diredonna network
logo
Stai leggendo: #MyPillStory: In Un Hashtag le (Gravi) Disavventure con la Pillola Anticoncezionale

"Come posticipare il ciclo in vista delle nozze"

Vaccini, Piero Angela: "Le persone tendono ad avere un pensiero magico"

Farmaci e abbronzatura: antibiotico e sole sono compatibili?

Bimbo morto di otite: "I farmaci omeopatici vanno usati insieme a quelli tradizionali"

È normale sentirsi legata a un parente morto prima che io nascessi?

"Papaya fermentata: ne vale davvero la pena?"

"Rash cutaneo: cosa può essere"

"Ho 30 anni, sono single e ho paura di rimanere sola"

"Sono troppo timida e la cosa è diventata un problema"

"Ho perdite bianche prima del ciclo: è normale?"

#MyPillStory: In Un Hashtag le (Gravi) Disavventure con la Pillola Anticoncezionale

Se avete intravisto su Twitter in questi giorni l'hashtag #MyPillStory, siete incappate in un dibattito partecipato da centinaia di donne che raccontano dei gravi effetti collaterali di cui starebbero soffrendo a causa della pillola contraccettiva: ecco le loro storie.
#mypillstory pillola effetti collaterali
Fonte: Web

Un hashtag. Un social network. E decine e decine di donne preoccupate, quando non terrorizzate, dagli effetti collaterali della pillola anticoncezionale. È quanto sta accadendo in questi giorni su Twitter: contraddistinguendoli con l’hashtag #MyPillStory, molte donne stanno condividendo sul social i gravi effetti conseguenti all’assunzione della pillola.

Per capire le dimensioni del fenomeno – che non è limitato a una manciata di tweet – basta dire che #MyPillStory è stato fra i trend topic dello scorso fine settimana, quando centinaia di donne si sono radunate idealmente su Twitter per raccontare le loro storie di acne, vene varicose e costanti malesseri – senza dimenticare i contraccolpi psichici come ansia, depressione e pesanti fluttuazioni d’umore – disturbi che, secondo le testimonianze, sarebbero stati tutti provocati dall’assunzione della pillola contraccettiva.

La condivisione di tweet è esplosa venerdì della scorsa settimana come reazione a un dibattito in corso in merito alla contraccezione femminile dopo che l’attivista Holly Brockwell ha ottenuto il diritto di essere sterilizzata da parte dell’NHS, il National Health Service britannico, il corrispettivo del nostro Sistema Sanitario Nazionale per intenderci.

mypillstory effetti collaterali pillola
Fonte: Twitter @holly

Ho chiuso con gli uomini che mi dicono di prendere la pillola,

scrive Holly nel suo tweet scatenando diverse reazioni, tra cui quelle di uomini che le consigliano, appunto, di assumere la pillola anticoncezionale.

Ian – risponde ancora Holly Brockwell – hai mai preso la pillola? Sai cosa significhi perdere sangue per un mese intero? Hai mai perso mattinate di lavoro perché stavi vomitando a causa di ormoni di cui il tuo corpo non aveva bisogno? Hai mai chiamato direttamente l’NHS perché sentivi una sensazione strana alle gambe e temevi che la pillola ti avesse provocato una trombosi mortale? No? Allora non dirmi di quale tipo di contraccettivo ho e non ho bisogno.

mypillstory twitter effetti pillola
Holly Brockwell – Fonte: dailymail.co.uk

L’intervento di Holly – giornalista 30enne di Londra che ha vinto dopo quattro anni la sua battaglia convincendo i medici di non volere assolutamente figli e spiegando le sue ragioni a tutti coloro che non approvano la sua scelta – ha aperto il cosiddetto vaso di Pandora, ottenendo non solo il sostegno di altre donne, ma spingendole ad aprirsi e a condividere le storie degli strazianti effetti collaterali che il farmaco avrebbe provocato loro. Holly – che ha iniziato a battersi per il suo intervento quando aveva 26 anni – ha parlato apertamente del persistente malessere che le avrebbe causato la pillola, con conseguenti assenze dal lavoro e rischio di trombosi.

Cercherò di non entrare nel dettaglio dei gravi effetti collaterali della pillola, ma molte persone pensano che si tratti di una pasticca magica che funziona per chiunque quando in realtà non è così, ha aggiunto Holly su Twitter.

Le reazioni non si sono fatte attendere.

mypillstory effetti dannosi pillola
Fonte: Twitter

Mentre Kate afferma di aver sofferto di acne e cisti ovariche dopo l’interruzione della pillola, JaySprout racconta che, nonostante abbia sofferto di piccoli ictus che le hanno devastato la vita, la pillola rimane ancora l’unica opzione che le viene proposta. Dannia ripercorre a sua volta la sua vicenda:

Dopo aver interrotto la contraccezione ormonale, il mio seno ha prodotto latte per più di un anno: è stato molto doloroso e non sono comunque riuscita a rimanere incinta.

Secondo alcune ricerche, le sostanze contenute nella pillola potrebbero aumentare lievemente il rischio di cancro al seno, alla cervice uterina o al fegato, così come di soffrire di ictus, infarti e trombosi. Le emorragie cosiddette spot, ossia tra un ciclo e l’altro, le fluttuazioni d’umore e l’emicrania sono citati come ulteriori effetti collaterali piuttosto comuni.

Ma le testimonianze di #MyPillStory sembrano andare oltre. Una donna di nome Kate Bevan che ha scritto “A supporto di Holly, condividete #MyPillStory” è stata sommersa da più di 500 risposte. Non sono mancate nemmeno le repliche dirette al primo post di Holly.

mypillstory
Fonte: Twitter

Florence ha sofferto di depressione per 7 anni, Ella ha perso parecchio peso ed è stata colta da manie di persecuzione, Anna ha iniziato ad avere le vene varicose, rimaste anche dopo l’interruzione del trattamento, e a sentirsi malissimo; Lauren, infine, ricorda di aver vissuto uno dei suoi periodi più depressi e ansiosi, di aver preso peso, perso ogni motivazione e di aver avuto grossi problemi di autostima.

Quelle che abbiamo riportato sono solo alcune delle testimonianze che si possono trovare su Twitter contrassegnate dall’hashtag #MyPillStory. Lasciamo la conclusione a colei che ha aperto il dibattito, Holly Brockwell, che ha scritto:

Tutto questo è davvero terrificante. Non vedo l’ora di farla finita con la pillola.

Che ne pensate, amiche? Sappiamo che molte tra noi prendono regolarmente la pillola: aspettiamo le vostre testimonianze su eventuali effetti collaterali di cui avete (o non avete) sofferto. 

aggiornamenti