diredonna network
logo
Stai leggendo: Dolore al Seno: 5 Motivi per cui Può Far Male

"Ho Scoperto di Avere un Tumore al Seno Grazie a Questi Segni": il Messaggio di Kylie

Un male fisico e psicologico: il tumore al seno

Spasmofilia, la "malattia invisibile" di chi è sempre stanco

4 motivi per cui dovresti bere l'acqua di cocco

Percorso Kneipp: perché dovresti provare a camminare sui sassi in acqua

"Mia sorella è stata picchiata dal marito e non è la prima volta"

Finalmente la prima città al mondo che offre assorbenti gratis alle donne

A ogni dolore fisico corrisponde un dolore emotivo: la mappa delle emozioni

Perché il Web è arrabbiato con questa modella incinta che fa sport

Lingua a carta geografica: cos'è e come si cura

Dolore al Seno: 5 Motivi per cui Può Far Male

Molte donne sono interessate da fitte al seno: prima di allarmarsi e chiamare subito il medico, scopriamo quali potrebbero le cause.
dolore al seno
(Foto: Web)

Il seno di una donna può essere interessato da fitte o da gonfiore insolito.

Si tratta di due sintomi che spaventano la popolazione femminile, perché il primo pensiero che viene in mente è rivolto al tumore alla mammella.

In realtà, il dolore al seno, detto mastodinia, che può coinvolgere solo il seno destro o quello sinistro o entrambi, nella maggioranza dei casi non solo non è collegato a un tumore, ma nemmeno a qualche patologia grave.

È un dolore che può essere causata da diversi motivi: spesso si sente male a causa della sindrome premestruale o anche a causa di una gravidanza.

In ogni caso, prima di spaventarsi ed eventualmente chiamare il medico, è bene sapere quali potrebbero essere le cause di queste fitte: vediamole insieme, tenendo presente che se il dolore diventa persistente e davvero fastidioso una visita al senso è sempre consigliabile.

1. Ciclo mestruale

ciclo mestruale e dolore al seno
(Foto: Web)

Il ciclo mestruale porta con sé una serie di disagi e tra questi ci può essere il dolore al seno.

Coinvolge in particolare le donne che hanno superato i 30 anni e ovviamente sparisce con la menopausa.

Le fitte e il gonfiore sono dovute ai cambiamenti nel livello degli ormoni, in particolare del progesterone, che causa una ritenzione idrica localizzata che porta alla formazioni di edemi che premono contro le ghiandole mammarie.

A volte si può sentire dolore anche durante l’ovulazione e si può sentire un peggioramento del dolore al seno se si inizia ad assumere la pillola anticoncezionale.

2. Gravidanza e Allattamento

dolore al seno in gravidanza
(Foto: Web)

Il dolore al seno può essere uno dei primi sintomi dell’inizio di una gravidanza, ma può persistere anche oltre le prime fasi, perché viene teso per la formazione del latte.

L’allattamento può invece portare a una sensazione di indolenzimento e a volte nell’areola del capezzolo si formano delle ragadi, dei piccoli taglietti che danno dolore e fastidio quando il bambino è attaccato al seno.

3. La Mastite

(Foto: Web)
(Foto: Web)

La mastite è un’infiammazione che può interessare la donna durante l’allattamento.

Le cause possono essere le lesioni che il neonato, ovviamente in modo involontario, può lasciare sul seno oppure l’ostruzione di un dotto del latte.

La mastite non causa solo dolore al seno, ma anche arrossamenti e a volte la presenza di febbre.

Nel caso in cui compaia la febbre, è bene contattare il medico.

4. Le Cisti

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Una ciste è una sacca piena di acqua causata da ghiandole ingrossate, che causa dolore.

Le cisti possono formarsi anche all’interno del seno e se sono piccole non provocano fastidio, ma si devono comunque tenere sotto controllo medico.

Nel caso in cui siano grandi e si possono sentire al tatto si può pensare all’esportazione, previo consulto medico.

5. Il Reggiseno

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Il reggiseno è un grande alleato per una donna, ma a volte può diventare anche suo nemico.

Infatti un reggiseno troppo stretto può portare a fitte al seno e anche a dolori alla schiena.

Quindi attenzione a sapere scegliere il reggiseno giusto per noi!