logo
Stai leggendo: Le proprietà e le caratteristiche dei sali di Epsom

Le proprietà e le caratteristiche dei sali di Epsom

Tante proprietà benefiche e risultati efficaci per tutto l'organismo: i sali di Epsom sono un toccasana per la cura del corpo in tutti i suoi aspetti. Vediamo insieme cosa sono e tutti i modi in cui utilizzarli.
sali di epsom

I sali di Epsom, così chiamati per via della cittadina da cui derivano, sono dei minerali che si trovano in natura, o anche riprodotti in modo artificiale. Sono conosciuti per il loro gusto, non solo salato, ma anche particolarmente amaro. Hanno diverse proprietà e apportano benefici per alcuni aspetti del funzionamento dell’organismo. Vediamo insieme di conoscerli meglio, e scoprire come utilizzarli.

Cosa sono i sali di Epsom?

I sali di Epsom, anche chiamati epsomite, sale inglese o sale amaro, sono elementi di magnesio solfato eptaidrato, ossia un minerale naturale che si può ricostruire artificialmente. Il nome ha origine da Epsom, una cittadina della Gran Bretagna in cui furono scoperti per la prima volta depositi di evaporazione questo particolare sale. I sali di Epsom si trovano solitamente conservati in barattoli ben chiusi, acquistabili in farmacia o online, e si possono sciogliere in acqua per sfruttare le loro proprietà.

I sali inglesi hanno l’aspetto tipico del sale, sono cristalli di colore bianco, oppure verde e rosa a seconda dei metalli presenti. Hanno un sapore particolarmente riconoscibile, poiché oltre a essere appunto salati, hanno un gusto amaro. La loro proprietà principale è quella depurativa, e vengono infatti utilizzati per la depurazione generale dell’organismo.

Sali di Epsom: i benefici

sali di epsom
Fonte: Web

I sali di Epsom hanno molte proprietà e pertanto donano molteplici benefici al corpo e all’organismo. Come abbiamo detto, si utilizzano soprattutto per la loro azione depurativa, ma risultano utili anche per altre condizioni.

Proprietà depurativa

Il sale inglese ha un’ottima capacità lassativa e depurativa. Se aggiunto in quantità non troppo abbondanti all’acqua, può aiutare contro i calcoli al fegato e al dotto biliare, alla stitichezza e a problemi di digestione. Si tratta infatti di lassativi naturali, che quindi non irritano la mucosa dell’intestino e aiutano in maniera sicura. Bisogna fare attenzione poiché bastano davvero pochi grammi per ottenere il risultato desiderato, hanno un’azione molto purgante.

Per ridurre i gonfiori

L’epsomite viene anche usato in caso di distorsioni o edemi per sgonfiare. Può essere applicato direttamente sulla parte del corpo interessata in caso soprattutto di lividi, oppure sciolto nella vasca durante un bagno caldo. Un’azione particolarmente utile dei sali di Epsom è nel caso di una scheggia: se si immerge il dito in acqua con sali inglesi disciolti, la scheggia se ne va in un attimo.

Azione rilassante

Un altro effetto benefico importante dei sali di Epsom è quello rilassante. Grazie al contenuto di magnesio solfato, favorisce il rilassamento muscolare ed è un toccasana contro lo stress. Questo minerale, se assorbito dalla pelle, elimina le tossine, combatte la ritenzione idrica, e rilassa il sistema nervoso. Più precisamente, aiuta a regolarizzare il battito cardiaco, abbassa la pressione, previene l’indurimento delle arterie e riduce il rischio di coaguli.

Anche in questo caso, può aiutare a ridurre il gonfiore di edemi all’apparato scheletrico-muscolare. È ottimo contro lo stress, poiché contribuisce alla produzione di serotonina, l'”ormone della felicità”, e ha anche un’azione emolliente naturale ed esfoliante per la pelle.

Tra le altre cose, favorisce l’assorbimento dell’insulina, ed è quindi indicato anche per i diabetici, e delle sostanze nutritive, aiuta a mantenere i livelli di calcio, migliora l’ossigenazione, favorisce la produzione di tessuto cerebrale e proteine, e previene o cura cefalee ed emicranie.

Per la bellezza

Se applicato in particolari zone del corpo, il sale inglese apporta molti altri benefici. Ad esempio per i capelli, ha un’azione antiforfora, combatte la produzione di sebo in eccesso, rendendoli nello stesso tempo voluminosi e luminosi. Molto utile anche per la pelle: azione contro la pelle grassa o secca, pediluvio per ammorbidire la pelle dei talloni, eliminare cattivi odori e gonfiori.

Sali di Epsom: controindicazioni

I sali di Epsom apportano diversi benefici, ma hanno delle controindicazioni, ed è sempre importante utilizzare solo la quantità consigliata. Un’eccessiva o prolungata assunzione di questi sali infatti può causare danni ai reni e squilibri elettrolitici, dovuti all’azione purgante. Sono pertanto controindicati per i pazienti affetti da patologie renali, bambini e anziani.

È vero infatti che come integratore il sale inglese non deve essere assunto in eccesso o per periodi prolungato, e viene prescritto solamente in caso di intossicazioni serie, tanto che ne bastano solo 10 grammi. È importante assumerlo solo sotto prescrizione o consiglio medico.

Come utilizzare i sali di Epsom

sali di epsom
Fonte: Web

Grazie alle molteplici proprietà di questo sale, l’epsomite può essere utilizzato in diversi modi, aggiunto ad acqua o ad altre sostanze per ottenere meravigliosi benefici. Vediamo insieme come sfruttare i sali di Epsom in un bagno caldo, per la pelle del viso, per i capelli, per depurare l’organismo dall’interno, e anche per favorire la crescita delle piante.

