diredonna network
logo
Stai leggendo: “12 Ore di Pausa” La dieta Perfetta Per Perdere Chili in Eccesso

Lista dei cibi acidi e cibi alcalini: quali fanno bene e quali fanno male

La dieta del Dottor Mozzi e del gruppo sanguigno: facciamo un po' chiarezza

5 cose che solo un'ipocondriaca può capire

Voce rauca: cose che dice sul tuo stato di salute

Vaccini, Piero Angela: "Le persone tendono ad avere un pensiero magico"

Farmaci e abbronzatura: antibiotico e sole sono compatibili?

Cleptomania, sindrome delle star: quell'impulso che spinge a rubare

Bimbo morto di otite: "I farmaci omeopatici vanno usati insieme a quelli tradizionali"

Giornata Nazionale del Sollievo: terapia del dolore e cure palliative, il diritto di non soffrire

6 Abitudini Quotidiane (sbagliate) che ci Gonfiano la Pancia!

"12 Ore di Pausa" La dieta Perfetta Per Perdere Chili in Eccesso

Intervalli di 12 ore tra un pasto e l'altro: ecco la dieta che aiuta a perdere peso e a regolare il metabolismo.
(foto: Web)
(foto: Web)

Ne avevo sentito parlare da un po’ di tempo ma non ero sicura fosse tutto vero.

Secondo uno studio americano digiunare 12 ore e avere un orario fisso per i pasti principali della giornata aiuta a perdere peso.

12 ore senza mangiare, un esperimento che parte da un laboratorio che ha condotto la ricerca sui alcuni topi con differenti diete con lo stesso apporto calorico.

[…] “I quattro regimi dietetici cui i topi sono stati sottoposti prevedevano il medesimo apporto di calorie, ma si differenziavano per le sostanze introdotte: ad alto contenuto di grassi, ad alto contenuto di fruttosio, ad alto contenuto di grassi e di saccarosio e con crocchette per topi. All’interno di ogni gruppo ad alcuni roditori è stato consentito di mangiare quando volevano, mentre ad altri sono stati imposti periodi di alimentazione di 9, 12 o 15 ore. La quantità di alimenti introdotta era la stessa per ogni gruppo. L’esperimento è durato 38 settimane e prevedeva per i topi con gli orari fissi per i pasti la possibilità di “sgarrare” solo durante i fine settimana.” […]

I risultati hanno stabilito che i topi che mangiavano in qualsiasi momento, semplicemente quando sentivano la fame, tendevano ad essere più grassi e sviluppavano problemi di metabolismo.

Quelli che mangiavano ogni nove o dodici ore non presentavano nessun tipo di problema.

L’adozione di un orario fisso per i pasti garantisce una protezione contro problemi metabolici e obesità, poichè influenza il ritmo del corpo, ancora di più del ciclo di luce del giorno.

Mangiare regolare e con intervalli limitati nelle prime 12 ore della giornata aiutano anche a perdere peso.

(C’è chi segue lo stesso programma con una pausa di 16 ore, spesso notturna. Es. dalle 7.30 alle 13.30, ma per questo c’è bisogno di qualche ricerca in più! A me la nonna ha sempre insegnato che la colazione è il pasto fondamentale della giornata!)