diredonna network
logo
Stai leggendo: Ciclo e bellezza: come programmare i trattamenti in base agli ormoni

Ciclo e bellezza: come programmare i trattamenti in base agli ormoni

Ciclo e trattamenti: gli sbalzi ormonali sono molto importanti se si vuole ottimizzare una visita medica o un trattamento di bellezza. Ecco quali sono i giorni migliori, caso per caso.

Il ciclo mestruale non solo è una noia mensile alla quale ogni donna deve, involontariamente, sottoporsi, ma la concentrazione di estrogeni e progestorene nelle varie fasi ormonali regolano diversi fattori e ci consentono di capire qual è il periodo migliore per visite mediche e trattamenti di bellezza.

Qualche esempio? 

La ceretta potrebbe risultare meno dolorosa nel post ovulazione, ad essere precisi, dal 14esimo giorno dal primo di ciclo, perchè il progesterone viene prodotto in quantità molto più elevate provocando una vasodilatazione naturale che facilita l’estrazione del pelo e quindi meno sofferenza; anche i capelli subiscono gli sbalzi ormonali e in qualsiasi caso, che si tratti di un taglio o di un cambio colore, tra la fine del ciclo e l’inizio dell’ovulazione è il periodo ideale per cambiare testa poichè l’aumento degli estrogeni rende la chioma più morbida e lucente; se invece volete coccolarvi con un dolce massaggio potete ottimizzare la seduta la settimana che precede il ciclo, in queso modo si ridurrà il gonfiore tipico della sindrome premestruale facilitando la circolazione (vero anche che un massaggio rilassante è apprezzato 365giorni l’anno!).

Per quanto riguarda le visite mediche, il Pap-test è necessario che venga fatto lontano dal periodo mestruale, poichè la presenza del sangue potrebbe interferire con i risultati del test. Il periodo ideale rimane la fase precoce del ciclo, ovvero circa dieci giorni prima della comparsa della mestruazione; una visita senologica invece è sconsigliata in periodo pre-mestruale poichè la palpazione risulterebbe più difficile e dolorosa per via degli ormoni che rendono il seno teso, gonfio e dolente.