logo
Stai leggendo: 9 cose che il tuo ginecologo non ti ha mai detto sulle mestruazioni

9 cose che il tuo ginecologo non ti ha mai detto sulle mestruazioni

Le mestruazioni sollevano di tanto in tanto dei dubbi. Siamo sicure di sapere proprio tutto su questo argomento, o c'è qualcosa che ci siamo sempre imbarazzate a chiedere al ginecologo?

Le mestruazioni sono ancora un tabù? In un certo senso sì. Anche se abbiamo fatto salti da gigante rispetto alle nostre mamme o nonne – per esempio, mandare il proprio uomo a comprare gli assorbenti ormai non è più fonte di vergogna (almeno si spera) – ci sono comunque alcuni quesiti che ancora non sono universalmente in possesso delle donne. Questo perché proviamo sempre un certo imbarazzo per porle al nostro ginecologo. Così BuzzFeed ha chiesto alle sue lettrici di porre queste domande tanto imbarazzanti delle quali avrebbero sempre voluto conoscere le risposte. Alle quali ha risposto Mary Jane Minkin, docente alla facoltà di Medicina di Yale. Abbiamo scelto le più interessanti e ne abbiamo dato una traduzione non professionale.

1. Perché il sangue è più scuro alla fine delle mestruazioni?

Mestruazioni
Fonte: Pixabay

Secondo la dottoressa Minkin, è un’ottima domanda. A quanto pare, una parte del sangue che ha nutrito l’ovulo per un mese, è rimasto attaccato all’utero e quindi è sangue vecchio. Ma non c’è da preoccuparsi, perché è perfettamente comune e non rappresenta un problema per la salute. E comunque il colore del mestruo dipende dagli ormoni – mentre l’odore dipende dai batteri “buoni”.

2. Perché le abitudini intestinali cambiano durante le mestruazioni?

C’è una risposta scientifica al fenomeno. L’utero produce sostanze chiamate prostaglandine durante le mestruazioni, che sono sostanze chimiche responsabili dei crampi mestruali. Esse spremono i muscoli lisci dell’utero e gli intestini, che contraggono i muscoli e cambiano le abitudini intestinali. Alcune donne sono più sensibili di altre alle prostaglandine. E soffrono di nausea. Altre ancora soffrono per i crampi, la nausea e la diarrea. Disturbi troppo grandi vengono curati con antinfiammatori non steroidei che bloccano l’eccessiva produzione di prostaglandine. E comunque quando si assume la pillola anticoncezionale i problemi sono minori, perché queste sostanze sono prodotte in maniera inferiore rispetto al solito.

3. Perché si è emotivamente sensibili in quei giorni?

Mestruazioni
Fonte: Pixabay

Non c’è una spiegazione scientifica. Però si può soffrire di una cosa che si chiama sindrome pre-mestruale e che raccoglie sintomi come fame incontrollata, ansia, irritabilità, gonfiore addominale, tensione al seno. E naturalmente una profonda tristezza.

4. Chi non ha mai avuto mestruazioni può restare incinta?

No, anche perché è impossibile da immaginare che non si abbia mai un ciclo se si ha un utero. Per esempio però, se si hanno 17 anni e non si è ancora verificato il menarca, si può fare una valutazione medica della situazione. Ci sono però delle malattie che impediscono alle donne di avere il ciclo: in quel caso non si può restare incinte.

5. Si possono tenere addosso i tamponi più di 4 ore o viene la sindrome da choc tossico?

Mestruazioni
Fonte: Pixabay

La sindrome da choc tossico è pericolosa, ma 4 ore non sono sufficienti per destare troppa preoccupazione. Il numero magico è 12 ore, per cui magari si può anche dormire con l’assorbente interno. Certo, è bene comunque cambiarsi spesso, per ragioni di igiene.

6. È normale che i seni facciano male durante le mestruazioni?

È molto comune avere dei cambiamenti fibro-cistici al seno. Una delle cause è la caffeina. Evitare la caffeina può aiutare, così come anche l’assunzione di vitamina B6, vitamina E e olio di primula. Consultate il vostro medico per le quantità.

7. Si può usare la coppa mestruale se si indossa la spirale?

Mestruazioni
Fonte: Pixabay

Non c’è ragione per non farlo. Il filo della spirale esce dalla cervice, per cui è meglio non inserire la coppetta con vigore. Se si fa piano e in maniera cauta non dovrebbero esserci problemi.

8. È normale che facciano male le labbra durante le mestruazioni?

Naturalmente si parla delle labbra inferiori, non quelle superiori. A qualcuna capita e accade perché i muscoli pelvici in quei giorni sono molto irrorati di sangue e per alcune persone c’è proprio un eccesso che prende il nome di sindrome della congestione pelvica.

9. Quando riprenderà il ciclo dopo il parto?

Mestruazioni
Fonte: Pixabay

Per ogni donna è diverso e bisogna chiedere delucidazioni al proprio ginecologo. A molte succede di riavere le mestruazioni dopo l’allattamento, alcune però devono attendere sei mesi dalla fine dell’allattamento e ad altre ancora capita durante. Bisogna però ricordare che non avere le mestruazioni non significa non essere fertile e anzi, dopo una gravidanza, si è molto più fertili, anche se per restare incinte avete faticato.

Rating: 4.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...