Attualmente sto sperimentando la menopausa indotta.
Spesso pensiamo alla menopausa come a qualcosa che riguarda le donne anziane, ma la verità è che molte persone sperimentano la menopausa naturale o indotta molto prima.
È vero anche che:

  • Non tutte le persone in menopausa sono donne.
  • Non tutte le donne sperimenteranno la menopausa.
  • Per alcune persone la menopausa è devastante.
  • Per alcune la menopausa è qualcosa che salva la vita ma questo non toglie il fatto che faccia schifo.
  • Per la maggior parte della menopausa arrivano una tonnellata di problemi emotivi e cambiamenti fisici/ ormonali ai quali, come società, non credo che diamo abbastanza credito.

Ho 26 anni e faccio iniezioni ogni mese per indurre la menopausa. Non sono vecchia, non sono una pensionata, non sono anziana o in una fase di rallentamento della vita… Voglio tenermi occupata, occuparmi di mio figlio al massimo e avventurarmi in cose nuove, ma in questo momento sto lottando.

I cinque vantaggi della menopausa (sì, esistono)

Sono affaticata, con il dolore, con la nausea e ho a che fare con così tanti cambiamenti del corpo che stanno innescando la menopausa indotta. Il mio corpo si sente come se non fosse se stesso, ho paura di ciò che potrebbe innescare e mi sento piuttosto triste al riguardo (ha aperto alcune ferite che per guarire hanno bisogno di un duro lavoro su me stessa, fa parte del gioco).

Così tante persone hanno a che fare con così tante cose che potrebbero non essere visibili o sembrare ‘adatte all’età o al genere’, quindi credo che siamo solo dei maledetti… Dobbiamo imparare a provare un po’ di empatia. Abbi un cuoricino per quelli che ti circondano. 
(Ho avuto un’isterectomia parziale nel senso che mi sono rimaste le ovaie, le sto rimuovendo dopo 4-6 mesi di menopausa indotta)”.

La testimonianza di Milly Bhaskara, una giovane mamma che su Instagram racconta molto della sua vita privata, confrontandosi su temi spesso anche molto delicati come quello della salute mentale, è sicuramente curiosa ma importante, perché affronta un argomento di cui si sa veramente poco.

La menopausa indotta, infatti, è una tematica medica spesso ignorata, ma che interessa una discreta percentuale di donne e rappresenta una buona fetta di quelle che rientrano nella menopausa anticipata. A decidere di indurre la menopausa contribuiscono diverse condizioni, prima tra tutte il tumore, in primis il carcinoma ovarico.

Chi si sottopone alla rimozione del carcinoma generalmente subisce un’isterectomia totale e l’eliminazione di entrambe le ovaie; proprio quest’ultimo fattore porterà a una condizione inevitabile di menopausa, a cui naturalmente un organismo non ancora pronto deve adattarsi.

Ma anche chi soffre di endometriosi potrebbe trovarsi ad affrontare periodi di menopausa indotta – già, perché, a seconda della terapia medica, e dell’età della paziente, il trattamento può essere reversibile – necessari affinché la malattia non avanzi, aggredendo anche organi che non appartengono all’apparato riproduttivo.

A differenza della menopausa naturale, che si presenta in modo graduale e dà tempo al corpo di “prepararsi”, a volte anche per anni, la menopausa indotta può avvenire in maniera molto repentina, e perciò essere anche più difficile da gestire, da un punto di vista fisiologico ed emotivo.

Per questo, il messaggio di Milly è davvero importante, soprattutto perché lei, facendosi paladina del body positive in molti dei suoi post, ripete spesso di aver imparato ad amare ed accettare il proprio corpo indipendentemente dai problemi che può avere, o dalle sue imperfezioni, e questo è sicuramente un segnale rincuorante per chiunque stia affrontando un percorso simile al suo.

Sfogliate la gallery per leggere alcuni dei post più significativi di Milly.

"La menopausa indotta sta cambiando il mio corpo e io non sono pronta"
Fonte: instagram @millykeepsgoing
Foto 1 di 7
Ingrandisci