logo
Galleria: Annalisa Minetti, il sogno e la speranza di tornare a vedere

Annalisa Minetti, il sogno e la speranza di tornare a vedere

Annalisa Minetti, il sogno e la speranza di tornare a vedere
Foto 1 di 8
x

La storia di Annalisa Minetti è una storia di grandi traguardi e grandi conquiste. Anche sul fronte della salute e della vita privata. Ci sono infatti delle persone che rappresentano per noi esempi importanti: Annalisa Minetti è una di queste, perché non ha importanza quanto il destino possa dimostrarsi iniquo, lei lo batte sempre con una forza d’animo e una forza di volontà ammirevoli. E naturalmente non mancano i momenti positivi.

Come quello datato 29 marzo 2018: il giorno della nascita di Elèna, la sua secondogenita. In quell’occasione, la cantante e atleta ha fatto qualcosa di molto importante, cioè ha conservato il cordone ombelicale della piccola. Si tratta di una scelta fondamentale per quanto riguarda la ricerca sulle staminali – anche se non in tutte le strutture ospedaliere è possibile farlo. Per Annalisa Minetti è stata una scelta dettata anche da ragioni personali.

Ho deciso di tenere il cordone ombelicale di Elèna e c’è un motivo ben preciso – ha raccontato l’artista a Domenica Live poco dopo il parto – voglio avere la speranza di poter tornare a vedere con nuove terapie a base di cellule staminali. Spero non serva mai, ma quel cordone ombelicale potrebbe essere, con le staminali, anche una speranza per tutta la mia famiglia.

Annalisa Minetti: "Grazie a mia figlia potrei tornare a vedere"

Annalisa Minetti: "Grazie a mia figlia potrei tornare a vedere"

Come molti ricorderanno, Minetti è infatti stata colpita a 18 anni dalla retinite pigmentosa, una condizione che causa un calo della visibilità fino alla cecità. Nel 2016 Annalisa Minetti ha poi subito il dramma dell’aborto spontaneo. Come ha spiegato a Storie Italiane, in realtà si è trattato di poliabortività. A superare quel momento particolare è stata aiutata dal compagno Michele.

Questo amore tra me e Michele – ha commentato – ci dà la speranza che, quando sarà, saremo la famiglia che abbiamo sempre sperato.

La speranza, da qualche mese, si è trasformata quindi in una felice realtà. Sfogliamo insieme la gallery per scoprire la storia di questa donna straordinaria.