diredonna network
logo
Stai leggendo: Mirtillo Nero: tutti i pro e i (pochi) contro

Mirtillo Nero: tutti i pro e i (pochi) contro

Il mirtillo nero ha importanti proprietà benefiche, ma anche qualche effetto negativo: è importante sapere quali sono sia i pro e i contro della sua assunzione e come inserirlo al meglio nella vostra alimentazione.
mirtillo nero
Fonte: Web

Da piccoli, per convincervi a mangiare tutta la frutta, vi avranno sicuramente detto “mangia tutti i mirtilli che fanno bene alla vista!”. Crescendo, poi, avete dovuto mettere comunque gli occhiali, ma in quella affermazione non c’era nulla di sbagliato. Il mirtillo nero, infatti, presenta molte proprietà curative e nutrizionali, nonostante sia necessario valutare attentamente anche le sue controindicazioni. Vediamo quanti benefici si possono ottenere mangiando i frutti di questo piccolo arbusto.

Quali sono le proprietà del mirtillo nero?

Mirtillo Nero proprietà
Fonte: Web

Marmellata o mirtilli sciroppati vengono spesso consigliati per chi ha problemi di circolazione: sono molto utili specie nei casi in cui vene e capillari comportino gonfiore alle gambe e sensazione di pesantezza. Una delle sostanze contenute all’interno, gli antociani, limitano la vasodilatazione, monitorano la pressione e proteggono l’intero apparato cardiovascolare.

Sono antiossidanti e funzionano anche come lassativi, contro stitichezza o dissenteria. Essendo ricchi di ferro, sono i frutti ideali per chi soffre di anemia e proprio per questo sono anche utili agli occhi, poiché rafforzano la porpora retinica e prevengono la comparsa della cataratta.

Hanno la stessa azione dei cortisonici, perciò aiutano a controllare le allergie stagionali, ma anche antinfiammatoria, per cui prevengono influenza e raffreddore. Si possono anche fare dei suffumigi con le foglie di mirtillo, dato che il vapore, assieme agli acidi organici contenuti al loro interno, elimina i batteri.

Sono ricchi di vitamina A e E, le quali rispettivamente rinforzano i tessuti e favoriscono la rigenerazione della cute. Per questa ragione, chi ha problemi di acne o chi invece vuole mantenere giovane la propria pelle li dovrebbe assolutamente inserire nella propria dieta.

Nonostante le poche calorie, circa 57 Kcal per ogni 100 grammi di prodotto, mangiandoli assumerete vitamine, sali minerali – tra cui fosforo e potassio – polifenoli, acidi organici, come già abbiamo visto, ma anche molte fibre. Ci sono anche succhi e integratori a base di mirtillo, oppure si può assumere in infusi.

Cosa è meglio: integratore al mirtillo nero o succo di frutta?

Mirtillo Nero integratore
Fonte: Web

Secondo alcune ricerche effettuate in tempi recenti, in realtà gli integratori presentano tassi molto bassi delle sostanze benefiche del mirtillo, mentre un semplice succo ne contiene il doppio della quantità, oltre ad essere meno costoso.

Del resto, medici e nutrizionisti continuano a dirci che le proprietà di frutta e verdura si mantengono solo nel loro ambiente naturale. Meglio risparmiare, dunque, e guadagnare di più per la propria salute.

Il mirtillo nero e le proprietà contro la cistite

Mirtillo Nero cistite
Fonte: Web

Che vi sia venuta in gravidanza o normalmente nel corso dell’estate, capsule o succo di mirtillo nero combattono efficacemente la cistite, grazie all’acido salicilico contenuto al loro interno.

Se si seguono le normali precauzioni raccomandate dal medico, come bere molto, non mangiare cibi piccanti, mantenere una corretta igiene intima e non indossare tessuti sintetici, attillati o bagnati, in breve tempo l’odiosa cistite sarà scomparsa, a meno che non si tratti di casi più gravi.

Controindicazioni del mirtillo nero

Mirtillo Nero controindicazioni
Fonte: Web

Come per ogni medicinale e per ogni sostanza presente in natura, anche questo frutto può avere degli effetti negativi.

Innanzitutto, bisogna sempre controllare che il nostro organismo tolleri la sua assunzione regolare. Se si presentassero alcuni disturbi, come il mal di testa, la nausea e il mal di stomaco, è il segnale che bisogna mangiarne meno o eliminarli del tutto per evitare questi spiacevoli effetti collaterali. Prima di inserire grandi quantità di mirtillo nero nella propria alimentazione, è sempre bene chiedere un parere medico, soprattutto in gravidanza o per i propri figli. Il frutto e il succo devono essere evitati da chi ha il diabete per la loro azione ipoglicemizzante, mentre l’estratto secco di mirtillo nero ha un’azione diuretica e può favorire la formazione di calcoli renali.

Avendo più pro che contro, dovreste valutare di portare più spesso il mirtillo nero in tavola, soprattutto se ne siete golosi!