In un bagno rilassante

Uno degli utilizzi più diffusi e benefici dei sali di Epsom è il bagno, che sfrutta al meglio tutte le proprietà di questo minerale. Risulta infatti non solo molto rilassante, ma anche drenante, oltre a portare benefici alla pelle e ai capelli. Per effettuare un ottimo bagno basta aggiungere due tazze di sale inglese all’acqua calda nella vasca e immergersi per 20 minuti. Si consiglia di fare almeno 3 bagni a settimana, per ottenere i risultati migliori.

Attraverso l’immersione di tutto il corpo, i pori della pelle riescono ad assorbire il magnesio, che a sua volta elimina le tossine e purifica l’organismo. Come abbiamo detto in precedenza, il sale di Epsom riesce a garantire un rilassamento muscolare, a lenire contusioni e gonfiori dolorosi, ad allentare tensioni. Un vero e proprio bagno miracoloso che aiuta a stare meglio.

Se si aggiungono 2 tazze di sali di Epsom ad acqua assolutamente non calda, ma tiepida o fredda, può aiutare a lenire le scottature e gli arrossamenti dovuti al sole. Successivamente è necessario applicare gel all’Aloe Vera e olio di Cocco naturale: questo mix dona sollievo immediato alla pelle, che si rigenera.

Sulla pelle

Il sale inglese permette di effettuare un lavaggio esfoliante, per una pulizia del viso imbattibile. Bisogna aggiungere mezzo cucchiaino di sale al detergente utilizzato e massaggiare il viso per pochi minuti e risciacquare con abbondante acqua fresca. Grazie all’azione del magnesio, che viene assorbito dalla pelle, si avrà un effetto scrub, idratante, anti-età, luminoso, morbido e liscio, oltre ad ottenere l’eliminazione delle tossine.

Anche contro i punti neri si può creare un’emulsione efficace: sbattere il bianco d’uovo unito ad una manciata di Sali di Epsom e applicarlo sulla classica “zona T” del viso, ossia dove solitamente si concentrano i punti neri. Dopo aver lasciato agire per una decina di minuti, risciacquare con acqua calda e strofinare con un asciugamano umido per eliminare i residui.

I sali sono utili anche a effettuare degli ottimi pediluvi, poiché la loro azione ammorbidisce la pelle dei talloni. In una bacinella di acqua calda aggiungere mezza tazza di epsomite e lasciare i piedi immersi per circa 20-30 minuti. Per favorire la rimozione della pelle morta, si può eseguire uno scrub con la pietra pomice.

Sui capelli

Con un composto in parti uguali da balsamo e sale di Epsom si crea una maschera volumizzante che, oltre a donare volume e lucentezza ai capelli, li rinforza e riduce l’effetto crespo. Basta applicare la maschera sui capelli bagnati lasciando agire per circa 20 minuti per poi risciacquare per bene. Per un aiuto più generale al cuoio capelluto, che risulterà sgrassato e pulito, basta invece aggiungere un cucchiaino di sali allo shampoo utilizzato.

Un altro moto di usare i benefici del sale inglese sui capelli è preparare lo spray che lascia i capelli ondulati e lucenti come dopo un bagno al mare, ma senza incresparli. Per realizzare lo spray bisogna unire e mescolare: 240 ml di acqua tiepida, 4 o 5 gocce di olio essenziale a scelta, sia per proprietà che per fragranza, 2 cucchiaini di Sale di Epsom e 1 cucchiaino di gel per capelli. Per applicarlo basta inserire il composto in una bottiglia con beccuccio spray e spruzzarlo sui capelli lavati e umidi.

Sui denti

Se aggiunto in piccole quantità al dentifricio durante lo spazzolamento, il sale di Epsom è utile anche a lavare i denti. Le sue proprietà permettono di avere la dentatura bianca e pulita, ma anche di prevenire alcune malattie parodontali, perché aiutano nell’eliminazione dei germi che si depositano in bocca. La dose da aggiungere deve essere poca, solamente un pizzico è abbastanza.

Per via orale

Il sale di Epsom diluito in acqua si può anche assumere per via orale, per ottenere un effetto purificante per tutto l’organismo. Bisogna fare attenzione ad assumere i sali in questo modo, poiché anche in caso di carenza di magnesio i medici preferiscono consigliare il cloruro di magnesio. Nonostante questo, i sali di Epsom depurano il fegato e combattono la stitichezza senza irritare l’intestino. Per questo apportano effetti benefici contro disturbi come calcoli al fegato e al dotto biliare, digestione lenta e stipsi.

Per le piante

Un ulteriore utilizzo per i sali di Epsom è sulle piante, poiché i benefici del magnesio nell’orto e nel giardino sono molteplici. Innanzitutto, aiutano al momento della germinazione del seme, dal momento che rinforza le pareti cellulari dei vegetali. In questo caso basta aggiungere uno o due cucchiaini di sale direttamente nel terreno dove poi vengono gettati i semi.

Inoltre, funzionano bene come fertilizzanti naturali, perché il magnesio favorisce la fotosintesi clorofilliana. Si può quindi aggiungere al terreno o all’acqua per l’irrigazione, e applicare ogni 2 settimane circa, per migliorare la capacità di assorbire sostanze nutrienti e vitali, curare le foglie ingiallite e aiutare la sopravvivenza dopo un trapianto.

Un cucchiaio di sale amaro in un litro di acqua spruzzata direttamente su fiori e piante può essere usato per allontanare i parassiti e gli insetti. Infine, risulta utile per peperoni e pomodori durante la fioritura, perché aumentano la quantità di magnesio presente in questi ortaggi.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...