diredonna network
logo
Stai leggendo: 15 Trucchi Per Imparare A Dormire Bene E Svegliarsi In Perfetta Forma

L'hydrobike è davvero utile per combattere cellulite e chili in eccesso?

Scialorrea: chi ne soffre e da cosa dipende

La malinconia: significato, cure, tradizione culturale

Giramenti di testa: cosa possono indicare e quando bisogna preoccuparsi

Karkadè: i mille usi e benefici di questa pianta esotica

Congestione: perché è così frequente in estate?

Pillola dell'aborto: 4 cose che devi sapere

Talidomide, le vittime del farmaco che li ha resi bimbi e adulti mutilati

Trapianto per Selena Gomez: la sua migliore amica le dona un rene

Lady Gaga: "Ho la fibromialgia, parlarne è difficile ma può aiutare molti"

15 Trucchi Per Imparare A Dormire Bene E Svegliarsi In Perfetta Forma

Avete presente quando vi mettete a letto, serene e rilassate, per niente sopraffatte dallo stress della vita quotidiana, e, come fluttuando in una morbida bolla di zucchero filato, scivolate in un sonno profondo e dormite per ore senza mai svegliarvi e vi alzate riposate e piene di energia? IO NO. 
bimbo che dorme
fonte: blog.solignani.it

Sono sicura che molte di voi come, anche nelle giornate più piene, arrivato a letto la sera (dopo aver passato tutta la giornata al lavoro a sbadigliare e a rischiare di addormentarsi in pausa pranzo ndr.) si ritrovano a fissare il soffitto con gli occhi spalancati.

Poi ovviamente cominciano i pensieri ansiosi della serie “Oddio se dormo poco domani avrò sonno e non combinerò un bel niente” e dormire diventa ancora più difficile e arriviamo a diventare drogate di caffè, che se in Italia ci fosse starbucks sono sicura che ci prenderemmo tutte la tazza gigante formato famiglia di espresso.

Beh, che ci stiamo a fare noi qua se non per darvi dei consigli? Ecco 15 tecniche approvate dalle dormiglione stressate di tutto il mondo per dormire, finalmente, bene.

1 – Via il cellulare!

ragazza con telefono
fonte: asiantown.net

Non mi interessa se dovete messaggiarvi su whatsapp con quel figo che avete conosciuto al bar: smartphone e tablet ci fanno perdere minuti preziosi di sonno e se usati subito prima di andare a letto la loro luce disturba in profondità e qualità la nostra preziosa nanna.

Suvvia, al figo gli risponderete domani: se vi ama davvero ci tiene che dormiate bene!

2 – Spegnere le luci

stanza buia
fonte: messinaora.it

Quando al cinema si spengono le luci non vi assale un’immediata sensazione di rilassatezza?

Sorvoliamo gli attacchi di panico della serie “OMMIODDIO l’uomo nero è vicino a me” e cerchiamo di capire che la melatonina, l’ormone che regola il nostro sonno, è stimolato dalla luce: più luce= più melatonina= più energia.

Con tutti questi stimoli abbiamo perso il nostro bioritmo naturale di sonno e veglia, quindi è molto importante spegnere le luci, o al limite avere una luce naturale fioca e rilassante prima di mettersi a letto.

Se passate più tempo al sole la vostra melatonina resterà alta tutto il giorno, subendo un calo improvviso appena al buio e permettendovi di addormentarvi subito!

Daltronde all’uomo nero non ci crede più neanche mia cugina che ha 6 anni, e se proprio siete paurose evitate di guardare “L’esorcista” prima di andare a dormire.

 3 – Evitate l’adrenalina

Per intenderci, evitate di andare a correre o giocare a Just Dance prima di andare a dormire.

Ma anche i video di youtube che vi fanno tanto ridere, o le partite a candy crush o altri giochini dell’iPhone sono attività stimolanti che andrebbero evitate per dormire meglio per non ricevere fastidiose e poco sonnifere scariche di adrenalina.

Lo sport favorisce il sonno se praticato durante il pomeriggio poichè aumenta i livelli di energia che prima di mettersi a letto si abbasseranno e vi faranno sentire subito sonnolente.

4 – Aromatherapy

Non solo è una parola figa e se ne parlate sembrerete subito più moderne ed interessanti, ma l’aroma terapia funziona!

Provate con la Lavanda: oli essenziali, diffusori, anche quei piccoli sacchettini da mettere in mezzo ai cuscini vanno benissimo. E non importa se fanno tanto nonna, potete anche non dire a nessuno che li usate!

5 – Date alla camera da letto quello che è della camera da letto!

ragazza che scrive a letto
fonte: writeitsideways.com

È importante che il vostro letto, o meglio, la vostra camera, siano associate al riposo.

