logo
Galleria: Cosa manca alle persone che soffrono di depressione, la malattia non immaginaria

Cosa manca alle persone che soffrono di depressione, la malattia non immaginaria

Cosa manca alle persone che soffrono di depressione, la malattia non immaginaria
Foto 1 di 14
x

Coloro che soffrono di depressione, spesso, fanno i conti con delle carenze all’interno del loro organismo. Lo dimostrano diversi studi condotti a livello internazionale da gruppi di ricercatori. Tali carenze possono essere recuperate attraverso l’alimentazione e accortezze da seguire nella vita di tutti i giorni, fermo restando che la depressione è una malattia a tutti gli effetti e va curata affidandosi al personale medico. Ed è fondamentale non sottovalutare i segnali utili per capire se si soffre di depressione.

Le tipologie di depressione sono svariate e, anche in virtù di questo, è importantissimo individuare al meglio sintomi e cause, con l’aiuto di un esperto. Basti pensare alla depressione post partum, sempre più diffusa, che non risparmia proprio nessuno, come raccontato da diverse star, tra cui la cantante Adele.

Adele posa in pigiama e si confessa: "Ho sofferto di depressione post parto"

Adele posa in pigiama e si confessa: "Ho sofferto di depressione post parto"

I soggetti depressi detengono dei bassi livelli nel sangue di una particolare molecola, che prende il nome di acetil-L-carnitina. Infatti, una recente ricerca condotta dalla Rockefeller University di New York ha individuato un legame tra tale carenza e la presenza di disturbi depressivi.

Un altro importante studio, realizzato dai ricercatori del Dipartimento di Psichiatria dell’Etela Savo Sud Hospital District in Finlandia, che ha coinvolto circa 3.000 adulti ambosessi, ha permesso di definire meglio l’influenza che i livelli di vitamina B12 e di folati esercitano sugli stati depressivi.

E, ancora, svariate ricerche hanno portato a individuare le carenze alimentari più diffuse che possono causare un indebolimento della funzione del cervello e della memoria, andando così a incrementare e incentivare ansia, stress, cattivo umore, e altri disturbi, come riportato dal sito aol.com.
Vediamo nel dettaglio le ‘mancanze’ più comuni che si riscontrano nei soggetti interessati da disturbi riconducibili alla depressione.