diredonna network
logo
Stai leggendo: Tonsille criptiche: cosa sono, sintomi e cure, naturali e non

Pillola dell'aborto: 4 cose che devi sapere

Sonnambulismo, 6 cose da sapere su chi cammina nel sonno

L'hydrobike è davvero utile per combattere cellulite e chili in eccesso?

Scialorrea: chi ne soffre e da cosa dipende

Congestione: perché è così frequente in estate?

Talidomide, le vittime del farmaco che li ha resi bimbi e adulti mutilati

Trapianto per Selena Gomez: la sua migliore amica le dona un rene

Lady Gaga: "Ho la fibromialgia, parlarne è difficile ma può aiutare molti"

La malinconia: significato, cure, tradizione culturale

Anche gli uomini si ammalano di cancro al seno

Tonsille criptiche: cosa sono, sintomi e cure, naturali e non

Mal di gola? Una delle cause potrebbe essere quella della tonsillite criptica cronica. Ecco i rimedi più efficaci per risolvere il problema.
tonsille criptiche
Fonte: web

Il mal di gola può giungere da diverse patologie: una di queste è il formarsi delle tonsille criptiche. Le tonsille, che sono organi linfoghiandolari presenti nel cavo orale, svolgono una preziosa funzione immunitaria dell’apparato respiratorio filtrando i germi e i batteri che possono entrare nell’organismo umano dalla bocca e dal naso. Purtroppo però sono facilmente infiammabili: le cause da addurre all’infiammazione derivano da batteri morti e particelle di cibo che si annidano attorno ad esse. In questo modo può venire a crearsi una tonsillite criptica cronica che, appunto, si manifesta attraverso un forte mal di gola.

Il modo più comune per avvertire l’infiammazione a livello delle tonsille è proprio prestare attenzione al mal di gola che, in base a casi più o meno gravi, può raggiungere l’apice dell’estensione o crescere di dimensioni col tempo.

È anche vero però che non tutti accusano sin da subito il mal di gola. La reazione è spontanea e ha a che fare con le difese immunitarie di ognuno. Un organismo con alte difese immunitarie sarà meno esposto al fastidio e al pizzicore alla gola rispetto a chi ha, invece, basse difese immunitarie.
È comunque sempre bene consultare il proprio medico per comprendere a che stadio si trova l’infezione e per procedere con eventuali metodi di risoluzione del problema.

1. Tonsille criptiche: le cause

Come si è detto, la prima causa di un disturbo al cavo orale quale quello delle tonsille criptiche è dovuto all’accumulo di residui di cibo che si sono annidati attorno alle tonsille. Pertanto è bene, prima che si formi l’infezione, fare un po’ di prevenzione.
I soggetti più a rischio nei confronti di una tonsillite criptica cronica sono quei soggetti che prestano poca attenzione all’igiene orale. Non si può, infatti, e non si deve sottovalutare il problema. Per prevenire il disturbo basterà lavarsi i denti più volte al giorno e utilizzare un collutorio utile alla pulizia orale: oltre a prevenire questo problema, sarà utile per combattere la carie ed evitare il mal di denti.
Anche il fumo, dato che entra nell’organismo dalla bocca, può essere causa della patologia. Si consiglia pertanto, se si ha a che fare con una tonsillite criptica cronica, di smettere di fumare.

2. Tonsille criptiche: i sintomi

Tonsille criptiche mal di gola in gravidanza
Fonte: web

I sintomi di una tonsillite criptica cronica sono evidenti e comprendono, oltre al caratteristico mal di gola, anche la presenza di alito cattivo dato, appunto, dalla presenza di batteri e cibo intrappolati nelle tonsille. Con uno sguardo più attento, poi, si possono notare dei frammenti bianchi attorno alle tonsille, ma solo nel caso in cui l’infiammazione si sia già estesa totalmente e sia a uno stadio completo.

3. Tonsille criptiche: la cura

Ci sono diversi rimedi naturali che possono essere utilizzati per risolvere il problema in maniera rapida, ma solo se ci si accorge dell’infezione tempestivamente. Può essere d’aiuto fare dei gargarismi con l’aceto che ha un’azione immediata sulla parte lesa data la sua capacità di disinfezione. Poi, con una siringa senza ago si può spruzzare dell’acqua direttamente sulle tonsille per calmare il fastidio e per ripulire la zona da eventuali residui. Ma tra i rimedi utili, il consiglio più significativo sta nell’avere cura del proprio corpo anche attraverso una corretta alimentazione. È opportuno quindi ridurre i latticini, che sono noti anche per essere una delle principali cause dell’alito cattivo, e, più in generale, è opportuno seguire una dieta corretta.
Se l’infiammazione si presenta però già ad uno stadio evoluto, con un consulto medico si potrà decidere di assumere antibiotici.

4. Tonsille criptiche: la rimozione

In alcuni casi, l’unica soluzione possibile consiste nella rimozione delle tonsille. La rimozione è necessaria quando le tonsille sono ipertrofiche e cioè soggette a una vera e propria patologia. Non si tratta di un’operazione complicata, sia bambini che adulti ci si possono sottoporre. Prima di procedere a una tonsillectomia è bene rifletterci preventivamente con il proprio medico di fiducia.