diredonna network
logo
Stai leggendo: Depressione: Perché la Ginnastica può Essere un Aiuto

5 cose che solo un'ipocondriaca può capire

Voce rauca: cose che dice sul tuo stato di salute

"Papaya fermentata: ne vale davvero la pena?"

"Rash cutaneo: cosa può essere"

"Ho 30 anni, sono single e ho paura di rimanere sola"

"Sono troppo timida e la cosa è diventata un problema"

"Come posticipare il ciclo in vista delle nozze"

"Ho perdite bianche prima del ciclo: è normale?"

"Posso perdere la verginità durante la visita ginecologica?"

Dieta ingrassante: quali alimenti devo mangiare?

Depressione: Perché la Ginnastica può Essere un Aiuto

L'attività fisica può essere in grado di curare o arginare i sintomi della depressione. A sostenerlo è uno studio inglese: vediamo di che cosa si tratta.
Fonte: istockphoto
Fonte: istockphoto

La ginnastica come modo per curare o attenuare la depressione: è quanto sostiene uno studio intrapreso dall’University College di Londra.

Quindi l’attività fisica non solo farebbe bene ai muscoli, ma anche all’umore.

Lo studio è stato condotto su circa 11mila persone nate nel 1958: tra queste, quelle che rilevano meno sintomi depressivi sono quelle che si dedicano alla ginnastica in modo regolare e continuativo, mentre quelle più depresse sono quelle inattive.

La conclusione degli studiosi è stata dunque che la depressione può essere arginata tramite la pratica di una qualche attività sportiva.

Vero che a volte è proprio la depressione che toglie la voglia di muoversi o dedicarsi a qualche sport.

In ogni caso, un’ora di yoga, una camminata o una corsetta in un bel parco, una lezione di ballo o un qualsivoglia sport apportano senza dubbio dei benefici all’umore, anche se non bisogna dimenticare che ci sono tante altre attività che possono aiutare a sentirsi meglio: una consolazione per le più pigre!

Una chicchierata con un’amica, guardare un bel film, leggere un buon libro, cucinare il proprio piatto preferito (magari una torta cioccolatosa) sono tutti modi per sentirsi meglio, anche se chiaramente non implicano calorie bruciate e sudore.

Il punto è che non bisogna restare ossessionati dal fatto che non ci si riesca a darsi una mossa e a schiodarsi dal divano per uscire a correre; meglio scegliere a questo punto altre attività che possono rendere felici.

Non ci si deve dimenticare infatti che la ginnastica può essere un aiuto per la depressione se fatta con serenità, senza la mania di voler perdere a tutti i costi qualche chilo o migliorare la muscolatura, e che, in fondo è più importante essere di buon umore che tonificare i polpacci.