Con grande coraggio e il suo splendido sorriso sempre sulle labbra, Sabrina Paravicini si racconta su Instagram senza filtri, come ha sempre fatto. Non ha paura di mostrare il suo lato più fragile, i suoi momenti di debolezza e la sua testa rasata, quando la chemioterapia cui si è dovuta sottoporre ha fatto il suo corso e le ha “rubato” i capelli. Perché Sabrina sta lottando contro quel brutto male chiamato tumore, ma è una forza della natura e non si è mai lasciata abbattere.

Da quando, il 5 febbraio del 2019, ha annunciato di aver ricevuto quella diagnosi, i suoi fan hanno sempre seguito con attenzione e commozione i suoi bellissimi messaggi, in cui narra la crudezza delle terapie ma anche la dolcezza delle infermiere che la assistono, dei medici che l’hanno in cura e dei tanti altri pazienti che, come lei, stanno affrontando a testa alta questo calvario.

E oggi ha raccolto tutta la sua esperienza in Fino a qui tutto bene. Un viaggio difficile, ma straordinario, libro uscito il 22 settembre 2020 per Sperling&Kupfer.

Fino a qui tutto bene

L’uscita del libro era stata annunciata dalla stessa Sabrina in un bel post Instagram che mostra un collage di sue immagini, tra vita privata e professionale.

E il giorno è arrivato, oggi esce FINO A QUI TUTTO BENE. Sto ricevendo i vostri messaggi ed è come se fosse il mio compleanno. È una sensazione di calore nel cuore. GRAZIE, Quante cose sono successe in questo ultimo anno. Così tante a ognuno di noi che sembra impossibile elencarle. Per me è stata la diagnosi, la paura, la cura, gli amici di chemio, il film, i capelli persi e poi ricresciuti, la fatigue, la solitudine che diventa un ‘pieno’ ma sopratutto l’amore. L’amore di Nino, l’amore per Nino e grazie a questo amore ho ritrovato quella Sabrina che mi ero persa per strada. Per voi?

Con questo libro darò un contributo alla ricerca di @airc.it

Che Sabrina fosse una donna forte e coraggiosa lo sapevamo già. L’attrice, che abbiamo conosciuto nei panni dell’infermiera Jessica nella fiction Un medico in famiglia, ha combattuto e sta tuttora combattendo al fianco di suo figlio Nino, a cui è stata diagnosticata la sindrome di Asperger, e proprio per lui ha deciso di affrontare il cancro abbandonando paure e scoramento, sempre con il sorriso sulle labbra. Sul tema dell’Asperger la donna ha peraltro scritto un libro, edito da Rizzoli e intitolato Io ragiono con il cuore, ma in realtà sono nove in tutto le fatiche letterarie pubblicate in carriera da Sabrina, che è anche una brava sceneggiatrice e regista. Fino a poco tempo fa, la sua lotta era quella di tutte le famiglie che hanno tra i loro cari qualcuno che soffre di autismo.

Ora, Sabrina si concentra anche su un’altra durissima battaglia, quella contro il cancro. Dopo essere uscita allo scoperto su Instagram, l’attrice non ha lesinato dettagli sulla sua storia, aprendo il suo cuore a tutti coloro che desiderano starle vicina, anche solo virtualmente. E condividendo post come questo, giunta finalmente al termine della chemioterapia, che hanno toccato il nostro animo:

Estate 2018 VS Estate 2019. Meno capelli ma occhi più sorridenti. Sembra strano ma la chemioterapia si è portata via la malinconia degli anni passati. Forse anche quel dolore dei lutti non elaborati di mio padre e mia sorella scomparsi a poche settimane l’uno dall’altra esattamente 30 anni fa. Dolore che pensavo di avere elaborato a mio modo, ma che invece era rimasto nell’epidermide, nella carne, nelle cellule. È come se negli ultimi sei mesi avessi vissuto più intensamente che negli ultimi vent’anni. Sicuramente è un pezzo di vita che mi ha insegnato più di quanto potessi mai immaginare. Che non dimenticherò mai più. Adesso sento di più, respiro di più, amo di più e adesso voglio di più.

Nella nostra gallery abbiamo raccolto i post più belli di Sabrina Paravicini:

“Fino a qui tutto bene”: il cancro raccontato da Sabrina Paravicini
Fonte: Instagram @sabrina_paravicini_official
Foto 1 di 12
Ingrandisci

Articolo originale pubblicato il 28 Agosto 2019