diredonna network
logo
Stai leggendo: I Pericoli Nascosti dell’Abbronzatura Spray

I Pericoli Nascosti dell'Abbronzatura Spray

L'abbronzatura spray è un modo per avere la pelle di un bel colore dorato, senza esporsi ai raggi UV. Ma come funziona? È sicura oppure nasconde dei rischi?
Fonte: web
Fonte: web

Al giorno d’oggi, avere la pelle dorata solo durante i mesi estivi non basta: a quanto pare essere abbronzati tutti l’anno per certe persone è quasi una necessità.

E se solo d’estate ci si può stendere al sole come lucertole (con la protezione solare però), durante i mesi più freddi o primaverili ci si può dedicare a sedute di lampade oppure all’abbronzatura spray.

Quest’ultima è l’ultima tendenza che ha conquistato chi ama la tintarella e che all’apparenza pare essere la soluzione perfetta per avere la pelle di un bel colorito, perché agisce in pochi attimi e non espone la pelle ai dannosi raggi UV.

Eppure l’abbronzatura spray nasconde dei pericoli che è meglio conoscere prima di decidere di sottoporsi a una seduta, come è bene sapere come effettivamente funziona e quali precauzioni bisogna avere.

Vediamo il tutto insieme.

1. Abbronzatura spray: come funziona

Fonte: web
Fonte: web

L’abbronzatura spray è una nebulizzazione di DHA (diidrossiacetone), una sostanza naturale che si estrae dalla canna da zucchero.

Questa sostanza, entrando in contatto con la pelle, reagisce con le proteine (cheratine) e gli aminoacidi che si trovano nello strato superficiale dell’epidermide: in questo modo la pelle si colora.

La reazione dura un paio di minuti, che si riducono a pochi secondi per il volto.

Si tratta quindi di un’abbronzatura che non interessa la melanina e la cui durata è di 5-6 giorni.

Insieme al DHA, si possono nebulizzare anche altre sostanze, che possono idratare la pelle oppure avere un effetto anti-età.

2. Abbronzatura spray: precauzioni

Fonte: web
Fonte: web

Affinché la tintarella realizzata in questo modo duri, è bene non lavarsi per almeno 8 ore dopo l’applicazione.

Inoltre è importante ricordare che l’abbronzatura spray, non interessando la melanina, non protegge dall’azione dai raggi solari o dei raggi UV: di fatto si sta colorando la pelle e non ci si sta abbronzando.

Questo vuol dire che non si deve pensare che, dopo aver fatto una seduta di questo tipo di abbronzatura, ci si possa esporre al sole per più tempo senza essere a rischio scottature.

3. Abbronzatura spray: pericoli

Fonte: web
Fonte: web

Secondo recenti ricerche fatte alla George Washington University (Usa), il DHA potrebbe essere dannoso per la salute; infatti il rischio è quello che questa sostanza venga inalata durante una seduta.

Tale sostanza potrebbe aggravare l’asma nei soggetti che già ne soffrono e potrebbe creare mutazioni del Dna delle cellule viventi delle mucose dell’apparato respiratorio, soprattutto nei soggetti che fanno sedute di abbronzatura spray con frequenza.

Sono affermazioni che devono trovare ancora una prova ufficiale, tuttavia è bene esserne a conoscenza.