logo
Stai leggendo: Zumba, danza-fitness del momento: benefici e controindicazioni

Zumba, danza-fitness del momento: benefici e controindicazioni

La combinazione di danza e fitness ha reso le lezioni di Zumba un fenomeno mondiale, che oggi coinvolge 15 milioni di persone in 180 Paesi del mondo.
zumba

Al grido di “It’s not a workout, it’s a party!”, dunque “Non è un allenamento, è divertimento!” si è fatto conoscere in tutto il mondo, spopolando ovunque. Oggi, secondo quanto riportato sul sito ufficiale, sono oltre 15 milioni le persone che seguono i corsi di Zumba, distribuite in 180 Paesi. E le lezioni non si svolgono sempre al chiuso delle palestre, ma anche nei grandi centri commerciali o all’aperto, nei parchi delle città.

Tutto questo perché la filosofia Zumba intende coniugare l’attività fitness con il divertimento: quindi si bruciano calorie, ma si scarica anche la tensione, si migliora l’umore, si fa gruppo e si fa amicizia, il tutto al ritmo di musiche coinvolgenti e passi di danza.

Non a caso, i corsi di Zumba vengono spesso definiti “exercise in disguise”, cioè esercizio fisico che non sembra esercizio fisico. Questa danza-fitness è nata negli anni Novanta in America da un’idea di Beto Perez, ballerino e personal trainer: durante una lezione di aerobica si accorse di aver dimenticato le cassette con la musica che utilizzava di solito e le sostituì momentaneamente con delle cassette di musica latina, salsa e merengue. Si accorse che quei movimenti di danza ben si prestavano a essere combinati a movimenti di fitness brucia-grassi, col vantaggio di risultare molto più coinvolgenti, così da conciliare lo sforzo fisico per rimettersi in forma, all’allegria di un mix fatto di musica latina e afro-caraibica, decisamente più ritmata e ballabile.

Come si svolge una lezione di zumba?

Un allenamento completo di Zumba è un mix di aerobica utile per tonificare il corpo e di balli di gruppo, su musica latino-americana e afro-caraibica, ritmata e divertente. La lezione dura un’ora e alcuni momenti possono prevedere l’utilizzo di piccoli attrezzi, come i pesi. Ciascuno in relazione al suo livello di preparazione atletica può accostarsi allo Zumba fitness, adeguando però i movimenti al proprio livello di allenamento, senza forzare eccessivamente.

Si comincia sempre con una fase di riscaldamento per poi proseguire con esercizi su base di salsa, merengue e rumba, con intensità crescente. Si prosegue con un breve momento di defaticamento, per normalizzare respiro e battito cardiaco e infine ci si rilassa con un momento di stretching finale, per allentare le tensioni muscolari.

Questo è uno schema base, ma le lezioni sono diverse a seconda del tipo di Zumba proposto. Lo Zumba Sentao, per esempio, prevede l’utilizzo di sedie per svolgere i movimenti (sia coreografici che di allenamento muscolare). Nello Zumba Toning, invece, si punta molto sulla parte fitness, per rassodare e tonificare. Ma le lezioni si diversificano non solo in base a intensità, attrezzi e attività proposte, ma anche in base all’età dei partecipanti. Ci sono lezioni studiate per anziani e bambini: Zumba Gold e Zumba Kids.

Zumba fitness: i benefici

zumba
Fonte: iStock

I benefici dello Zumba fitness ricadono sia sul corpo che sulla mente. Innanzitutto sulla respirazione e sulla capacità polmonare. Poi sull’attività cardiovascolare: sviluppa nel cuore una maggiore resistenza così da prevenire malattia cardiache e abbassa la pressione sanguigna così da aiutare in caso di ipertensione. Il dimagrimento localizzato agisce soprattutto scolpendo fianchi, pancia e culotte de cheval.

L’American Council on Exercise (ACE) ha certificato, attraverso uno studio condotto su 19 donne, che in una sessione di durata compresa tra 32 e 52 minuti, vengono bruciate mediamente 369 calorie (circa 9,5 al minuto), molte di più di quelle bruciate durante un allenamento di kick-boxing o di step.

Non da meno, sono i lati positivi che riguardano la mente e l’umore. Questo tipo di allenamento, infatti, genera un clima di grande positività ed energia, grazie alla musica coinvolgente e al movimento danzato. Ci si sente non in palestra a sudare e allenarsi, ma piuttosto a una festa tra amici. Non è da sottovalutare l’attenzione che necessitano i movimenti, che costringono a stare concentrati senza lasciare spazio ai problemi personali.

Zumba fitness: controindicazioni

Prima di cominciare qualsiasi attività fisica è bene consultare il proprio medico, che rilascerà anche l’obbligatorio certificato medico di idoneità e buona salute. Nel caso specifico di Zumba fitness, tendenzialmente è sconsigliata a chi soffre di osteoporosi, patologie delle ginocchia, come l’artrosi, patologie della colonna vertebrale, come l’ernia del disco. Sono soggetti non idonei anche quelli che soffrono di gravi problemi cardiaci e respiratori. Infatti è un’attività intensa che mette sotto notevole sforzo l’apparato respiratorio e quello circolatorio.

Zumba: l’abbigliamento consigliato

zumba
Fonte: iStock

L’allegria passa anche attraverso i colori! Quindi sì a maglie dai colori fluo, con scritte a tema, magari motivazionali, fasce nei capelli, mini top. Il sito ufficiale propone una vasta gamma di abbigliamento brandizzato, dalle scarpe apposite alle felpe, dai leggings agli accessori. L’importante è comunque utilizzare un abbigliamento comodo e con cui si riesca a muoversi facilmente, sentendosi a proprio agio.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...