logo
Stai leggendo: Succhi di frutta bio: meno zuccheri, più salute

Succhi di frutta bio: meno zuccheri, più salute

Perché è importate scegliere succhi di frutta bio, cosa garantisce la certificazione biologica e quali sono le proprietà della frutta.
succo bio mirtillo

Tenendo comunque a mente che bere un succo in brik non equivale a consumare un frutto intero, i succhi di frutta possono essere un buon compromesso per l’assunzione di vitamine e sali minerali, privilegiando la praticità: le loro comode confezioni e il sapore dolce ne fanno una bevanda facilmente trasportabile e anche attraente soprattutto per i bambini.

Ma non tutti i succhi di frutta sono uguali. Due sono le caratteristiche necessarie affinché si abbia la certezza di consumare un prodotto sano, al pari di un frutto intero: la certificazione biologica, che garantisce la coltivazione della pianta, mette al riparo dall’ingestione di prodotti contaminati da agenti chimici e l’assenza di zuccheri aggiunti che, soprattutto in età pediatrica, possono contribuire ad aumentare il rischio di obesità e danneggiano i denti.
Vediamo quali sono i succhi di frutta bio più adatti alle esigenze e ai gusti di ciascun consumatore.

L’antiossidante che aiuta la vista: il succo di mirtillo

Il mirtillo, un piccolo arbusto di montagna appartenente alla famiglia delle Ericaceae che cresce spontaneo in Europa e Nord America, è una pianta conosciuta per lo più per il suo frutto, la piccola bacca sferica di colore nero-violaceo che cresce in estate.

Questo frutto ha proprietà medicinali: è diuretico e particolarmente ricco di agenti efficaci nel miglioramento della sensibilità della retina, quindi della vista.
Inoltre il mirtillo contiene antocianine, flavonoidi che conferiscono il caratteristico colore blu-violaceo, che sono potenti antiossidanti: neutralizzano i radicali liberi e le molecole ossidanti prodotte dal metabolismo cellulare, esercitando quindi una serie di effetti benefici e protettivi sulla salute di cellule e tessuti, in particolare del cuore.

La praticità del succo di mirtillo lo rende facilmente consumabile in ogni occasione: per colazione, per una merenda leggera, ma anche durante i pasti, magari diluito in acqua per renderlo più dissetante.
I benefici per la salute e l’apporto calorico estremamente ridotto lo rendono la bibita ideale da bere in ogni momento della giornata senza sensi di colpa o preoccupazioni per le calorie.

Succo di mela contro il colesterolo

La mela, definita cibo elisir di lunga vita, come insegna la saggezza popolare, è un frutto diuretico ricco di sali minerali e fibre. Contiene inoltre moltissime vitamine, come la C, la A e soprattutto le vitamine del gruppo B.

Anche le mele sono un’ottima fonte di antiossidanti, benefici per la salute del cuore, e contengono pectine, sostanze che aiutano il corpo a depurarsi, liberando l’organismo della tossine, e a regolare il passaggio del glucosio dall’intestino al sangue, contribuendo a tenere sotto controllo il livello di glicemia e assicurandone un lento e continuo assorbimento.
Il succo di mela aiuta a diminuire il quantitativo di colesterolo presente nel nostro organismo, donando salute al sangue e alzando le difese immunitarie.

Le mele contengono inoltre quercitina, un bioflavonoide che protegge i polmoni dai danni del fumo e dall’inquinamento atmosferico rallentando la degradazione cellulare, e fluoro che limita l’attività degli enzimi che intaccano lo smalto dei denti e sono responsabili delle carie.

Succhi di frutta multivitaminici

Sia per questioni di gusto che per il loro ricco apporto nutrizionale, sono molto apprezzati dai consumatori i succhi a base di mix di frutta.
Classico abbinamento, tra i più diffusi in commercio, è arancia, carota e limone, qualche volta con l’aggiunta della mela.
Questo specifico mix di frutta apporta diversi e numerosi nutrienti.

L’arancia rappresenta un’importante fonte di vitamine, in particolare la vitamina C, che contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e che, grazie all’elevato contenuto di bioflavonoidi, favorisce il rafforzamento delle ossa e dei denti, ma anche di cartilagini, tendini e legamenti.
Anche a livello di connettivo delle pareti dei vasi sanguigni, il binomio tra vitamina C e bioflavonoidi può aiutare nella prevenzione della fragilità capillare e può migliorare in generale il flusso venoso.

Le carote sono la principale fonte di beta-carotene, sostanza che l’organismo utilizza per la produzione di vitamina A, ad azione antiossidante e antitumorale e benefico per la crescita cellulare, per la pelle, per il cuore e soprattutto per gli occhi.

Il succo di limone ha proprietà digestive, depurative e disinfettanti, oltre che antiossidanti, e aiuta il funzionamento intestinale, costituendo un valido aiuto anche per le persone che intendono perdere peso.

contiene contenuti promozionali

Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...