diredonna network
logo
Stai leggendo: Da quella Vegana a quella Detox: le Diete più Diffuse Commentate da due Nutrizioniste

Da quella Vegana a quella Detox: le Diete più Diffuse Commentate da due Nutrizioniste

Meglio non fidarsi delle mode: ce lo spiegano due nutrizioniste commentando alcune delle diete più in voga del momento, dalla vegan all'Atkins, da gluten free alla Paleo, passando per 5:2 e Lemon Detox.
Diete
Fonte: Web

Ci imbattiamo sempre troppo spesso in pubblicità di nuove diete formidabili che ci renderanno perfette per la prova costume o libri che ci assicurano di ottenere una taglia 40, ma che poi si rivelano essere inefficaci e addirittura dannose. Ci sono periodi in cui si diffonde una moda e tutti la provano sperando in un miracolo, in attesa della prossima che sarà sicuramente quella giusta! Onde evitare false credenze, la rivista Bazaar ha voluto chiarire tutti i dubbi su alcuni dei regimi alimentari più diffusi, intervistando le nutrizioniste Gabriela Peacock e Charlotte Stirling-Reed.

1. Dura la vita da vegani…

Diete Vegana
Fonte: Web

Per chi ancora non lo sapesse, i vegani non mangiano tutti gli alimenti di provenienza animale. La loro nutrizione, dunque, si riduce a cereali, piante, noci, frutta e verdura. Varie e contrastanti sono le opinioni su questo tipo di regime, ma ecco cosa ci dicono le esperte.

Gabriela Peacock Veganuary è un buon modo per provare lo stile di vita vegan per il mese di gennaio. Si tratta di una quantità ragionevole di tempo per vedere vi aiuta a raggiungere i vostri obiettivi di dieta e stile di vita, tra cui la perdita di peso o l’aumento di energia. Se l’adozione di una dieta vegana non vi fa ottenere grandi risultati dopo un mese, potete provare un compromesso, ovvero mangiando meno ma meglio. Ad esempio una o due volte alla settimana, scegliete e servite a tavola carne di qualità. In questo modo, essendo molto più densa di nutrienti, è più sana per voi e per l’ambiente”.

Charlotte Stirling-Reed “Il veganismo, se seguito correttamente, può essere un modo sano di vivere. Il problema principale di questa dieta è che uno stile di vita vegan è notoriamente difficile da mantenere.  Ti lascia, inoltre, una scelta molto limitata e richiede molto sforzo nel bilanciare i pasti per assicurarsi di assumere la giusta quantità di calcio e ferro”.

Nonostante tutte le critiche che siamo abituati a sentire, dunque, sembrerebbe essere una scelta sana, ma piuttosto difficile da sostenere per lunghi periodi.

2. Se vi piace il limone, ecco la Lemon Detox!

Diete Lemon Detox
Fonte: Web

Consiste nel bere un tonico a base di limone. Anzi, consiste nel bere soltanto un tonico a base di limone. Non c’è bisogno di commentare, di certo ci troveremo d’accordo con le loro parole.

Gabriela Peacock “Anche se si può smettere di mangiare per un paio di giorni, dando al vostro sistema digestivo un periodo di riposo, non è certamente sostenibile. Dato che, quindi, si tratta di una soluzione a breve termine è improbabile che possa avere alcun successo nel lungo termine. L’idea che potete ricavarne è quella di scambiare il vostro latte normale per una tazza di acqua calda con limone fresco: è un modo rinfrescante per iniziare la giornata e molto più idratante”.

Charlotte Stirling-Reed “Purtroppo, questa è solo un’altra falsa promessa e, mentre non vi è nulla di male a mettere una fetta di limone nel tè per incrementare la vitamina C, questa dieta ha come unico risultato quello di lasciare gravi carenze di sostanze nutritive – e, probabilmente, anche abbastanza fame!”.

Un limone al giorno non basta per togliere il medico di torno, dunque!

3. Cinque sta a due come il digiuno intermittente sta a pareri diversi (5:2)

Diete 5:2 digiuno intermittente
Fonte: Web

Per cinque giorni si mangia normalmente, per gli altri due si limita l’apporto calorico non mangiando o assumendo pochissimo cibo. Di recente ne parlano tutti e sono tanti i medici a consigliarla: dove sta la verità?

