logo
Stai leggendo: Il grande errore che tutti noi facciamo nei confronti dei nostri piedi

Il grande errore che tutti noi facciamo nei confronti dei nostri piedi

Sono composti da 52 ossa, 66 articolazioni, 38 muscoli, 214 legamenti: i piedi sono macchine perfette che ogni giorno reggono il peso del nostro corpo e sono sottoposti a un carico di lavoro così estenuante che la loro pelle è fino a 20 volte più spessa della pelle del resto del corpo.

Sono composti da 52 ossa, 66 articolazioni, 38 muscoli, 214 legamenti: 370 elementi che lavorano instancabilmente e in perfetta armonia e che, ogni giorno, reggono il peso del nostro corpo, ci portano in giro, corrono, camminano, ballano, tengono il tempo…

Visti da questa prospettiva non li avevate mai considerati, vero? Io neppure, del resto chi ci pensa mai ai piedi?!
Tutto per me è cambiato quando la mia amica, figlia di un’estetista, mi ha mostrato quanto fosse sciocco nascondere i miei in scarpe chiuse per la convinzione che non fossero abbastanza belli per essere mostrati. Si è offerta di farmi una pedicure con i prodotti Scholl, che chiunque può replicare autonomamente a casa, che mi ha dato nuova fiducia in me stessa e… la possibilità di permettermi finalmente i tanto sospirati sandali.

Prima di allora io ai piedi ci pensavo poco o nulla, a meno che, chiaro, non facessero male: in quel caso mi rendevo conto di quanto fossero importanti e in grado di rendermi la giornata un inferno. Ma, come dice la mia amica, “basterebbe averne cura come meritano per non doverci accorgere in questo modo della loro esistenza”.

Vero! Il grande errore che tutti noi, chi più chi meno, facciamo nei confronti dei nostri piedi è esattamente questo: trascurarli, non prendercene cura affatto o comunque in misura minore rispetto ad altre parti del corpo. Eppure loro sono sottoposti a un carico di lavoro quotidiano così estenuante che la pelle dei piedi è fino a 20 volte più spessa della pelle del resto del corpo. Ma questo la maggior parte di noi lo ignora e, se la si guarda da questo punto di vista, è strano pensare che scegliamo trattamenti e creme spesso costosissimi per migliorare l’aspetto del nostro viso, snellire il punto vita, rassodare cosce, addome, glutei; mettiamo sulle nostre infaticabili mani lozioni per dare loro sollievo e morbidezza e… ci dimentichiamo dei piedi o, al massimo, li cospargiamo di prodotti per il corpo generici.

Quando è evidente che questa macchina perfetta che Michelangelo stesso definì, senza mezzi termini, “un capolavoro di ingegneria e un’opera d’arte” necessita e ha diritto a trattamenti specifici e prodotti dedicati.

Ascolta i tuoi piedi, ti stanno parlando

Grazie alla mia coinquilina ho imparato che i piedi, come qualsiasi altra parte del corpo, ci parlano e basta poco per ascoltarli. E anche che basta adottare accortezze e soluzioni alla portata di tutti per non trovarci a rimpiangere la loro salute:

1. Se la pelle è callosa o ispessita

Vuol dire che i tuoi piedi hanno risposto alla fatica rendendosi il più insensibili possibile ed è chiaro che abbiano bisogno di aiuto.
Glielo puoi dare esfoliandoli periodicamente con il roll per pedicure professionale Velvet Smooth di Scholl, con rullo automatico a velocità regolabile, o manualmente con la lima con cristalli di diamante Scholl, con un lato ruvido per esfoliare e uno liscio per un lavoro di rifinitura precisa. L’ideale sarebbe poi concludere con l’applicazione di una crema anti-callosità.

2. Se i talloni sono duri e ruvidi

Vuol dire che i talloni sono particolarmente esposti alla fatica: magari hai l’abitudine di camminare a piedi nudi o di indossare scarpe aperte sul retro. All’esfoliazione aggiungi la crema di Scholl per talloni screpolati Active Repair k+. I tuoi piedi ringrazieranno.

3. Se la pelle è screpolata

Evidentemente i tuoi piedi hanno bisogno di idratazione e nutrimento. In questo caso il prodotto ideale sono le nuovissime Pedimask Nutrienti di Scholl, vere e proprie maschere idratanti per i piedi che si indossano come calzini e in soli 20 minuti regalano piedi nuovamente morbidi e lisci.

4. Se il piede è spesso scivoloso e sudato

Evidentemente bisogna intervenire sulla sudorazione. Per prima cosa ricordati di farli respirare. Se indossi spesso scarpe chiuse o da ginnastica, almeno quando sei in casa dai loro un po’ di tregua. Non dimenticare poi di applicare il deodorante FRESH STEP di Scholl per piedi e quello per scarpe, disponibile anche nella versione Polvere Deodorante.

Quello che i piedi non dicono

Ci sono poi cose che è bene fare senza aspettare che i nostri piedi ce lo chiedano.

  1. Lavali quotidianamente e ricordati di asciugarli bene
  2. Controlla sempre i tuoi piedi e tieni sotto controllo eventuali fastidi, callosità, screpolature per intervenire prima che peggiorino
  3. Taglia le unghie correttamente, con un taglio retto e senza smussare gli angoli per evitare il problema di unghie incarnite
  4. Mantienili idratati
  5. Previeni la sudorazione e, quindi, il cattivo odore e il proliferare di batteri
  6. Scegli le scarpe giuste e non costringere i tuoi piedi in calzature troppo strette o scomode
  7. Mantieni la circolazione attiva
  8. Se noti un cambiamento in un’unghia e sospetti una micosi chiedi subito consiglio al farmacista

La verità è che bastano pochi, semplici e ragionevoli gesti quotidiani perché i nostri piedi possano portarci a percorrere tutte le strade che vogliamo intraprendere. A volte anche con dei bellissimi sandali, che li mettano in mostra e permettano loro di essere ammirati.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...

L’esperto della cura del piede. Da oltre 100 anni gli esperti di Scholl ricercano soluzioni innovative per offrire al consumatore una linea completa di prodotti studiati appositamente per prendersi cura dei piedi.