Il sole è tornato a farla da padrone nei cieli d’Italia, le temperature si sono alzate e gli alberi hanno cominciato a colorarsi e riempirsi di fiorellini nuovi; insomma è arrivata la primavera. Siamo tutti pronti a cominciare a goderci il tepore e a svestirci … ma … c’è un grande ma.

L’Istituto Superiore della Sanità ci mette in guardia avvisando che non siamo ancora al riparo dall’influenza.

Il rapporto dell’Istituto conferma che:

“il picco di incidenza, raggiunto nell’attuale stagione, è inferiore a quello osservato nella maggior parte delle precedenti stagioni influenzali, tuttavia si osserva una maggiore durata del periodo epidemico”.

I più colpiti saranno, come di consueto, i bimbi tra zero e 4 anni mentre si ammaleranno meno gli over 65.

Dobbiamo aspettare ancora qualche settimana per poter dare inizio alla vera primavera.

 

Articolo originale pubblicato il 14 Marzo 2014

La discussione continua nel gruppo privato!