logo
Stai leggendo: Semi di zucca: proprietà, benefici e come utilizzarli in cucina

Semi di zucca: proprietà, benefici e come utilizzarli in cucina

I semi di zucca sono un prezioso alleato per chi vuole perseguire il proprio benessere anche attraverso una corretta alimentazione. Sono ricchi di minerali, di vitamine, di Omega 3 e di triptofano, l'aminoacido amico del relax e del buon sonno.

Per caso buttate via i semi di zucca e tenete solo la polpa per cucinare? Adesso è arrivato il momento di cambiare idea.

I semi di zucca sono un prezioso alleato per chi vuole perseguire il proprio benessere anche attraverso una corretta alimentazione. Se consumati in maniera corretta, diventeranno il vostro snack spezza fame preferito, ma i possibili usi in cucina sono tantissimi, quasi quanto i benefici che possono apportare al nostro organismo se assunti con regolarità.

Le proprietà e i benefici dei semi di zucca

semi di zucca
Fonte: pixabay

I semi di zucca contengono grassi essenziali, i famosi Omega 3 che possono contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Sempre antiossidanti, e sempre contenute nei semi di zucca, sono le vitamine C ed E.
Hanno quasi il 30% di proteine, quindi sono perfetti da inserire in una dieta vegana o vegetariana.

Sono inoltre ricchi di minerali come fosforo, zinco e selenio, oltre che di magnesio e ferro, due minerali che spesso, fisiologicamente, sono carenti in particolar modo nelle donne.

I semi di zucca contengono triptofano, un amminoacido che favorisce il relax e, conseguentemente, il buonumore e il sonno.

Avete già sentito parlare dei fitosteroli vegetali, che mantengono stabili i livelli di colesterolo nel sangue? Bene, ci sono hanno anche quelli. Inoltre la quantità di fibre contenuta è utile a favorire il corretto equilibrio dell’intestino.

Le controindicazioni al consumo dei semi di zucca

Non esistono in generale controindicazioni all’utilizzo dei semi di zucca, semmai esistono controindicazioni legate ad un uso eccessivo, come è d’altro canto per moltissimi alimenti.
Per quanto riguarda le quantità da consumare, un cucchiaio pari circa a 10g può essere la dose perfetta, anche perché i semi di zucca sono piuttosto calorici: 100g hanno circa 600 kCal, ma con la porzione da 10g consigliata assumiamo solo 60 kCal, quantitativo accettabile se inserito in una dieta già varia ed equilibrata.
D’altro canto, il  bassissimo indice glicemico dei semi di zucca permette di inserirli anche in una dieta dimagrante.

Come utilizzare i semi di zucca in cucina

pane ai semi di zucca
Fonte: pixabay

Una volta estratti dal frutto, i semi di zucca vanno lavati e asciugati per bene, poi vanno disposti senza sovrapporli su una teglia e poi tostati nel forno a 150° per almeno 40 minuti, rigirandoli un paio di volte. Se avete tempo, prima di infornarli lasciateli asciugare almeno un giorno all’aria.

Vanno poi conservati in un barattolo di vetro chiuso, per proteggerli dall’umidità, oppure conservati sottovuoto.

Se li preparate in casa, avete l’enorme vantaggio di poter scegliere di non aggiungere sale o zucchero, come invece talvolta accade per i semi di zucca che trovate già pronti in commercio e soprattutto per i prodotti che li contengono.

Il sale e lo zucchero aggiunti vanno ad inficiare la maggior parte dei benefici che abbiamo descritto.

Una volta tostati, possono essere utilizzati come piccoli snack in ogni momento della giornata, al posto di altri preparati ben più calorici. Un’idea è quella di sgranocchiarli davanti alla tv al posto di pop corn o patatine fritte.

Un altro facilissimo modo per utilizzarli è quello di aggiungerne un cucchiaio nella vostra insalata preferita, per arricchirla sia di croccantezza che di preziosi nutrienti.
Se preferite consumarli a colazione, potete aggiungerli o sostituirli al muesli, e magari tuffarli in uno yogurt magro.
Provate anche a metterli al posto dei crostini di pane nei passati di verdura e nel minestrone.
Se siete già cuoche provette invece, perché non preparate un buon pane ai semi di zucca?
Potete anche decidere di tritarli, sempre dopo averli tostati, creando una farina che può essere aggiunta negli impasti di torte e biscotti, oltre che di pane e lievitati salati.

In commercio si trova anche l’olio di semi di zucca, decisamente più complesso da preparare in casa, ma altrettanto utile per chi vuole sfruttare nella quotidianità i benefici di questi semi. L’olio di semi di zucca trova la sua applicazione anche come impacco per i capelli per migliorarne la luminosità.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...