diredonna network
logo
Stai leggendo: Un Sonnellino di 90 Minuti Porta Benefici Quanto una Notte Intera

Spasmofilia, la "malattia invisibile" di chi è sempre stanco

4 motivi per cui dovresti bere l'acqua di cocco

Percorso Kneipp: perché dovresti provare a camminare sui sassi in acqua

"Mia sorella è stata picchiata dal marito e non è la prima volta"

Sonnambulismo, 6 cose da sapere su chi cammina nel sonno

Alimenti lassativi: quali sono e come assumerli

L'herpes genitale è un'infezione sessualmente trasmissibile. Quando siamo più a rischio?

Lingua a carta geografica: cos'è e come si cura

Depurativo antartico: il segreto della dieta tisanoreica

La dieta senza glutine fa dimagrire, fa male o fa bene?

Un Sonnellino di 90 Minuti Porta Benefici Quanto una Notte Intera

Il sonnellino del pomeriggio ha un suo perché. Specie se fatto "a dovere", riesce a ricaricarvi, a stimolare la creatività e ad aiutare il cuore. Quello ideale? Dura un'ora e mezza: vale quanto una buona notte di sonno.
Foto: web
(Foto: Web)

La prossima volta che cedete alle lusinghe di un pisolino pomeridiano, non sentitevi in colpa: non avete perso tempo, ma, anzi, avete provveduto a rigenerare il vostro corpo.

Il sonnellino ristoratore è ormai stato infatti riabilitato a tutti gli effetti, con grande soddisfazione di molte di noi, che ne sentono proprio la necessità per ricaricarsi e di tutte coloro che lo ritengono un incommensurabile piacere.

Chi non ha problemi di lavoro o di gestione familiare, ovviamente, e può schiacciare un pisolino, oltre a ritrovare la carica ritrovata, riesce a migliorare anche l’umore e persino la salute del cuore.

Ma vediamo bene come, perché c’è pisolino e pisolino.

1. La siesta fa 90

Foto: web
(Foto: Web)

La regina delle pennichelle è lei: la siesta di 90 minuti.

Averceli, dirà qualcuna di voi.

Se e quando potete concederveli, perché in quell’ora e mezza praticamente vi riposate come dopo una nottata di sonno (ehi, vale solo per il pomeriggio, non vi basterebbe dormire 90 minuti di notte ovviamente!).

Questo perché quello è il tempo di un’intero ciclo di sonno, che consente di passare dalla fase REM a quella del sonno profondo.

Ed è proprio per questo motivo che dormendo 90 minuti stimolerete anche la vostra creatività.

2. Concentrazione!

Foto: web
(Foto: Web)

Il riposino di 90 minuti aiuta la concentrazione.

Da uno studio dell’Università della California – Berkley su un gruppo di giovani è emerso infatti che quelli che avevano beneficiato di un pisolino verso le 14 riuscivano a svolgere alcuni esercizi meglio degli altri che non avevano riposato.

3. Fa bene al cuore

(Foto: Web)

Una ricerca statunitense ha dimostrato che le persone che dormono sei ore per notte sono più a rischio di malattie cardiache rispetto a chi riposa sette, otto ore per notte.

Ma ecco che il sonnellino pomeridiano viene a darci una mano e ci aiuta a ridurre i rischi cardiaci derivanti da uno scarso riposo notturno.

4. Il momento ideale

Foto: web
(Foto: Web)

Ma qual è il momento giusto per fare un pisolino?

Secondo gli esperti, il momento migliore della pennichella è 6-7 ore dopo il risveglio.

Attenzione a non fare troppo tardi.

Se la pennichella finisce meno di 4 ore prima della dormita notturna, rischiate di contare infiniti greggi di pecore.

5. Non ho tutto questo tempo!

Foto: web
(Foto: Web)

In questo caso provate a ricavarvi il tempo di un sonnellino di 15 minuti: sarà già una buona scorta utile a migliorare la memoria.

Una pennichella di almeno mezz’ora, invece, vi toglierà quel fastidioso senso di intontimento.

6. Consigli per un buon pisolino

Foto: web
(Foto: Web)

Se avete paura di dormire troppo, non sarete abbastanza rilassate da lasciarvi andare tra le braccia di Morfeo, perdendo magari minuti preziosi del vostro pisolino.

Puntate la sveglia, allora, e rilassatevi.

Naturalmente l’ideale sarebbe anche creare un ambiente ad hoc: il letto è sempre il posto migliore e la temperatura non dovrebbe mai essere esageratamente alta.

Create il buio intorno e spegnete il cellulare.

7. Il caffè per dormire

Foto: web
(Foto: Web)

Per i sonnellini brevi gli esperti suggeriscono: bevete il caffé prima del riposino.

Non ci credete?

Il motivo è presto detto: la caffeina farà effetto più o meno mezz’ora dopo l’assunzione.

Voi nel frattempo vi sarete addormentate e quando vi sveglierete sarete belle cariche!

8. Illustri “pisolatori”

Foto: web
(Foto: Web)

Oggi il “power nap”, come lo chiamano negli Stati Uniti, è così apprezzato che ci sono alberghi a New York che affittano poltrone per permettere ai manager di riposarsi un po’.

Del resto ci erano già arrivati grandi geni del passato come Leonardo Da Vinci, Albert Einstein e Thomas Edison.

Sarà così che a quest’ultimo gli si accese la lampadina?

9. Google Naps

Foto: web
(Foto: Web)

No, non volevamo scrivere Maps e non ci siamo sbagliate a digitare.

Google Naps esiste davvero e non ha nulla a che vedere con il servizio di Google per le indicazioni stradali.

“Naps” (=pisolini, in inglese) è l’idea di un’agenzia di creativi olandese per trovare un posto al volo dove fare un bel sonnellino, ovunque vi troviate: parchi, panchine e altri luoghi adatti quando siete fuori casa.

Beh, a questo punto, buon pisolino a tutte!