibi acidi e cibi alcalini: quali fanno bene e quali fanno male

La dieta del Dottor Mozzi e del gruppo sanguigno: facciamo un po' chiarezza

Come faccio a mantenere il peso con una dieta di 1400 kcal al giorno?

"Papaya fermentata: ne vale davvero la pena?"

"Rash cutaneo: cosa può essere"

"Ho 30 anni, sono single e ho paura di rimanere sola"

"Sono troppo timida e la cosa è diventata un problema"

La Dieta Perfetta Per Combattere I Dolori Mestruali Con il Cibo

Atterrate da crampi e mal di testa durante il ciclo? Spesso non serve ripiegare su medicine e pastiglie di vario genere. La dieta può risolvere molti dei problemi legati alle mestruazioni, compreso il cattivo umore e la depressione.
fonte: web
fonte: web

C’è chi al mondo, durante il ciclo mestruale, decide di arrampicarsi sui tetti, fare le giravolte attorno ai pali della luce, o chi semplicemente si lancia con il paracadute.

Nonostante la maggior parte di noi signorine si dedichi ad attività estreme durante quei meravigliosi 5 giorni al mese, esiste una minoranza, secondo la televisione assolutamente risicata che invece ha reazioni ben più diverse.

Umore sotto i tacchi, parolaccia pronta, mal di testa, crampi mai visti, ed in generale una totale assenza di voglia di vivere e rapportarsi al genere umano.

Che questo venga rappresentato dal panettiere sotto casa o dal Papa non ha alcuna importanza.

Eppure, per rendere queste giornate un po’ meno estenuanti e magari per stare un po’ meno male, ci sono rimedi di ogni tipo e genere.

Non si parla in questi casi di medicine o della pillola, ma di semplici accorgimenti riguardanti la dieta.

Alla fine poi si sa, la scelta per stare meglio ricade sempre sul paracadute, ma magari qualcuna di noi trova più facile eliminare alcuni cibi per prediligerne altri.

CIBI CONSIGLIATI

fonte: web

1. Fagioli e piselli

Fagiolini e pisellini hanno un’altissimo contenuto di fibre, che non solo riducono i crampi ma rendono le nostre funzioni intestinali una meraviglia. 

Il nostro corpo risulterà quindi pulito e verrà ripulito dall’eccesso di liquidi.

Anche i legumi sono un’ottima fonte di vitamine del gruppo B, poiché prevengono i crampi e il senso di affaticamento.  

Naturalmente tutte sappiamo che l’assunzione di fagioli e compagnia cantante potrebbe provocare imbarazzanti problemi di emissioni di gas.

Le scelte quindi sono due: non considerare nemmeno il consiglio e saltare al punto 2, oppure assumerne quantità minime inizialmente, per poi andare aumentando le dosi. In questo modo “l’effetto collaterale” dovrebbe essere minimo.

2. Verdure a foglia verde

Le verdure a foglia verde sono ricche di calcio, magnesio e potassio, che alleggeriscono e prevengono gli spasmi che portano al dolore colico.

Oltretutto quelli presenti in questi tipi di verdure, sono minerali che portano ad un effetto calmante e rilassante che riduce il senso di irritazione.

Ultimo, ma decisamente non meno importante effetto, sono gli alti livell di vitamina K che aiuta la coaugulazione del sangue, prevenendo così flussi troppo eccessivi.

fonte: web
fonte: web

3. Acidi grassi omega-3.

E cosa mai saranno? Nulla di introvabile: sono contenuti infatti nel salmone e nel pesce in generale, nelle noci e nei semi di lino.

In sintesi sono sostanze che aiutano ad alleviare contrazioni muscolari e dolori mestruali.

Fonte: web
Fonte: web

4. Ananas.

Uno dei minerali che più aiuta a diminuire i dolori mestruali ed i flussi troppo abbondanti si chiama manganese. Contenuto in ogni tipo e genere di frutta, abbonda in particolar modo nell’ananas.

Questo frutto, che in realtà compare sempre come alimento base di molte diete, ha dei livelli molto alti di bromelina, un enzima che aiuta a rilassare i muscoli e quindi anche a prevenire le coliche mestruali.

Una merenda a base di ananas a metà mattina porterà sicuramente benefici e renderà la giornata meno pesante.

(foto: Web)
(foto: Web)

5. Tè.

Il tè è un’altra fonte di manganese, e può quindi essere molto utile contro i dolorosi crampi.

