diredonna network
logo
Stai leggendo: È vero che il cambio di Stagione influenza l’organismo e causa Sbalzi Ormonali?

La sindrome di Stendhal: l'attacco di panico per eccesso di bellezza

Spasmofilia, la "malattia invisibile" di chi è sempre stanco

4 motivi per cui dovresti bere l'acqua di cocco

Percorso Kneipp: perché dovresti provare a camminare sui sassi in acqua

"Mia sorella è stata picchiata dal marito e non è la prima volta"

Sonnambulismo, 6 cose da sapere su chi cammina nel sonno

Alimenti lassativi: quali sono e come assumerli

L'herpes genitale è un'infezione sessualmente trasmissibile. Quando siamo più a rischio?

Lingua a carta geografica: cos'è e come si cura

Depurativo antartico: il segreto della dieta tisanoreica

È vero che il cambio di Stagione influenza l'organismo e causa Sbalzi Ormonali?

fonte: web
fonte: web

 

Alcuni scherzano sul discorso, altri invece lo prendono come un dato di fatto.

Ma la primavera segna la fine del nostro “letargo” ed ecco che influenza gli ormoni di tutti come se fossimo sotto chissà quale strano farmaco.

È solo la primavera che ci porta ad essere su, o giù di morale, a seconda del momento, della giornata.

Purtroppo è così: il cambiamento climatico influisce molto profondamente  sul nostro organismo, e chi ne risente di più sono proprio le persone il cui sistema endocrino e ormonale è più sensibile al cambiamento climatico.

Siete dapprima su di giri, poi un pò più tristi, malinconici, affamati senza un perchè, sonnolenti… State tranquilli comunque, perchè nel caso aveste uno di questi “sintomi” uno dietro l’altro, è solo temporaneo.

Anche se tuttavia momentaneo, alcuni ne risentono fin troppo.

Sopratutto se durante l’inverno  il proprio sistema ormonale ha lavorato con molto sforzo, magari a causa di un’attività fisica o dello stress.

Il tutto in una stagione che dovrebbe essere di letargo. Il risultato è che dopo questa iperattività invernale, con la primavera è come se si venisse presi in contropiede.

Con l’arrivo della primavera, tra l’altro, alcuni studi condotti da alcuni ricercatori dell’Università di Tromsø, in Norvegia, hanno appurato che gli ormoni più colpiti sono le endorfine, che colpisce Il desiderio sessuale femminile cresce in primavera, raggiungendo il suo apice a maggio; quello maschile al contrario è più forte dopo l’estate.

Gli studiosi hanno notato una correlazione tra l’aumento della luce diurna e la secrezione di dopamina, sostanza legata alla sensazione di innamoramento e di piacere.

Perciò la donna tende ad innamorarsi di più in primavera.

Comunque, l’effetto del cambio di stagione, sia in positivo che in negativo, si affievolisce mano a mano che l’organismo si abitua.

Perciò non preoccupatevi, e se vi sentite stanchi o depressi non lasciate influenzarvi da tutto questo, e rilassatevi. Il cambio di stagione passa nel giro di un paio di giorni.