Ciclo sincronizzato: cos'è l'effetto McClintock, verità o falso mito?

Se due o più donne trascorrono tanto tempo insieme, è vero che accade qualcosa di fisiologico per cui il loro ciclo si sincronizza? In realtà, pare che questo sia frutto di coincidenza, senza base scientifica. Ma vediamo perché.

Stare a contatto con amiche, colleghe, coinquiline porta a un certo punto ad avere il ciclo sincronizzato? Sembra essere una convinzione di molte donne, pronte a testimoniare che è successo anche a loro più volte nella vita. Questo mito è così diffuso e considerato reale, che sono stati effettuati degli studi a riguardo.

Ricerche che tuttavia hanno rivelato l’opposto: molto probabilmente questa credenza si tratta proprio solo di un falso mito. Ma ciò non significa che non sia una teoria affascinante e interessante. Vediamo meglio cos’è l’effetto McClintock.

Ciclo sincronizzato e sincronia mestruale

Nell’ideale comune due o più donne che passano tanto tempo insieme a un certo punto si ritroverebbero ad avere un allineamento temporale del ciclo mestruale. Arrivando ad avere il ciclo sincronizzato, che inizia nello stesso periodo o addirittura lo stesso giorno. Pare infatti che questo accada ad esempio in una cerchia di amiche, andando talvolta anche a rinforzare la complicità e l’unione. Ma anche tra colleghe di lavoro che si frequentano quotidianamente, o di chi vive sotto lo stesso tetto come due famigliari o due coinquiline.

Se una donna prova a pensare alla sua esperienza, probabilmente ricorderà di aver avuto il ciclo sincronizzato con altre donne che fanno parte della sua vita. Tanto che la maggior parte delle persone ormai prende per assodato questo concetto, senza nemmeno chiedersi come possa avvenire. Ci sono anche credenze che ritengono che, in un gruppo eterogeneo, sia una donna a trainare il ciclo delle altre, come se avesse una forza polarizzante maggiore.

La sincronia mestruale e la sua apparente diffusione così ampia ha incuriosito anche scienziati e medici, che hanno voluto scoprire se esistono fondamenta scientifiche o se si tratta di un falso mito. A partire dall’inizio degli anni ’70 sono stati fatti studi ed esperimenti volti a comprendere la verità.

Tuttavia, nonostante alcuni primi risultati positivi, come l’esperimento effettuato da Martha McClintock che vedremo nel prossimo paragrafo, oggi si è capito che il ciclo sincronizzato è solamente frutto di coincidenza e probabilità.

Cos’è l’effetto McClintock?

ciclo sincronizzato
Fonte: Web

La teoria del ciclo sincronizzato prende il nome oggi di effetto McClintock, per richiamare l’esperimento che aveva decretato l’esistenza della sincronia mestruale, in seguito smentito. La psicologa americana Martha McClintock, nel 1971, effettuò l’esperimento, riportato sullo Scientific American, chiedendo a 135 studentesse dell’Università di Chicago che abitavano nello stesso dormitorio di riferirle l’inizio dell’ultima e della penultima mestruazione durante l’anno accademico. Il risultato? Le ragazze che si trovavano a contatto tra di loro avevano il ciclo negli stessi giorni o in giorni vicini tra di loro.

La spiegazione, secondo quanto riportato da Women Health & Lifestyle, sarebbe da attribuire ai feromoni, che sono sostanze chimiche rilasciate dalle ghiandole cutanee situate sotto al braccio, e rilevate dal naso tramite l’organo vomeronasale. Quando una donna è sotto effetto mestruale, rilascia questa sostanza nell’aria, e l’organo vomeronasale viene stimolato fino a raggiungere l’ipotalamo che porta a cambiamenti ormonali e comportamentali.

Sebbene questo fenomeno sia poi stato smentito, diversi scienziati furono spinti, nel corso dei decenni successivi, a ripetere l’esperimento, affascinati da tale teoria. Tuttavia, i risultati furono inconcludenti, perché questo esperimento non ha le basi di ripetibilità necessarie al metodo scientifico. Ovvero, il ciclo mestruale, negli esperimenti successivi, così come nella realtà, pare sincronizzarsi solamente in maniera casuale, senza fondamenta scientifiche.

Gli squilibri ormonali nell'arco di vita della donna

È vero che il ciclo delle donne si sincronizza?

Come abbiamo già detto in precedenza quindi non è vero che il ciclo delle donne si sincronizza. O meglio, non è vero che passando del tempo insieme, due donne si ritrovano ad avere sincronia mestruale. Può accadere infatti, anche più volte durante l’anno, di avere il ciclo sincronizzato con amiche, coinquiline o colleghe. Ma questo è frutto di coincidenze e probabilità. Trascorrendo tanto tempo insieme, sarà più probabile che capiti di avere il ciclo contemporaneamente.

Gli studiosi dunque sono scettici poiché, sebbene l’effetto McClintock veda l’azione dei feromoni sulla fisiologia umana, il ciclo è una cosa strettamente casuale. Inoltre non si è tenuto in considerazione che il corpo della donna, sottoponendosi a stress, assumendo tipi specifici di farmaci o ancora se sotto determinate patologie, tende ad avere il ciclo irregolare.

Quindi sì, tra animali i feromoni possono comunicare, ma questo non vuol dire che tra donne ci si possa sincronizzare sotto quell’aspetto. Dopo l’esperimento di McClintock, sono stati fatti altri studi tra cui quello di Leonard e Aron Weller,  entrambi professori dell’Università Bar-Ilan in Israele nel 1990, che non ha portato risultati validi.

L’esperimento più noto, che ha smentito ufficialmente l’effetto McClintock è quello effettuato dall’App di monitoraggio del ciclo mestruale Clue. Lo studio, condotto dalla partner di ricerca, la dott.ssa Alexandra Arvegne dell’Università di Oxford, ha esaminato 1500 donne, per poi ridurle in 360 coppie, analizzando in queste 3 cicli mestruali consecutivi. Si è scoperto che la maggior parte delle ragazze, 273 coppie su 360, hanno avuto cicli mestruali diversi dall’inizio alla fine dello studio con date di inizio ciclo differenti.

Questo vuol dire che la sincronizzazione non è coerente, anzi il ciclo delle ragazze era più propenso a crescere piuttosto che a iniziare in maniera regolare nello stesso momento. Perché allora a noi capita spesso di notare di avere il ciclo mestruale nello stesso momento della nostra amica o della nostra partner? La risposta la troviamo nelle probabilità: due persone hanno il ciclo una volta al mese per diversi giorni, è probabile che prima o poi questi combacino.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!