Gabriela Peacock “Il digiuno intermittente dà al vostro corpo una pausa e porta con sé numerosi benefici per la salute. Tuttavia, i giorni di digiuno possono risultare estremamente impegnativi come, del resto, è difficile ottenere tutto il nutrimento necessario con un tale apporto a basso contenuto calorico – molti provano vertigini, mancanza di concentrazione e irritabilità, anche se questi sintomi dovrebbero passare con l’abitudine”.

Charlotte Stirling-Reed “Molte persone hanno avuto risultati positivi con la dieta 5: 2. Ma, come con qualsiasi dieta, è probabile che la perdita di peso si verifichi inizialmente. Purtroppo ci sono poche informazioni sui suoi effetti a lungo termine. È probabile che la perdita di peso avvenga a causa della riduzione delle calorie complessive piuttosto che dalla struttura della dieta”.

E voi avreste la forza di volontà per provarla?

4. Senza glutine is not a good idea

Diete senza glutine
Fonte: Web

Ve lo potranno confermare i vostri amici celiaci: mangiare alimenti senza glutine, che è una proteina presente nel grano e cereali come orzo e segale, è una seccatura. Si possono mangiare carne, frutta, verdura e alcuni cereali.

Gabriela Peacock “Molte persone stanno saltando sul carro senza glutine per perdere peso. Il problema è che molti dei prodotti senza glutine sul mercato hanno un livello calorico più elevato poiché contengono molti più zuccheri, grassi ed emulsionanti per rendere i prodotti appetibili. I prodotti senza glutine tendono anche ad essere più costosi e difficili da trovare nei negozi e nei ristoranti. Se si sta evitando il glutine, scegliere riso, patate, miglio e grano saraceno, mescolandolo con fagioli e lenticchie, anziché optare per pane e dolci senza glutine più elaborati”.

Charlotte Stirling-Reed “Non ci sono prove che togliere il glutine abbia un effetto sul peso e, a meno che non siete stati diagnosticati come intolleranti al glutine, non vi è alcun beneficio per limitare la vostra alimentazione in questo modo. È meglio tenere semplicemente d’occhio le porzioni di carboidrati”.

5. Con Atkins solo risultati negativi!

Diete Atkins
Fonte: Web

A basso contenuto di carboidrati, ma ricca di proteine con uova e pesce: in tanti l’hanno provata, ma sono tanti ad aver ottenuto l’effetto sperato?

Gabriela Peacock “Anche se permette di mangiare molta carne, pesce, uova e latticini, l’esclusione di carboidrati significa che è molto povera di fibre, energia essenziale e vitamine. Le fibre sono importanti perché aiutano a mantenere un sano sistema digestivo. Ci sono anche alcuni effetti collaterali piuttosto sgradevoli, come alitosi e costipazione”.

Charlotte Stirling-Reed “Questa dieta ha una cattiva reputazione e, anche se si può perdere peso velocemente, è difficile mantenere la perdita di peso a lungo termine. Spesso, con queste diete veloci, si mettono su i chili non appena si torna a mangiare normale. Qualsiasi programma che incoraggia un modo anormale o impegnativo di mangiare è improbabile che sia sostenibile”.

6. Paleo: mangiare come i propri antenati

Diete Paleo
Fonte: Web

Detta anche dieta del cavernicolo, consiste nel sostituire i prodotti derivati dal latte con carne e verdure. Qui ci sono pro e contro…

Gabriela Peacock “La dieta Paleo è ricca di alcuni nutrienti come i grassi omega 3 e carboidrati a basso indice glicemico. Elimina, inoltre, del tutto i cattivi alimenti  come zuccheri e grassi trans. Rimuovendo lo zucchero, le persone hanno riferito di provare più energia ed una maggiore sensazione di benessere, ma l’eccessivo affidamento sulla carne non è vantaggioso a lungo termine e la totale mancanza di prodotti lattiero-caseari, che sono ricchi di calcio, ha bisogno di un’attenta considerazione”.

Charlotte Stirling-Reed  “Questa dieta ha alcuni aspetti positivi in quanto incoraggia a ridurre i prodotti alimentari trasformati, oltre a sale e zucchero. Tuttavia, incoraggia anche l’evasione di un certo numero di interi gruppi di alimenti, tra cui cereali e prodotti lattiero-caseari. Ciò è molto difficile da seguire per un certo periodo di tempo e potrebbe causare problemi, dato che ci si priva di alcuni nutrienti vitali quali calcio e fibre”.

L’unica soluzione è affidarsi a uno specialista senza fidarsi delle novità che vi garantiscono di perdere chili in pochissimo tempo e studiare assieme una dieta adatta alla vostra situazione.