A cosa servono i peli pubici (e perché non andrebbero eliminati)

I peli pubici hanno una funzione ben precisa nell'organismo umano, anche se siamo soliti pensare a essi solo in un'ottica estetica.

Solitamente ci ritroviamo a pensare ai nostri peli pubici come a un dettaglio estetico (o meglio antiestetico). Ma dobbiamo ricordare che nel corpo umano ogni dettaglio, ogni organo, ogni ormone, ogni pelo (è davvero il caso di dirlo) ha spesso una sua funzione.

Naturalmente non sono le ragioni scientifiche che ci spingono a scegliere se depilare o no i nostri peli pubici. Fino a poco tempo fa, la questione rispondeva a determinati canoni estetici dominanti (da quelli iperpelosi degli anni ’70 fino alla ceretta totale dagli anni ’90 in poi).

Diciamo che oggi si sta affermando sempre più un certo senso di libertà sull’argomento: in aiuto arrivano film e fumetti, che contribuiscono a un racconto più reale del corpo. E quando parliamo di peli pubici non ci riferiamo solo a quelli femminili. Negli ultimi decenni si è infatti affermata la tendenza alla depilazione totale anche per gli uomini.

Januhairy: perché anche le donne che si depilano smettono di farlo

Peli pubici: a cosa servono?

Peli pubici
Fonte: Pexels

Tra le funzioni che la chioma pubica ha ci sono quelle in comune con altri tipi di peli presenti sul corpo, mentre altri sono relativi alla sfera sessuale. Quindi, da un lato il pelo pubico ha la funzione di mantenere la temperatura corporea e di indicare lo stato di salute dell’attività del pancreas, dall’altro riduce l’attrito durante i rapporti sessuali e protegge le aree genitali.

Ovviamente, sia per uomini che per donne, rappresentano uno dei caratteri sessuali secondari che emergono durante la pubertà.

Le caratteristiche dei peli pubici

I peli pubici attraversano 5 fasi (o stage, nella scala di Tanner, che misura lo sviluppo fisico in bambini e adolescenti). In pratica, si parte dalla peluria difficilmente percettibile che è presente in ogni bambino e bambina per poi arrivare a quella robusta e resistente di un adulto o un’adulta, che si estende in diverse zone, da quella immediatamente sotto l’ombelico, fino all’interno coscia.

O così dovrebbe essere se non ci depilassimo neppure un minimo, mai nella vita. Quest’ultima ipotesi è impossibile almeno per una fascia di popolazione femminile, cioè le donne che affrontano almeno una volta il parto, dato che quasi sempre si viene depilate totalmente all’inizio del travaglio (la sensibilità contemporanea la considera però parte della violenza ostetrica).

I peli pubici differiscono inoltre da persona a persona. Per alcuni sono più morbidi e radi, per altri più duri e fitti. Non sempre il loro colore corrisponde a quello naturale dei capelli (che risente anche di fattori ambientali), ma a quello delle sopracciglia.

Perché i peli pubici non andrebbero eliminati?

Peli pubici
Fonte: Pexels

Fondamentalmente i peli pubici non andrebbero eliminati perché, come tutti i peli, costituiscono una barriera di protezione, per esempio dal sudore, che viene “fermato” appunto dalla presenza dei peli.

Con questi peli l’attrito è diminuito al minimo quando si ha un rapporto sessuale: se entrambi i partner fossero depilati (a meno dell’utilizzo massivo di un lubrificante), lo sfregamento non sarebbe così piacevole. E sì, tengono più calde le parti basse.

Inoltre c’è da dire che non tutti i sistemi di depilazione sono ottimali. Per esempio la ceretta (e questo è valido per qualunque peluria abbiamo sul corpo) è decisamente traumatica per la cute. La cosa meno traumatica è il rasoio, ma bisogna fare attenzione perché nella zona pubica non abbiamo sempre una perfetta visuale.

Neppure la ricrescita è uno scherzo però, con quell’antipatico prurito per il quale in pubblico non possiamo proprio grattarci.

Le “acconciature” per i peli pubici

Negli ultimi anni, si stanno affermando sempre più le acconciature e i tagli differenti per i peli pubici. In pratica, come uomini e donne si recano dal parrucchiere per mettere ordine alla chioma che hanno in testa, cercano di mettere ordine anche alla chioma che hanno sul pube sovente anche attraverso qualcosa di creativo. E quindi accanto alla ceretta bikini o brasiliana, che ormai dagli anni ’90 sono due grandi classici, c’è chi desidera avere un taglio a forma di cuore, di stella o di fulmine.

C’è chi si fa applicare dei brillantini e, come ci ha insegnato Orange Is the New Black, anche tra le difficoltà, c’è chi non rinuncia a vedere i propri peli pubici intrecciati. Diciamo che, letterariamente parlando, non è una novità: i protagonisti de L’amante di Lady Chatterley, si intrecciavano a vicenda i peli pubici con fiorellini di campo.

Vajazzling, la decorazione che fa splendere la vagina: chi la fa e controindicazioni
15

Trattandosi di una zona molto intima, va da sé che qualunque pettinatura diamo alla nostra chioma pubica, il pubblico che lo vedrà è molto ristretto, a meno che non siate operatori del sesso oppure parte dell’intrattenimento per adulti. Quindi, se decidiamo di acconciare i nostri peli pubici sarà in primis per noi e in secondo luogo per il nostro eventuale (o i nostri eventuali, se più di uno) partner.

Articolo originale pubblicato il 24 Novembre 2020

La discussione continua nel gruppo privato!