diredonna network
logo
Stai leggendo: Il pediluvio: ingredienti, effetti e benefici

Il pediluvio: ingredienti, effetti e benefici

Alla fine di una lunga giornata, basterebbe un bel pediluvio per migliorare la circolazione, diminuire i gonfiori e rilassarsi. Ecco tutti gli ingredienti giusti a seconda dei casi e degli effetti desiderati!
Pediluvio piedi gonfi
Fonte: Web

A chi non è mai capitato di tornare a casa dopo una giornata stressante passata a correre di qua e di là o dopo un’intera notte a ballare e desiderare soltanto di togliersi le scarpe per crollare sul letto? Non parliamo, poi, se avete indossato quel bel paio di tacchi nuovi o se siete andate a correre dopo tanto tempo… ogni tanto è bene ritagliarsi un piccolo momento per curare i nostri piedi, sempre bistrattati, nonostante siano una delle parti più importanti del nostro corpo.

Ecco perché un bel pediluvio ogni tanto, magari prima di andare a dormire, potrebbe non soltanto darvi sollievo ma addirittura farvi tornare il sorriso. In un mondo in cui siamo sempre di fretta, persi tra mille impegni, fermarsi un attimo aiuta ad allentare lo stress. Stress che non ci coinvolge soltanto mentalmente, ma si riflette anche sul nostro fisico.

Un bel pediluvio rilassante per i piedi gonfi!

Pediluvio rilassante
Fonte: Web

Se volete rilassarvi, la scelta migliore è tenere i piedi a mollo per una decina di minuti in acqua calda. Aggiungete del sale marino per far diminuire gonfiore e stanchezza. Per favorire la circolazione, sono buoni rimedi l’Olio 31, così chiamato poiché ottenuto da un mix di trentuno erbe diverse, o poche gocce di olio essenziale di senape. Bisogna stare attenti a regolare bene la temperatura, però, perché il calore ha un effetto vasodilatatore e soprattutto favorisce la proliferazione di funghi e batteri: è d’obbligo, quindi, asciugarli accuratamente e dopo nutrirli con una crema in modo tale da evitare screpolature o ispessimenti. Il sale, infatti, ha un’azione disidratante.

Un’alternativa forse migliore contro il gonfiore e che aiuta anche a tonificare la circolazione consiste nell’immergerli cinque minuti nell’acqua calda e due minuti nell’acqua fredda, per concludere con altri due minuti al caldo.

Disintossicante e drenante: il pediluvio a base di acqua e sale

Pediluvio sale
Fonte: Web

Oltre a lenire il dolore, il sale è in grado di coccolare i nostri piedi: muovendoli di tanto in tanto sembrerà quasi di essere sulla riva del mare. Da il pediluvio con acqua e sale sempre è considerato rinfrescante, detergente, antibatterico e cicatrizzante. Ad esso si possono unire altri ingredienti, come lo zenzero che con le sue proprietà dà un senso di leggerezza e rende i sonni tranquilli, o l’aceto, che ha un effetto antimicotico e agisce quindi contro i fastidiosi funghi.

Contro i calli bastano due cucchiai di bicarbonato

Pediluvio bicarbonato
Fonte: Web

Basta un pediluvio con un po’ di bicarbonato per rigenerare i vostri talloni screpolati, secchi o callosi! Anche qui potete unire il bicarbonato a dell’olio di mandorle o miele. Per ottimizzare i risultati, in caso di calli si può creare un impasto composto da 1/4 di acqua e 3/4 di bicarbonato che va sfregato energicamente sulla pelle in modo tale da eliminare le cellule morte. Dopo che il bicarbonato si sarà sciolto in acqua calda, rimarrete sorpresi dalla morbidezza dei vostri piedi. Questa ricetta, infatti, viene utilizzata anche per creare efficaci scrub per il corpo.

In aggiunta all’effetto emolliente, il bicarbonato può anche essere utile in caso di eccessiva sudorazione (assieme alle foglie di salvia) o di odori persistenti poiché rinfresca i piedi, soprattutto se accompagnato da altre essenze come pino, eucalipto, menta o limone.

Medicina e tecnologia al servizio del pediluvio

Pediluvio idromassaggio
Fonte: Web

Può capitare, specie a chi ha unghie fragili o chi fa uno sport in cui i piedi sono soggetti ad un lavoro intenso, come la danza classica, di ritrovarsi spesso con unghie incarnite. In tal caso, oltre al sale, si può provare con una soluzione di acqua e Amuchina per disinfettare la zona colpita e prevenire gravi infezioni.

In commercio, invece, per chi volesse un’azione ancor più tonificante, esistono delle vaschette idromassaggio che funzionano a tutte le temperature e possono essere combinate con uno qualsiasi degli ingredienti che vi abbiamo presentato.

Iniziare a prendersi cura dei propri piedi rappresenta il primo passo per un migliore rapporto con sé stessi e il proprio corpo: perché non iniziare con un rilassante pediluvio? Provare per credere!