diredonna network
logo
Stai leggendo: In tempo di crisi, lo sport diventa cheap!

Giornata Nazionale del Sollievo: terapia del dolore e cure palliative, il diritto di non soffrire

Perché ti mangi le unghie? Colpa della mamma o di queste 4 cose

Chi da piccolo è stato scout soffre meno d'ansia e di problemi mentali

Non riesci a ricordare i nomi? Ora sai perché

Perché ti è venuto un herpes labiale

Anello anticoncezionale vaginale: pro e contro e come si usa

Fidget Spinner, va bene la moda, ma occhio alla bufala sulla salute

Papilloma Virus HPV: cos'è la conizzazione del collo dell'utero

Anedonia: quando sesso, cibo e piaceri della vita non ci interessano

Nap Class, tutti in palestra a lezione di... pisolino

In tempo di crisi, lo sport diventa cheap!

Nuove mode e nuovi tipi di allenamento si diffondono: per essere in forma risparmiando. Dalla Zumba al Functional Training, scopriamo i nuovi modi per tenersi in forma.
palestra

I nuovi trend parlano chiaro: se non ci si può permettere la palestra, fare sport è comunque importante. Le proposte che si fanno largo sono gli esercizi a corpo libero, da fare in un tempo breve (nell’arco di una pausa pranzo ad esempio) ma in grado di tonificare e manternere attivo il corpo. Un primo esempio è il Body Weight Training, un tipo di allenamento  a corpo libero che consiste nell’utilizzo del proprio peso corporeo come resistenza da vincere. Può essere praticato da chiunque e in ogni luogo perché non richiede alcuna attrezzatura specifica e consente di allenare tutti i gruppi muscolari, anche se è sconsigliato per individui in sovrappeso che si troverebbero ad esercitarsi con un carico troppo elevato.  Fra i trend in ascesa non dimentichiamo lo Strenght Training, l’allenamento contro resistenza ottimo per favorire l’incremento della densità minerale ossea e consigliabile quindi a tutte le donne in post-menopausa. Grande richiesta anche per il Functional Training che prevede esercizi di potenziamento condotti con piccoli attrezzi (carrucole, elastici a resistenza graduale, kettelbell, ecc). Poi per rimanere sul classico, il jogging va sempre bene, oppure per dimagrire divertendosi, la Zumba con le sue varianti (Acqua-Zumba, Zumba Tonic) è sempre un’ottima scelta.

La scelta è vasta, l’importante è non rinunciare all’esercizio fisico: è dimostrato infatti che l’inattività e la vita sedentaria provocano il 7% per il diabete di tipo 2, il 6% di morti per malattia cardiaca coronarica, il 10% per cancro al seno e il 10% per cancro al colon. Muoversi resta fondamentale, specie per combattere sovrappeso ed obesità. Un’attività fisica costante è una vera e propria terapia medica in quanto apporta notevoli benefici a livello sia fisico che psichico. Rimane solo da scegliere quella più adatta alle nostre esigenze, e che piaccia per poter essere praticata con continuità.

Non resta che darsi da fare quindi! Per affrontare la crisi, ci vuole un fisico bestiale!