diredonna network
logo
Stai leggendo: La tisana antibiotica: rimedio naturale a difesa della nostra salute.

Finalmente la prima città al mondo che offre assorbenti gratis alle donne

A ogni dolore fisico corrisponde un dolore emotivo: la mappa delle emozioni

Perché il Web è arrabbiato con questa modella incinta che fa sport

Ti senti sola? Per stare meglio devi parlarne, ma solo con una donna

Perché le donne sentono più dolore degli uomini

Come eliminare una verruca plantare (e non farla tornare)

Tonsille criptiche: cosa sono, sintomi e cure, naturali e non

Tremore alle mani: non è sempre Parkinson. Ecco cos'è.

Rash cutaneo: perché compare e cosa fare

Utero setto e gravidanza: è possibile restare incinta?

La tisana antibiotica: rimedio naturale a difesa della nostra salute.

Per chi ha gia' contratto l'influenza e per chi la teme , in questo articolo viene presentato un rimedio tanto efficace quanto naturale, un regalo per la nostra salute: la tisana antibiotica. Leggete e scoprite quanto è potente e perchè. Provare per credere!
aglio-limone

Anno nuovo e malanni del freddo nuovi …e vecchi che la nostra antica abitudine spesso cura con “inevitabili” antinfiammatori, antipiretici e quel che e’ peggio, antibiotici! E sono proprio gli antibiotici ad esser messi sotto accusa: più che salutari sono soprattutto dannosi per la nostra salute, dalle sembianze miracolose uccidono lentamente, le nostre difese immunitarie rendendoci sempre più deboli e prede facili di nuovi attacchi da batteri o virus. Nulla di buono, insomma.

E allora?! Cosa si può fare?

Ancora una volta la nostra cara buona e amorevole Madre Natura corre a braccia  aperte in nostro aiuto con un rimedio assolutamente naturale ed efficace , unico possibile difettuccio: il sapore, infatti gli ingredienti di questo infuso intelligente sono l’aglio e il limone, ecco perché: L’aglio contiene allicina, un potente antimicrobico, e l’apoene, che oltre ad abbassare il colesterolo, ridurre la pressione e incrementare la serotonina, potenzia le difese immunitarie. La scorza del limone è battericida sul vibrione del colera (!), sul meningococco, sugli stafilococchi, sul gonococco, sui bacilli del tifo, della difterite, della dissenteria e sui colibatteri. In più gli olii essenziali che contiene sono fungicidi, antibiotici e sedativi per i nervi.

Un paradiso per la nostra salute.

Donne!Siamo abituate a molto peggio: cerette dolorose in zone del nostro corpo talmente nascoste da non esserne neppure a conoscenza, piedini urlanti costretti in scarpine con tacchi vertiginosi pur di apparire in serate galanti o, peggio ancora, danzanti, mesi e mesi di gravidanza con un crescendo di nausee e chili in piu’, acrobazie quotidiane da far invidia alle magie di Mary Poppins, siamo Donne!!In confronto a tutto cio’ cosa volete che sia una tisana veramente miracolosa dal sapore un tantino sgradevole?! (alcune medicine sanno fare anche peggio) Vogliamo fare la fine di alcuni nostri compagni che diventano zombie al primo starnuto? Nooooooooooo! E allora: forza e coraggio, mollettina al naso e tanta, tantissima Salute.

Ecco come si fa e come si prende:

Ingredienti:

un limone bio intero (e che sia bio, perché gli altri hanno le bucce trattate chimicamente)

uno spicchio d’aglio

acqua

Lavate il limone e mettetelo intero in un pentolino stretto e alto, in modo che sia completamente immerso nell’acqua (la tisana deve essere concentrata, quindi non usate più di una tazza d’acqua) insieme allo spicchio d’aglio con tutta la sua buccetta.

Portate a ebollizione a fuoco medio, e calcolate esattamente 7 minuti da quando bolle.

Non alzate troppo la fiamma e non prolungate il tempo di ebollizione altrimenti il limone all’improvviso si bucherà e ne fuoriuscirà il liquido interno. Non che la tisana non sia più attiva in quel caso, ma prende un sapore terrificante. Per lo stesso motivo sarà molto meglio se userete un limone di quelli con la buccia spessa, si bucano molto più difficilmente.

Passati i 7 minuti togliete il pentolino dal fuoco, gettate subito il limone e lo spicchio d’aglio e lasciate intiepidire un po’ la tisana prima di berla.

In caso di febbre e di tutte le sue complicazioni (dolori etc), quindi, si può assumere questa tisana ogni 4 ore, come un antibiotico. Non so se avete sentito parlare dell’abuso di antibiotici che è stato fatto negli anni ma è storia vecchia, vecchissima. Andrebbero presi solo  in caso di effettiva necessità, e questo vuol dire raramente.

tisana

Questo infuso è ottimo anche per le bronchiti croniche, l’asma, e per il virus dell’herpes (di qualsiasi tipo), oltre che per la varicella.

Se si vuole usare come preventivo invece basta prenderla una volta al giorno per due tre giorni. Purtroppo non si può aggiungere zucchero perché favorisce la replicazione batterica, sigh.

Se proprio vi fa schifo o se il vostro bambino ve la lancia, potete aggiungerci un cucchiaino di miele, visto che è anche antinfiammatorio.

Importantissimo è non utilizzare il cucchiaino di metallo, meglio il legno, perche’ il ferro o altri metalli pesanti creano reazioni chimiche che posso far perdere le porprietà della tisana, quindi, se potete, fate bollire lo stesso infuso, in un contenitore in terracotta o vetro e mai in microonde. (stesso principio secondo il quale se la vitamina C o l’aspirina entrano in contatto con materiali in metallo perdono completamente le loro proprietà )

Dopo averla assaporata, aspettate che faccia effetto prima di mandarmi a quel paese, e ricordate che le medicine a volte *non* hanno un buon sapore e se non ci amiamo un po’ da sole, chi potrà farlo per noi?