logo
Galleria: Vitiligine, 6 vip che si mostrano “senza trucco” o ne fanno un punto di forza

Vitiligine, 6 vip che si mostrano "senza trucco" o ne fanno un punto di forza

La vitiligine causa macchie bianche sulla pelle, e spesso è fonte di imbarazzo per le persone che ne soffrono. Ma alcune hanno deciso di smetterla di nascondersi e si sono mostrate per come sono davvero, senza make up, come questi vip.

Vi sarà capitato di notare che alcune persone mostrano delle chiazze di pelle più chiare sparse su tutto il corpo, dalle braccia, alla gambe, fino al torace e, molto spesso, anche sul volto. Tali macchie sono dette ipocromiche o acromiche, vale a dire “prive di colore”, e dipendono dalla vitiligine, una malattia della pelle.

Che cos’è la vitiligine?

vitiligine
Fonte: web

La vitiligine è una malattia non contagiosa che colpisce i melanociti, le cellule della pelle che producono la melanina, il pigmento responsabile della colorazione della cute. Proprio a causa di ciò genera macchie bianche sulla pelle.

Il fenomeno colpisce indistintamente uomini e donne, con un picco di incidenza tra i 10 e i 20 anni, mentre nei bambini il decorso può essere molto rapido.

Ci sono alcuni soggetti più esposti al rischio di vitiligine? Sì, si tratta, ad esempio, di chi soffre di diabete, ipo e ipertiroidismo, alopecia areata e anemia perniciosa.
Certamente la causa della comparsa delle macchie è la perdita della melatonina, ma ci sono altre ipotesi avanzate dagli studiosi, ad esempio che sia una malattia di origine autoimmune, in cui è il sistema immunitario stesso ad attaccare i melanociti; altri valutano la componente ereditaria, visto che nel 30% dei casi è riscontrabile una familiarità, mentre alcuni esperti la considerano una patologia su base genetica.

I fattori di rischio scatenanti potrebbero essere lo stress ossidativo, dovuto a un eccesso di perossido di idrogeno; un funzionamento anomalo del sistema nervoso; la presenza di molecole tossiche prodotte dagli stessi melanociti; alcuni eventi traumatici, incluse anche operazioni, agenti tossici esterni, oppure gravi bruciature e, infine, disturbi alimentari o digestivi.

A seconda del numero e della localizzazione delle chiazze si possono distinguere diversi tipi di vitiligine, fra cui:

  • vitiligine universale: interessa quasi tutto il corpo.
  • generalizzata: si diffonde in più zone.
  • localizzata: può a sua volta essere focale, quando interessa solo pochi punti in una piccola zona, o segmentale, quando interessa solo un lato del corpo e una singola zona (per esempio una gamba). Quest’ultima è la forma più rara.
  • acrofacciale: le macchie interessano solo le estremità e il volto.
  • perinevica: le macchie formano un alone bianco intorno a un neo.

Esistono cure per contrastare la vitiligine?

La cura alla vitiligine

vitiligine cura
Fonte: web

Attualmente non esiste una cura risolutiva per la problematica, ma i sintomi possono essere ridotti con diversi trattamenti, ad esempio con prodotti di dermocosmesi che riducono la differenza di colore tra le macchie e il resto dell’epidermide, oppure con creme cortisoniche che, soprattutto nelle prime fasi della malattia, possono aiutare la ripigmentazione, riducendo l’infiammazione. C’è da dire, come peraltro già accennato, che i bambini rispondono meglio alla terapia, mentre se si soffre di vitiligine da più di quarant’anni è piuttosto difficile ottenere risultati a breve termine. I quali, comunque, non sono visibili prima di 3-6 mesi, mentre la terapia deve essere continuata per almeno due anni.
Naturalmente è di estrema importanza utilizzare sempre creme con protezione solare, per proteggere l’area depigmentata dalle scottature limitando il contrasto tra le macchie e il resto della pelle, accentuato dall’abbronzatura.

Per la ripigmentazione della cute ci si può sottoporre alla fotochemioterapia con raggi UVA o a raggi UVB, ma è comunque raro che una singola terapia sia efficace. Per questo oggi si consiglia di utilizzare in maniera combinata farmaci, integratori e, a volte, la fototerapia, preoccupandosi di capire se la malattia sia in fase stazionaria, di peggioramento o di miglioramento.

È ancora in fase di studio, invece, il trapianto dei melanociti.

I personaggi famosi che soffrono di vitiligine

vitiligine
Fonte: web

Molto spesso la vitiligine può essere fonte di disagio per i portatori, soprattutto durante il periodo dell’adolescenza, quando possono diventare facili bersagli di prese in giro e derisioni da parte dei compagni di scuola. Anche una volta cresciuti, però, la presenza delle chiazze bianche sulla pelle può rappresentare un ostacolo lavorativo, nel caso, ad esempio, di modelle o personaggi che lavorano nel mondo dello spettacolo.
Molti vip, però, ci hanno fornito esempi meravigliosi di come si possa imparare tranquillamente a convivere con la malattia, senza lasciarsi condizionare da essa, e hanno dimostrato di aver imparato ad accettare il proprio aspetto, esibendolo anche senza make up o correzioni.

Vitiligine, 6 vip che si mostrano “senza trucco” o ne fanno un punto di forza

Vitiligine, 6 vip che si mostrano "senza trucco" o ne fanno un punto di forza
Foto 1 di 7
x

Winnie Harlow

Diventata famosa come concorrente del reality America’s Next Top Model nel 2014, e oggi top model affermata, Winnie è riuscita a fare della sua malattia un punto di forza, tanto che ha rifiutato di sottoporsi a trattamenti che potrebbero curare o ridimensionare il problema. È arrivata all’accettazione di sé dopo gli atti di bullismo di cui, per anni, è stata vittima.

Breanne Rice

Anche la modella ed ex concorrente del reality show americano The Bachelor, ha deciso, dopo 12 anni passati a nascondere la vitiligine, di togliere il trucco e iniziare una campagna di promozione del self-love. Lo fa mostrandosi sulla sua pagina Instagram completamente senza make up.

Mara Maionchi

Anche la popolare discografica e volto noto di X Factor ha confessato di soffrire di vitiligine, anche se nel suo caso si tratta semplicemente di una macchia sul collo.

Michael Jackson

Forse il caso più eclatante e noto di vitiligine riguarda la popstar deceduta nel 2009. Per anni si è discusso sull’incredibile sbiancamento di Jacko, dovuto a una crema chiamata Porcelana. Usata, forse, proprio per coprire le macchie bianche, oppure causa scatenante della malattia.

Luca Marin

Il nuotatore ex fidanzato di Federica Pellegrini lotta con la vitiligine, che gli ha causato non solo delle chiazze chiare sulla pelle, ma anche un ciuffo di capelli bianco, da quando aveva 11 anni.

Luca Onestini

Anche l’ex tronista del programma Uomini & Donne di Maria De Filippi soffre di vitiligine; i fans lo hanno scoperto solo durante la sua partecipazione al reality show Grande Fratello Vip, dove Luca ha mostrato i segni della malattia sulle ginocchia e sui gomiti.