Attenzione però che il tè dovrà essere senza caffeina, poiché questa non fa assolutamente bene a chi soffre molto durante le mestruazioni. Ingurgitare litrate di tè con caffeina quindi non aiuterà per nulla.

Al massimo vi farà volare al bagno una volta ogni cinque minuti, ma sempre accompagnate da crampi pazzeschi.

Molto consigliato è il tè allo zenzero: è infatti ottimo per alleviare i sintomi della nausea e per distendere gli addominali. Ottima anche la camomilla, che con le sue proprietà calmanti riduce la tensione che può portare ad una sensazione di ansia ed irritazione.

(Fonte: weheartit.com)
(Fonte: weheartit.com)

6. Acqua.

Bere fa bene. Fa bene sempre, ormai l’abbiamo imparato.

Durante il ciclo qualche mezzo litro di acqua in più può aiutare molto non in particolar modo per i dolori o il malessere, ma per quanto riguarda quelle terribili kj, come ad esempio la ritenzione idrica.

Durante il ciclo molti minerali vengono a mancare, e devono essere reintegrati con alcuni tipi di cibo, come abbiamo visto, e ovviamente con l’acqua.

Ciclo mestruale: i cibi che ti fanno sentire meglio
(foto: Tumblr.com)

7. Cereali integrali

I cereali integrali durante il ciclo portano numerosi effetti benefici. Molte di noi li assumono già quotidianamente, ma durante le mestruazioni sarebbe bene consumarli in piccole quantità ogni tre ore circa e subito prima di andare a dormire.

Assumerli la mattina con il latte come da abitudine va benissimo, ma portarli con se per mangiarli durante la giornata può solo fare del bene. I cereali integrali sono infatti un’eccellente fonte di magnesio, che riduce la tensione neuromuscolare.

Inoltre contengono vitamine del gruppo B ed E, chefonte: web l’affaticamento e la depressione.

Ciclo mestruale: i cibi che ti fanno sentire meglio
(foto: Web)

8. Yogurt.

Lo yogurt contiene fermenti lattici vivi e batteri che promuovono il processo di digestione.

È anche un’ottima fonte di calcio e consumare una quantità doppia di calcio al giorno (vale a dire 1300 milligrammi invece di 600, nel caso delle donne)aiuta a lenire il malessere mestruale.

Tuttavia, visto che la carne e i latticini contengono acido arachidonico, che aumenta la produzione di prostaglandine, ovvero la causa dei crampi, chi ne soffre molto può decidere di optare per una fonte non-lattea di calcio, come i broccoli, il cavolo riccio, il salmone in scatola e gli alimenti arricchiti di calcio, come i cereali e i succhi.

ALIMENTI DA EVITARE

(foto:Web)
(foto:Web)

1. Caffeina

Lo sappiamo tutte: il caffè è necessario per connettere le sinapsi di prima (e spesso anche seconda) mattina. Durante il ciclo però è meglio riporre caffettiera e caffè nella dispensa e far finta che non esistano.

La caffeina restringe i vasi sanguigni e disidrata il corpo, causando mal di testa e aumentando la sensazione di nervosismo.

Praticamente vi trasforma in una bomba a mano senza la sicura.

2. Zucchero

Assumere zuccheri raffinati aumenta, ma poi blocca di colpo, i livelli di zucchero nel sangue, rendendovi poco attive e di cattivo umore.

Evitate quindi di assumere troppi zuccheri e cercate di limitare il consumo di dolci, merendine, cereali a colazione e farina bianca, che il nostro organismo trasforma velocemente in zucchero.

Si sa, sono esattamente quelle cose che, nei giorni di pioggia, sul divano, in preda a crampi esagerati e malumore epico, ti possono tirare su il morale.

Ma alla fine non faranno altro che peggiorare la situazione.

Ciclo mestruale: i cibi che ti fanno sentire meglio
fonte: web

3. Alimenti fritti

Durante il ciclo è meglio dire no a carne, latticini interi, alimenti fritti e oli in generale. Insomma, vietati i cibi con alta percentuale di grasso. “Ma è tantobbbuono” direte voi.

Eh già. Però innalza i livelli di estrogeno, sia che si tratti di grasso animale che di grasso vegetale.

Mantenere stabili i livelli di estrogeno significa mantenere sotto controllo i cambiamenti nell’utero e, quindi, diminuire i crampi e il dolore.