Lavorando o stando al pc nel letto (cosa che sto facendo io in questo momento, della serie predichiamo bene ma razzoliamo male ndr.) lo assocerete a stress ed ansia: decisamente poco favorevole a un sonno profondo e riposante!

Certo, se vivete in un monolocale striminzito è decisamente più difficile, ma comunque fattibile: intanto potete approfittarne per ridecorare quell’angolo scrivania che da tempo avevate in mente.

6 – Piazza Pulita

Sì, lo so, riempirsi il letto di cuscini e peluche manco fosse la filiale della cameretta di vostra nipote è bello da vedere e vi fa fare bella figura con gli ospiti.

Ma parliamoci chiaro: il vostro coniglietto della Trudy non ha certo bisogno di un posto morbido su cui riposare! Dovete avere abbastanza spazio per muovervi di notte e non sentirvi costrette.

Quindi via tutto!

Liberate completamente il letto almeno quando dormite

7 – Caffeina, vade retro

Lo sapete da voi che la caffeina non vi aiuta certo a dormire bene.

Forse però non sapevate che anche prodotti insospettabili la contengono: il tè, la coca cola e persino il cioccolato possono disturbare il vostro sonno.

Visto che il tè prima di andare a dormire è un’abitudine irrinunciabile e fa molto “Bridget Jones” , sappiate che si trovano in quasi tutti i supermercati tè deteinati, tisane senza teina e tè verde che non contiene caffeina.

8 – Alcool

È vero che bevendo alcool è più facile addormentarsi, ma se assunto subito prima di andare a dormire disordina i nostri cicli del sonno facendoci saltare alcune fasi e al mattino ci sentiremo stanche e spossate. E di certo non potete presentarvi al lavoro dicendo

“Scusate se sono poco produttiva, non ho avuto abbastanza fasi REM questa notte”.

Dunque se proprio volete quel bicchiere di vino o quell’amaro, bevetelo almeno un ora prima di andare a dormire.

9 – No latte, no party

bimba che beve latte
fonte: tgcom24.it

Il latte, e in generale le bevande calde (il cappuccino non conta, ve lo devo ricordare?) aiutano ad abbassare la melatonina nel corpo e quindi ad addormentarsi.

Evitate però quelle zuccherate: lo zucchero che contengono vi terrebbe sveglie e attive.

10 – Occhio alla cena

Cercate di riservare i pasti luculliani al pranzo.

Alla sera dovreste mangiare leggero e bilanciato, senza troppe proteine animali che rischiano di tenervi sveglie poichè inibiscono la produzione della serotonina che aiuta a regolare il sonno ed è stimolata invece dai carboidrati complessi come pasta e riso integrali.

Anche andare a dormire affamate non è il massimo: concedetevi uno spuntino come una banana o delle mandorle che vi plachi i bollori di stomaco e vi lasci dormire tranquille.

11 – Niente sonnellini!

Sono la prima che quando torna dal lavoro si farebbe volentieri una bella dormitina, magari con della musica rilassante nelle orecchie.

Ma se dormite durante il giorno, specialmente dopo le 16, addormentarsi la sera sarà ancora più difficile!

Non solo avremo scombussolato il nostro bioritmo (sempre sto bioritmo, accidenti!) ma ci sentiremo più riposate e avvertiremo meno la necessità di dormire.

Se proprio non potete resistere a quel piacevole sonnellino nel primo pomeriggio, dormite al massimo venti minuti: poi vi sentirete più energiche ma senza aver sconvolto l’orologio del vostro corpo.

12 – Routine

È importante stabilire un’ora per andare a letto e una per alzarsi.

Lo sapevate che dopo 21 giorni che fai una cosa, quella diventa un’abitudine? E non sarebbe più facile se, anche per il vostro corpo, dormire il giusto fosse un abitudine?

13 – Nuuuude!

All’inizio potrà sembrarvi strano, ma dormendo nude vi sentirete più libere e rilassate, naturali e non costrette.

Se però dividete una camera doppia è un’altra storia!

Che non vengano le vostre coinquiline a cercarmi perché vi ho detto di dormire nude! 😉

14 – La giusta temperatura

 

Insomma, giocate con finestre, lenzuola, coperte eccetera per trovare la temperatura ideale per dormire.

Io personalmente dormo ancora con la coperta ma tengo la finestra aperta, così evito di svegliarmi nel cuore della notte fradicia di sudore.

15 – Respira!

Rilassarsi è la cosa più importante per dormire bene!

Se siete ansiose di natura come me, imparate delle tecniche di respirazione basilari che aiutano moltissimo..

Oppure iscrivetevi a un corso di yoga o di meditazione. Ne gioverà il vostro sonno ma anche la vostra veglia.

Potete anche usare delle erbe rilassanti, come melissa e valeriana, che favoriscono naturalmente il rilassamento mentale e fisico.