diredonna network
logo
Stai leggendo: Influenza: Attendendo il Picco di Fine Gennaio

Lingua a carta geografica: cos'è e come si cura

"Niente pillola del giorno dopo": il rifiuto del medico che lede il diritto della donna

Come eliminare una verruca plantare (e non farla tornare)

Finalmente la prima città al mondo che offre assorbenti gratis alle donne

Tonsille criptiche: cosa sono, sintomi e cure, naturali e non

Tremore alle mani: non è sempre Parkinson. Ecco cos'è.

Spasmofilia, la "malattia invisibile" di chi è sempre stanco

Depurativo antartico: il segreto della dieta tisanoreica

La dieta senza glutine fa dimagrire, fa male o fa bene?

"Qual è la differenza fra Balfolic e Prefolic?"

Influenza: Attendendo il Picco di Fine Gennaio

Prepararsi ad avere a che fare con termometri e fazzoletti! Per fine gennaio è infatti previsto il picco dell'influenza stagionale.
Fonte: web
Fonte: web

In Italia la fine di gennaio coinciderà con il picco dell’influenza.

Nei prossimi giorni, tanti italiani si ritroveranno alle prese con termometri, fazzoletti, coperte e pastiglie.

Fino a questo momento, ci sono stati circa 800mila casi di influenza in Italia, leggermente di più rispetto ai numeri dello scorso anno.

I dati sono stati raccolti dalla rete Influnet dell’Istituto superiore di sanità (Iss).

I più colpiti sono stati i bambini.

Con la fine di dicembre, ha detto il virologo Fabrizio Pregliasco, si ha assistito alla fase iniziale della diffusione dell’influenza stagionale: è arrivato il freddo e questo ha facilitato il diffondersi della vera influenza.

Però il picco sarà in questi giorni: una situazione, quella del nostro Paese, che rispecchia quella che ci si attende anche nel resto d’Europa.

Una sola differenza tra Italia e Europa: per la seconda la stagione dell’influenza non è iniziata a fine dicembre, come per noi, ma a gennaio.

In generale, in Europa l’attività influenzale risulta piuttosto bassa, come ha evidenziato il Centro Europeo del Controllo delle Malattie.

Arrivano dei dati anche dagli Usa: anche per loro la stagione dell’influenza è iniziata, tanto che in alcuni stati, come il Connecticut, i bambini in età prescolare che non hanno fatto il vaccino anti-influenzale possono essere respinti dalle scuole.

Prepariamoci a stare a letto ammalati!