diredonna network
logo
Stai leggendo: Mestruazioni: le Situazioni in cui Bisogna Rivolgersi al Medico

Mestruazioni: le Situazioni in cui Bisogna Rivolgersi al Medico

A volte il ciclo mestruale porta con sé qualche problema che può essere anche molto doloroso; ma quando è il caso di rivolgersi a un medico?
Fonte: web
Fonte: web

Le mestruazioni sono una di quelle cose che interessano le donne dalla pubertà alla menopausa.

Spesso odiate o comunque mal sopportate, tanto che esistono dei metodi per posticipare il ciclo, sono delle perdite di sangue che avvengono circa ogni 28 giorni, quando l’utero si sbarazza dello strato superficiale della sua mucosa, per prepararsi all’ovulazione successiva.

Ma a volte le mestruazioni possono mostrare alcune anomalie, che possono anche essere dolorose, e per le quali sarebbe meglio rivolgersi al ginecologo.

Di che cosa stiamo parlando? Ecco i problemi del ciclo per i quali bisognerebbe allarmarsi:

1. Spotting

Fonte: web
Fonte: web

Lo spotting sono delle piccole perdite di sangue che si possono verificare tra una mestruazione e l’altra, soprattutto se si assume la pillola anticoncezionale.

Se le perdite però sono molto abbondanti è bene chiedere il parere del medico, perché potrebbero essere un campanello di allarme per una cisti uterina, dei polipi, delle infezioni o delle crescite precancerose.

2. Mestruazioni saltate

Fonte: web
Fonte: web

Quando il ciclo tarda ad arrivare e non si sospetta una gravidanza, le motivazioni potrebbero essere varie: problemi ormonali o alla tiroide, stress, menopausa precoce, la sindrome dell’ovaio policistico.

Spesso per trovare il problema ci si dovrà sottoporre a una visita ginecologica e a degli esami per controllare i livelli degli ormoni.

3. Mestruazioni troppo abbondanti o troppo lunghe

Fonte: web
Fonte: web

Le mestruazioni di solito durano al massimo 5 o 6 giorni.

Quando le perdite di sangue sono molto abbondanti e durano più del dovuto, potrebbe esserci qualche problema di salute, che potrebbe anche condurre all’anemia.

4. Sindrome pre-mestruale molto intensa

Fonte: web
Fonte: web

La sindrome pre-mestruale è una condizione che interessa molte donne e le rende particolarmente suscettibili e fastidiose prima dell’arrivo delle mestruazioni.

Tuttavia se i sintomi come gli sbalzi d’umore, l’ansia e la rabbia sono molto forti potrebbe essere un disturbo disforico premestruale.

Meglio rivolgersi al medico, dunque.

5. Crampi

Fonte: web
Fonte: web

Qualche crampo alla pancia all’inizio delle mestruazioni è normale, ma non se il dolore che si sente è quasi insopportabile, tanto da non permettere i movimenti.

Infatti potrebbero essere dovuti all’endometriosi, cioè alle cellule dell’utero che crescono fuori da esso.