diredonna network
logo
Stai leggendo: Cosa Rivela La Tua Cacca Sul Tuo Umore e Sul Tuo Stato di Salute

Cosa Rivela La Tua Cacca Sul Tuo Umore e Sul Tuo Stato di Salute

Bisognerebbe sempre ascoltare il nostro corpo : ecco cosa la cacca ci può rivelare sui nostri cambiamenti d'umore, sulla dieta sbagliata, sulle intolleranze e su possibili futuri problemi di salute.
Fonte: Web
Fonte: Web

Per molti è una sana abitudine con orario fisso, per altri invece è un pensiero e un vero e proprio problema: ma sapete che la cacca può anche rivelarci qualcosa sul nostro umore e sul nostro stato di salute? 

Lo sappiamo bene che può influenzare il nostro umore, dopotutto se la mattina usciamo di casa senza averla fatta, è matematico che tutto andrà a rotoli…O no? Tra le donne se ne parla più di quello che si può pensare con dettagli a volte anche non richiesti: “Ho mal di pancia, non vado al bagno da giorni”, “L’Activia non sta facendo l’effetto sperato!” oppure “Ah, ora sto decisamente meglio” con rumore di sciacquone nel sottofondo della nota audio su WhatsApp. Sappiamo perfettamente la regolarità della nostra migliore amica… Allora forse oggi è così acida perché non è andata in bagno questa mattina? Probabile!

Cacca e mente: come sono collegate

Fonte: Web
Fonte: Web

La nostra mente e la cacca non sono collegate in modo da influenzare il nostro umore solo a livello superficiale (parliamoci chiaro: se vai bene al bagno sei felice, se non ci vai… Lo sei un po’ meno!). In un articolo pubblicato dal New York Times Magazine si fa luce su uno studio condotto dal Dottor Mark Lyte che ha cercato un associazione tra mente e intestino… Studiando le feci delle scimmie! Lyte ha infatti esaminato la composizione della cacca, scoprendo la presenza di batteri contenti dopamina e serotonina, che si possono trovare anche nel cervello: sebbene gli studi siano ancora in corso su gli umani, è molto probabile che ci siano gli stessi risultati. Dopotutto noi e le scimmie siamo parenti!

Ma come potrebbero questi batteri influenzare la mente? Bisogna pensare che la dopamina è associata al centro del piacere, mentre la serotonina aiuta a regolare l’umore ed è collegata ad esempio alla felicità: il giusto equilibrio di essi aiuta a curare ansia e depressione. L’Associazione Per L’Ansia e la Depressione Americana ha confermato che chi soffre di problemi gastrointestinali spesso soffre anche di ansia e di depressione: regolare l’evacuazione di questi batteri potrebbe probabilmente anche aiutare a regolare l’umore. Ci sono ancora studi in corso e questi sono esempi all’estremo, ma è evidente che ci sia un collegamento tra mente e cacca per niente superficiale.

Quando la cacca galleggia: i rischi

Fonte: Web
Fonte: Web

Molto spesso quando qualcosa non va nel nostro corpo una delle prime domande che ci fa un medico riguarda la cacca: quante volte la fai? Com’è la consistenza? Non è uno scherzo e sebbene l’argomento possa imbarazzare è sempre meglio “buttare un occhio” prima di tirare lo sciacquone per “vedere se tutto va bene” laggiù. Tra le tante cose però a cui forse non abbiamo mai fatto caso è se galleggiasse o meno. Tranquilli, siamo tutti sulla stessa barca (parlando di cose che galleggiano…), di certo notare questa cosa non è in cima alla lista delle nostre priorità.

Potrebbe essere semplicemente il risultato della nostra dieta: fibre come la crusca, dolcificanti e amido che causano gas, potrebbero influire sulla “leggerezza” della vostra cacca, come è normale anche per chi soffre di intolleranze al lattosio o ha problemi con il glutine. Se però non avete nessuna intolleranza o ingerito alimenti come i sopracitati, potrebbe esserci qualche problema. Il Dottor Henry Binder, professore alla Scuola di Medicina di Yale, conferma che il fatto che la cacca rimanga a galla potrebbe anche essere dovuto ad un aumento di grassi nella composizione di essa, il che indicherebbe che il tuo corpo non processa alcuni nutrienti nel modo corretto.

Questo problema si chiama “Malassorbimento” ed è meglio consultare un medico a riguardo e adottare una dieta selettiva consigliata, in modo da individuare l’alimento che ci sta dando fastidio.

Cacca e stress: un forte legame

Fonte: Web
Fonte: Web

La frequenza con cui andiamo al bagno e la consistenza della cacca sono strettamente collegati al nostro umore: lo stress in particolare può giocarci brutti scherzi (pensate solo alle ore prima di un appuntamento importante o esame… Mal di pancia fisso, vero?). Il corpo reagisce a cosa ci succede e spesso proprio attraverso le feci possiamo capire se c’è qualcosa che non va nella nostra vita. Le tue abitudini in bagno potrebbero cambiare drasticamente in certe situazioni anche se magari vorreste negare l’evidenza di un problema o di una situazione che vi mette a disagio: sempre dare ascolto ai segnali del corpo (o alla cacca), perché difficilmente mentono!

Lo stress può dare il via a diversi tipi di reazione nel nostro corpo. Per chi soffre d’ansia ci potrebbero essere problemi di stitichezza, ma allo stesso tempo, se siamo persone che tendono ad agitarsi, il nostro corpo potrebbe reagire con la diarrea, decisamente fastidiosa. Lo stress potrebbe causarvi una continua urgenza di andare al bagno, anche se magari ci siete stati un ora prima e infine, anche il colore delle feci potrebbe essere causato dall’ansia, che costringe il corpo ad azioni inconsuete, come sbalzi ormonali e eccessiva produzione di bilirubina, un agente chimico presente nel fegato che colora di giallo la cacca.

Morale della favola? Sempre buttare un occhio lì giù, perché le feci ci rivelano tante cose, anche le più inaspettate!